Biocarburanti competitivi dagli scarti dell’uva!

Biocarburanti competitivi dagli scarti dell’uva!
Il post ti è stato utile?
di | 07-09-2015 | Energia Rinnovabile

Il mondo dell’energia ecosostenibile cerca e trova nuove risorse anche sulla tavola. Dallo scaldare gli animi o accendere il palato dando valore ai pasti, ora il vino diventa possibile materia prima per la generazione di biocarburanti competitivi. A essere più precisi sono gli scarti dell’uva ad essere al centro di una ricerca dell’Università di Adelaide, in Australia, che confermano la possibilità di produrre biocarburanti dal famoso frutto di bacco.

A quanto pare, la fermentazione di tonnellate di questi scarti (steli, semi e vinaccia) permettono di ricavare fino a 400 litri di biocarburante. Essendo base di etanolo, la fermentazione di queste biomasse genera un prodotto utile ad essere impiegato secondo il principio dei carburanti. Quello che colpisce di più è che a quanto pare, il carburante prodotto sarebbe addirittura economico e tecnicamente biofeul. Questo è quello che conferma anche Rachel Burton, docente dell’università di Adelaide.

La ricerca è stata effettuata utilizzando una sperimentazione su due tipologie di uva: Sauvignon Blanc e Cabernet-Suvingon. La scoperta sconvolgente arriva dai risultati provenienti dai carboidrati dei quali le due varietà sono composte. Altamente redditizie in fase di fermentazione, sono in grado di trasformarsi quasi totalmente in etanolo. La resa è inoltre ottima, almeno basata sul test effettuato di 270 litri per ogni tonnellata di vinaccia. Cifre inoltre incrementabili con un processo di potenziamento a base di acidi ed enzimi.

Kendel Corbin, ricercatore australiano che ha partecipato al progetto, conferma che puntare sull’utilizzo delle biomasse vegetali può comunque risultare rischioso a causa della natura complessa e della incertezze dettate dalla chimica. Resta il fatto che la tecnologia rivoluzionaria potrebbe rappresentare una delle più redditizie nel mondo delle rinnovabili. Non solo per la facilità di fermentazione ma soprattutto per il rapporto quasi nullo tra materiale di scarto e trasformazione in etanolo.

La documento di ricerca del team australiano è stato pubblicato nella rivista Bioresource Technology e ha già sollevato grande interesse. Le rinnovabili restano un panorama di forte esplorazione e grande innovazione ancora tutta da scoprire. Le possibilità di trovare la giusta equazione tra produzione e risparmio resta obiettivo principale ma il coefficiente di rischio e investimento continua ad essere un deterrente per molte istituzioni. La ricerca continua. Chissà che magari un giorno avremo una scusa in più per bere un buon bicchiere di vino.

 

Chi siamo


Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV
0321.085995

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.