Solare termodinamico: cos’è e come può essere sfruttato per risparmiare

Solare termodinamico: cos’è e come può essere sfruttato per risparmiare
Il post ti è stato utile?
di | 16-01-2019 | Come risparmiare, Consigli per gli acquisti

Sempre più spesso, oramai, si sente parlare di solare termodinamico per il riscaldamento delle case. Ma, forse, non tutti sanno cosa sia e come questo particolare impianto possa contribuire a ridurre i consumi in bolletta anche del 70%. Infatti, con un impianto solare termodinamico, caratterizzato da un rendimento superiore al più comune impianto fotovoltaico, è possibile ottenere acqua calda e energia elettrica, sfruttando il calore del sole: applicando le leggi della termodinamica, il calore del sole permette di riscaldare e produrre energia, anche nelle giornate uggiose e di pioggia e di notte, a differenza del fotovoltaico.

Il risparmio sulle utenze è tale da permettere di riscattare l’investimento in soli 5 anni e nel frattempo si salvaguardia l’ambiente.

Per avere maggiori dettagli sull’impianto solare termodinamico, su come funziona, e come può essere sfruttato al meglio per risparmiare in bolletta, continuate a leggere questo approfondimento.

Sommario

Cos’è l’impianto solare termodinamico?

Per impianto solare termodinamico si intende un’installazione che può essere montata sul balcone, in terrazza o nel giardino delle abitazioni, che permette di produrre energia elettrica, grazie allo sfruttamento dell’energia solare.

Si tratta dell’evoluzione dei più comuni (almeno per sentito dire) pannelli fotovoltaici, ma al contrario di quest’ultimi, l’impianto solare termodinamico permette un grande vantaggio: riesce a scaldare l’acqua in qualsiasi condizioni di luce esterna e perfino di notte.

Come funziona l’impianto?

Come si può evincere dal nome, l’impianto sfrutta le leggi della termodinamica, la branca della fisica classica, che descrive le trasformazioni subite da un sistema, in seguito a un processo di scambio di energia con altri sistemi o con l’ambiente esterno. Grazie a un cambio di stato del liquido detto “frigorigeno” posto nei pannelli, allo stato gassoso, l’impianto solare termodinamico riesce a prelevare calore dall’esterno e trasferirlo all’impianto di riscaldamento. Un compressore elettrico, aspira il gas riscaldato dai pannelli e lo comprime facendolo aumentare di temperatura. Una volta compresso il gas viene spinto a circolare all’interno di una serpentina posta in un condensatore per il riscaldamento, mentre una parte di esso viene ceduto all’acqua sanitaria per essere riscaldata.

Dunque, i pannelli solari assorbono il calore esterno per riservarlo al loro interno esattamente come le classiche pompe di calore ma a un costo inferiore e minori consumi.

Può essere impiegato come unica fonte di riscaldamento in casa?

L’impianto solare termodinamico può essere usato come unica fonte di riscaldamento in casa? Per rispondere a questa domanda, è necessario prima, capire il funzionamento del sistema.

Il procedimento sul quale si basa il solare termodinamico è fondato sulla temperatura del fluido ed è in grado di produrre calore, in condizioni ambientali diverse dal giorno, come:

  • La notte: l’impianto riesce a prelevare calore dell’aria meno fredda (ammesso che le temperature non scendano al di sotto dello zero);
  • In condizioni di forte vento: esso, infatti, quando viene a contatto con i pannelli genera calore grazie all’energia cinetica;
  • In condizioni di pioggia: il vapore acque contiene una grande quantità di calore.

Tuttavia, il sistema perde di efficienza quando la temperatura esterna scende al di sotto dello zero, pertanto non può essere l’unica fonte di riscaldamento in un’abitazione. Esistono alcuni tipi di impianti, che possiamo chiare “misti” che, grazie e resistenze elettrice, riescono a riscaldare a temperature anche inferiori allo zero intervenendo al posto dell’impianto. In tal caso, però, il sistema è meno conveniente rispetto ai tradizionali riscaldamenti.

Il risparmio sulla bolletta della luce e l’Ecobonus 2019

Il solare termodinamico, riuscendo a sfruttare il calore dell’ambiente esterno, permette un notevole risparmio sui costi dell’energia elettrica considerando anche il fatto che la vita media per un impianto di questo tipo ( a patto che vi sia una periodica manutenzione) è di circa vent’anni.

Il solare termodinamico ha un rendimento nettamente superiore rispetto al fotovoltaico e ai vecchi sistemi tradizionali.

Tale vantaggio economico, permette di ammortizzare l’investimento iniziale sostenuto per l’acquisto di un impianto termodinamico.

Il prezzo d’acquisto dipende da diversi fattori, come:

  • Il numero di persone in famiglia
  • Integrazione del solare termodinamico con altri impianti tradizionali

Secondo le stime realizzate per un cliente tipo (famiglia di 4 persone), l’impianto può arrivare a costare dai 3.000€ ai 10.000€ a seconda dei materiali utilizzati per l’impianto. Ma, come anticipato, tra i 5 e i 10 anni il ritorno economico è garantito.

Inoltre, per chi decide di acquistare questa particolare tipologia di impianto per il riscaldamento e l’energia elettrica, potrà richiedere l’erogazione dell’Ecobonus 2019: la detrazione fiscale per chi apporta miglioramenti in termini di efficienza energetica nella propria abitazione, e che siano in grado di salvaguardare l’ambiente sul lungo periodo, grazie alla produzione di energia attraverso fonti rinnovabili come, per l’appunto, sole, acqua, terra e vento.

Ecobonus 2019

L’Ecobonus è una detrazione dell’imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) pari a una parte della spesa sostenuta dal contribuente, concessa quando si eseguono interventi volti al miglioramento dell’efficienza energetica della propria casa. A seconda del tipo d’intervento di riqualificazione energetica, sono previste due soglie diverse di detrazioni: al 65% e al 50%.

Le detrazioni al 65% sono previste per:

  • Sostituzione delle vecchie caldaie con caldaie a condensazione a alta efficienza con sistemi di termoregolazione smart evoluti;
  • Sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale con impianti basati su dispositivi ibridi quali pompa di calore-caldaia a condensazione;
  • Riqualificazione energetica totale degli edifici esistenti, tali da permettere il raggiungimento di alti valori di prestazione energetica per il riscaldamento invernale;
  • Installazione di pannelli solari e pannelli solari termodinamici;
  • Installazione di sistemi per l’isolamento termico.

Stando a quanto riportato dal documento, dunque, la detrazione prevista per la messa in opera dell’impianto solare termodinamico prevede il massimo della tradizione fiscale al 65%.

Allo stato attuale, le detrazioni fiscali per gli interventi volti al miglioramento dell’efficienza energetica della propria abitazione potranno essere richieste da ogni contribuente in possesso dell’immobile oggetto di intervento.

I soggetti richiedenti possono essere persone fisiche, titolari di partita IVA, imprenditori e società, associazioni tra professionisti ed enti che non svolgono attività commerciale.

 

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti
02 20011111

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.