Efficienza e sostenibilità per i comuni: parte il via alle istanze

Efficienza e sostenibilità per i comuni: parte il via alle istanze
Il post ti è stato utile?
di | 10-09-2015 | Energia Rinnovabile

Efficienza energetica e sostenibilitàIl rinnovabile è ancora al centro dell’attenzione. L’argomento degli ultimi tempi sembra vertere sempre di più verso un moto di maggiore efficienza e sostenibilità per i comuni. Stiamo parlando di oltre 450 comuni che stanno puntando con grande apertura al risparmio e alla filosofia sostenibile.

E’ quindi esplosione d’istanze e parte il via alla massiccia richiesta e partecipazione per l’approvvigionamento delle risorse finanziarie che sono state messe a disposizione di tutte quelle strutture municipali che hanno risposto all’avviso pubblico del CSE 2015. I comuni per la sostenibilità hanno a disposizione un bando di 80 milioni di euro per accedere alla possibilità di finanziamenti utili alla realizzazione di progetti per produzione dell’energia e di migliorie alle infrastrutture.

Le principali amministrazioni coinvolte sono Campania, Calabria, Puglia e Sicilia, che più di altre necessitano d’ingenti finanziamenti per utilizzare l’energia prodotta a sostegno degli edifici pubblici che in questo momento vertono in forti difficoltà. La richiesta e l’acquisizione avvengono tramite la procedura telematica del Mercato elettronico del MePa (Pubblica Amministrazione) con specifica dei progetti presentati che devono rispettare affinità con i beni e servizi ai quali sono legati.

Si possono scegliere tra le seguenti tipologie di progetto:

• Impianto fotovoltaico connesso in rete
• Impianto solare termico di acqua calda sanitaria per uffici
• Impianto solare termico di acqua calda per scuole con annessa attività sportiva
• Impianto a pompa di calore per la climatizzazione
• Interventi di sostituzione luci con prodotti dedicati più efficienti

Tutti i progetti sono soggetti a realizzazione certificata da diagnosi energetica dell’edificio e ovviamente dal permesso dell’amministrazione come via libera per i lavori. Il bando specifica che il finanziamento è dato a titolo di contributo a fondo perduto al 100%. Alla data del 5 agosto sembrano essere registrati allo sportello già 500 comuni per un totale di 721 istanze ammesse al finanziamento. L’iniziativa rappresenta una prova di grande impegno nei confronti dell’innovazione delle tecnologie rinnovabili. I comuni hanno partecipato numerosi e con il chiaro intento di intraprendere un percorso che porti alla valorizzazione del proprio patrimonio immobiliare. Il risparmio energetico resta un tema centrale e il reimpiego ottimizzante delle infrastrutture migliorerebbe alcune zone abbattendo sprechi, consumi e perdite.

offerte luce

Articoli Correlati

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV
0321.085995