Attivare un contatore dell’Enel: la procedura

Attivare un contatore dell’Enel: la procedura
5 (100%) 7 votes
di | 07-06-2018 | Enel, Energia

Avete appena traslocato in una nuova casa e avete bisogno di attivare un contatore dell’Enel che non ha mai erogato energia elettrica o che è stato disattivato? Per attivare un contatore dell’Enel è necessario, in primo luogo, contattare il fornitore di energia elettrica che avete scelto nel mercato energetico e poi procedere con la richiesta all’Enel.

Nell’articolo vi spieghiamo le procedure da seguire per attivare un contatore.

Sommario

Come riattivare un contatore in una vecchia casa

Se vi siete appena trasferiti in un vecchio appartamento, molto probabilmente l’erogazione di energia elettrica è stata interrotta. Per riattivare il contatore dovete contattare un fornitore luce che vende energia nel mercato, e scegliere l’offerta luce che meglio possa soddisfare le vostre esigenze. È importante capire, però, che questo è solamente il primo passo da fare per procedere con l’attivazione del contatore, in quanto non è il fornitore a doversi occupare della riattivazione. Una volta firmato il contratto, infatti, il gestore provvede solamente a contattare il distributore che si occuperà della riattivazione per l’erogazione di energia.

Per riattivare un contatore dell’Enel dovete fornire al distributore:

  • Il codice fiscale della persona alla quale verrà intestato il contratto
  • Il codice POD o il numero Eneltel identificativo del contatore. Lo potete trovare sul cartellino attaccato al contatore.

Come fare se l’elettricità non era stata interrotta nella vecchia casa

Se nella casa in cui vi siete trasferiti c’è ancora elettricità, si potrebbero verificare due diverse situazioni: o il contratto di fornitura del vecchio inquilino è ancora attivo, oppure è stata effettuata la disdetta del contratto ma non è stato ancora interrotto il servizio.

Per quanto riguarda il primo caso, potete procedere richiedendo una voltura del contratto, ossia un cambio del nome dell’intestatario del contratto di fornitura, e il passaggio avviene senza interruzione di corrente elettrica. Nel secondo caso, invece, l’interruzione avverrà a breve. Per riattivare il contatore a vostro nome, dovrete effettuare un subentro, che non è altro che la riattivazione del contatore e il costo dell’operazione dipende dal fornitore che sceglierete.

Con il subentro avrete l’occasione, infatti, di scegliere un nuovo fornitore di energia elettrica nel mercato. Per scegliere la nuova offerta, vi invitiamo a fare uso del nostro comparatori di offerte online, in modo tale che possiate avere una panoramica completa delle tariffe sul mercato e scegliere quella più confacente al vostro stile di consumo.

Come procedere con la prima attivazione del contatore in una casa nuova

Con “prima attivazione” si indica la messa in funzione di un contatore che non ha mai erogato energia prima.

Per fare la richiesta vi basterà accedere al sito dell’Enel e fornire le seguenti informazioni:

  • Il codice fiscale della persona alla quale verrà intestato il contratto
  • Il codice POD o il numero Eneltel identificativo del contatore. Lo potete trovare sul cartellino attaccato al contatore.

Una volta fornite tutte le informazioni, vi verrà inviato il contratto nella vostra casella di posta elettronica che dovrete rinviare al distributore, compilato in ogni sua parte e firmato.

Al contratto occorre allegare:

  • Il modulo che attesti la proprietà o il regolare possesso dell’immobile per il quale si richiede la fornitura di energia elettrica o del gas (modulo).
  • Il modulo attestante la regolarità urbanistica dell’immobile

Prima di procedere con l’attivazione del contatore, però, è bene che abbiate già scelto anche in questo caso, il fornitore con il  quale volete stipulare un contratto relativo ad un’offerta del mercato energia.

Vi ricordiamo che a luglio 2019 i servi del mercato tutelato cesseranno di essere disponibili e tutti gli utenti dovranno passare al mercato libero dell’energia. Comparare le tante offerte luce, diventa quindi, fondamentale per riuscire a risparmiare. Qualora vogliate una consulenza gratuita e senza impegno di esperti del settore energia, non esitate a contattare i consulenti di ComparaSemplice.it al numero verde o in chat nel sito.

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV
0321.085995

Titolo Popup

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.