Voltura Enel: scopriamo tutti i dettagli

Voltura Enel: scopriamo tutti i dettagli
5 (100%) 1 vote
di | 30-10-2016 | Enel, Energia

Oggi vi parliamo della voltura Enel: come fare, chi contattare, quale documentazione è necessaria e dove rivolgersi.

Prima, peVoltura Enelrò, è meglio chiarire bene cosa sia esattamente la voltura Enel e quando è necessario farla. In sintesi, la voltura è quella pratica burocratica che permette di passare da un contratto di fornitura ad un altro mantenendo lo stesso fornitore e senza interruzione del servizio. Si tratta di un’operazione che viene effettuata in genere in caso di cambio di intestatari della fornitura di energia elettrica.

Adesso che è chiaro cosa sia una voltura Enel vediamo in dettaglio tutti i passaggi da compiere per effettuarne una.

Voltura Enel: cosa mi serve?

Come abbiamo detto la voltura non è altro che il passaggio di intestazione della fornitura di energia da un soggetto ad un altro. È un’operazione molto semplice che non comporta costi. Come prima cosa, prima di contattare l’Enel ti consigliamo di fare mente locale e di procurarti i seguenti documenti e informazioni: ti serviranno a non perdere tempo in futuro.

  • Il primo dato che ti serve è il numero cliente, che trovi sulla bolletta del vecchio intestatario o sul display del tuo contatore elettrico.
  • Il secondo dato che ti serve è il titolo abitativo, ovvero un documento che afferma la proprietà dell’immobile del quale si ha necessità di fare la voltura dell’energia elettrica.
  • Il terzo dato che ti serve sono le indicazioni anagrafiche del nuovo intestatario della fattura. Ricordati di conoscere anche l’indirizzo mail o, in caso di persone giuridiche, ragione sociale, codice fiscale e numero di partita IVA
  • Il quarto dato che ti serve è l’indirizzo a cui recapitare le bollette, solo nel caso in cui sia diverso da quello della fornitura di cui vuoi avere la voltura. Attenzione ricordati di indicare l’indirizzo completo di Via, numero civico, codice postale, località, comune e provincia.
  • Il quinto dato che ti serve è la lettura del contatore: ti consigliamo di rilevarla insieme al precedente intestatario della fornitura, in modo da non avere problemi riguardo a debiti o crediti.
  • Il sesto dato che ti serve per effettuare una voltura Enel è, in caso di usi non domestici, l’uso della fornitura.
  • Il settimo, e ultimo, dato che ti serve è l’indirizzo del precedente intestatario.

Voltura Enel: i documenti necessari

Vediamo adesso quali sono i documenti necessari per effettuare una voltura Enel.

  • Certificato di possesso regolare dell’immobile;
  • Autocertificazione di residenza;
  • Fotocopia della carta di identità del nuovo intestatario della bolletta;
  • Coordinate bancarie: codice IBAN, nome e cognome e codice fiscale dell’intestatario

Voltura Enel: cosa fare?

Una volta che siete in possesso di tutta questa documentazione avete due opzioni possibili

  • recarvi al Punto Enel più vicino;
  • chiamare il numero verde Enel  800 900 800

Successivamente il personale di Enel invierà a casa vostra tutta una serie di documenti da firmare e rispedire insieme alla documentazione di cui sopra. Ti ricordiamo che il costo della voltura Enel comprende le spese contrattuali che ti saranno addebitate sulla prima bolletta.

Se hai appena fatto voltura e vuoi cambiare operatore, ti consigliamo di utilizzare il nostro comparatore di tariffe, ti aiuteremo ogni giorno a scegliere il piano tariffario che maggiormente ti consentirà di risparmiare!

Confronta le tariffe per l'energia elettrica ora!

 

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV
0321.085995