Modulo reclami Enel: come agire per comunicare un problema

di | 29-08-2019 | Enel
Modulo reclami Enel: come agire per comunicare un problema

La scelta del fornitore di energia elettrica o gas deve essere compiuta con particolare cura per fare in modo di non trovarsi di fronte a salassi in bolletta. Ormai da tempo Enel non ha più il monopolio, ma continua a essere una delle aziende preferite nel settore non solo per la vastità di offerte convenienti tra cui è possibile scegliere, ma anche per trasparenza e affidabilità. In caso di insoddisfazione è però possibile fare sapere il proprio malcontento direttamente alla società: sul sito ufficiale è così possibile trovare un apposito modulo per i reclami dove si potrà far sapere cosa abbia scatenato il disagio fino al punto di arrivare a segnalarlo.

Sommario

Modulo reclami Enel – Tutto all’insegna della trasparenza

L’avvento del mercato libero, che si appresta a entrare in vigore in via definitiva a partire dal 1° luglio 2020 (clicca qui per conoscere quali sono le conseguenze a cui si può andare incontro se non ci si dovesse mettere in regola entro tale data) ha messo al primo posto i bisogni del cliente: ogni utente ha infatti la possibilità di scegliere in maniera indipendente l’operatore a cui decide di affidarsi per la luce e il gas, sia per la casa, sia per la propria azienda. Nel caso in cui ci si ritrovasse tra le mani una bolletta che si ritiene troppo elevata o di incapacità dell’azienda di soddisfare le nostre esigenze, passare a un’altra società è davvero semplicissimo, ma soprattutto può avvenire in modo gratuito. Sarà proprio l’azienda a cui si decide di affidarsi a prendersi in carico di ogni aspetto.

Nonostante questo, non è così infrequente ritrovarsi, anche a distanza di tempo dal momento dell’attivazione, a dover gestire una situazione che non ci soddisfa del tutto. Se ancora si è dubbiosi all’idea di interrompere il rapporto si può comunque far sapere all’azienda con cui si ha un rapporto le motivazioni del proprio malcontento.

Come fare?

Se si è clienti di Enel Energia, che resta ancora adesso uno dei fornitori più apprezzati pur non essendoci più il monopolio, la procedura da seguire per l’invio di un reclamo ufficiale è piuttosto semplice. Per semplificare la situazione il primo passo da compiere consiste nell’accesso al sito ufficiale dove è possibile trovare l’apposito modulo. Questo può essere sfruttato qualora si dovesse essere verificata una situazione di disagio di vario genere: ne sono esempio i disservizi che hanno costretto il cliente a non usufruire del servizio anche per qualche giorno; una sollecitazione di pagamento, anche ripetuta, quando invece si ritiene di essere in regola con ogni versamento; impegno di potenza minore rispetto a quello pattuito o un guasto tecnico che può avere coinvolto il contatore presente in loco.

Questo modo di agire rappresenta una manifestazione evidente di come Enel tenga in modo particolare a venire incontro il più possibile ai bisogni del cliente e ad agire in assoluta trasparenza. All’interno della comunicazione si potrà infatti inserire dettagliatamente le motivazioni che hanno portato al disguido prima di arrivare alla decisione definitiva di recedere dall’accordo.

Reclamo Enel per danni – Come agire per non sbagliare

Se sei è ormai decisi a inviare a Enel un reclamo si deve andare nel sito ufficiale e accedere alla sezione “Modulistica” dove è possibile selezionare quello di proprio interesse. Qui ne troviamo uno apposito per la luce, uno per il gas e uno per la tutela gas.

Il cliente dovrà quindi occuparsi di compilarlo in ogni sua parte inserendo tutti i suoi dati personali, oltre a non dimenticare di chiarire nel dettaglio la motivazione che ha portato a questo punto.

Le modalità da utilizzare per inviare la comunicazione all’azienda sono differenti. Ognuno può quindi scegliere quella che ritiene più pratica.

Se si preferisce la spedizione via posta tradizionale sono due gli indirizzi a disposizione, a seconda del tipo di servizio fornito:

  • Enel Energia S.p.A Casella Postale 8080 – 85100 – Potenza (Luce)
  • Enel Energia S.p.A Casella Postale 1000 – 85100 – Potenza (Gas)

Per motivi di praticità è possibile anche effettuare la propria lamentela anche online al link disponibile sul portale. Questo sistema consente anche di allegare documenti che potranno essere visionati per chiarire al meglio la propria posizione. La risposta arriverà alla stessa casella di posta elettronica.

In alternativa, ogni utente è comunque libero di scrivere in maniera libera la propria lettera di reclamo, ma avendo cura di non dimenticare alcun dettaglio per fare in modo che la missiva non sia ritenuta inutile. Sono quindi fondamentali nome e cognome dell’intestatario del contratto, indirizzo della fornitura, indirizzo di recapito (qualora questo fosse differente da quello in cui viene erogato il servizio), tipo di servizio oggetto del reclamo (elettrico, gas, entrambi), Il codice alfanumerico che identifica il punto di prelievo dell’energia elettrica (POD) o di riconsegna del gas naturale (PDR clicca qui per sapere meglio che cos’è e dove è possibile trovarlo), un’indicazione il più possibile dettagliata relativa ai motivi di insoddisfazione che hanno scaturito il reclamo.

Attenzione, se l’insoddisfazione del cliente dovesse dipendere da un problema relativo agli importi da pagare o già versati è fondamentale indicare anche l’autolettura e la data in cui la procedura è stata effettuata (clicca qui di seguito per sapere come effettuarla e le varie modalità per comunicarla).

In caso di dubbi è comunque consigliabile sfruttare la sezione di “Live Chat” disponibile sul sito di Enel. Questo consente di parlare in tempo reale con un operatore per chiarire meglio la propria situazione e provare a soddisfare eventuali dubbi. A volte può bastare questo per evitare il reclamo ufficiale. In alternativa, è disponibile anche il numero verde gratuito 800 900 860 o ci si può recare di persona nel punto Enel Energia più vicino alla propria abitazione.

A livello normativo Enel è chiamata a dare risposta entro 40 giorni che devono essere conteggiati dal giorno della ricezione della missiva. Se questo non dovesse avvenire, ma anche se non dovesse bastare la risposta arrivata si può pensare a una conciliazione. Si tratta di un sistema da prendere in considerazione perché consente di chiarire i problemi senza che il cliente debba sostenere costi.

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.