Energia solare: l’Italia al primo posto nel mondo

Energia solare: l’Italia al primo posto nel mondo
1 (20%) 1 vote
di | 26-04-2016 | Energia, Energia Rinnovabile

Siamo uno dei più virtuosi Paesi per l’utilizzo delle energia solare: l’Italia è la prima al mondo.

Ebbene sì, l’Italia si è aggiudicato lo scalino più alto del podio per quanto riguarda l’utilizzo e la produzione di energia elettrica derivante dal fotovoltaico che corrisponde, appunto, all’8%.

Chi sono i più virtuosi?

Un risultato certificato dal rapporto dell’Agenzia internazionale dell’energia (IEA), che è una organizzazione intergovernativa dell’Ocse e raccoglie e studia 29 fra i paesi più industrializzati al mondo e che assegna, sempre tra i Paesi più virtuosi, la medaglia d’argento alla Grecia (che copre col fotovoltaico il 7,4% della sua energia) e di bronzo per la Germania (dove la percentuale corrisponde col 7,1%).

Seguono, in ordine di classifica: il Belgio, il Giappone, la Bulgaria, la Repubblica Ceca e l’Australia.

Per quanto riguarda, invece, la classifica che stima la produzione di energia elettrica generata da impianti fotovoltaici di tutto il mondo si registra un sostanziale aumento, rispetto agli anni precedenti, di questa quota totalizzando circa 227 GW.

Un risultato certamente incoraggiante che rafforza in maniera positiva l’effettivo vantaggio economico-energetico-ambientale dell’impiego delle energie rinnovabili.

Ma quali sono le percentuali di produzione energetica derivanti dall’energia solare?

Secondo gli studi, svolti dal prestigioso REN21 (Renewables 2015 Global Status Report), il 77,2% di energia è prodotta dalle energie non rinnovabili (combustibili fossili e nucleare) mentre il 22,8% deriva dalle energie rinnovabili.

Analizzando la quota delle rinnovabili si evidenzia come il 16,6% dell’energia derivi da impianti idroelettrici (per intenderci quelli che sfruttano la pressione dell’acqua: dighe ed altri sbarramenti), 3,1% da impianti eolici (le alte pale eoliche che sfruttano la forza del vento), 8,1% dalle biomasse (scarti organici che vengono bruciati), 0,9% da impianti fotovoltaici e solo lo 0,4% dalla geotermica o da altre fonti.

E’ altresì importante constatare il grande e gratificante sforzo messo in atto nel decennio 2004/2014. Partendo dai soli 2,6 GW di potenza del 2004 si è arrivati, considerando anche l’impegno di informazione, responsabilizzazione e di sgravio fiscale fatto in questo decennio, a 177 GW un aumento molto significativo.

Lo stato italiano che ruolo gioca?

E’ utile essere aggiornati sapendo come, secondo un piano di dismissione e ridimensionamento degli impianti delle energie non rinnovabili, lo Stato favorisca l’installazione di impianti fotovoltaici.

Per ogni impianto fotovoltaico installato sul proprio tetto di casa si può beneficiare di una detrazione fiscale fino al 50% (questo per quanto riguarda le persone fisiche: condomini o privati).

Per quanto riguarda invece l’installazione di impianti fotovoltaici presso le aziende, industrie o attività commerciali è previsto un super ammortamento del 140% nel caso che l’impianto sia categorizzato come bene mobile.

Vale la pena dunque informarsi.

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.