Enel Energia a casa e in negozio

Enel Energia a casa e in negozio
Il post ti è stato utile?
di | 19-03-2015 | Aziende e Professionisti, Consigli per gli acquisti, Enel, Energia

Sfortunatamente per il venditore di Enel Energia, o meglio lo definirei piazzatore di contratti, stamani vado a trovare un mio amico in negozio e mentre stiamo parlando del più e del meno.
Arriva un sedicente venditore di Enel Energia e controlla le bollette. Curioso rimango ad ascoltare come riesce a portare avanti la conversazione.
Il mio amico ha ENEL ENERGIA a casa (scelta poco felice, ma si sà i venditori dei singoli operatori raccontano spesso solo della tariffa del consumo dimenticandosi dei costi fissi..).
In ufficio fortunatamente ha Enel Maggiore Tutela. Attendo il verdetto: praticamente a casa dovrebbe chiamare il numero verde per cambiare tariffa. Fin qui niente di sconvolgente, infatti anche io riscontro che è stata stipulata una tariffa bioraria anche se Enel energia utilizza la dizione a colori che mi spinge a fare una ulteriore verifica

Il fatto che la distribuzione dell’utilizzo scorporato tra f1, f2 ed f3 sia quasi al 33% mi lascia un pò perplesso, e infatti dopo chiederò spiegazioni sull’errato utilizzo ma questa è un’altra storia… e si chiama consulenza. Comunque la trattativa continua e udite udite: per l’ ufficio ENEL il cliente è con Enel Maggior Tutela.

Purtroppo per errore e non volendomi intromettere all’inizio sono convinto che il contratto in maggior tutela sia per il residenziale. Il venditore va avanti raccontando sconti mirabolanti del 40% rispetto anche alla Maggior Tutela, rimango inorridito… purtroppo tutti dobbiamo vendere, ma quando di fronte alle resistenze a firmare gli dice che le manutenzioni sono rimandate per operatori diversi da Enel Energia non resisto e gli faccio notare che Enel Energia è una società di Enel e che la manutenzione rimarrà sempre a carico di Enel, poi gli faccio anche presente dell’esistenza di Terna che a Firenze gestisce la rete.
A quel punto il venditore capisce che non è aria…
Mi chiedo perché non viene creato un albo di Energy Manager dove il CONSULENTE non debba vendere una tariffa ma esaminare i costi e valutare quale possa essere la soluzione migliore per il cliente???

 

Articoli Correlati

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV
0321.085995