Smaltimento pannelli fotovoltaici

Smaltimento pannelli fotovoltaici
Il post ti è stato utile?
di | 03-08-2016 | Energia Rinnovabile, Leggi Norme Regole

Dal febbraio 2014 la nuova legge in vigore ha introdotto l’obbligatorietà per tutti dello smaltimento pannelli fotovoltaici. Da allora infatti i pannelli sono assimilati alla categoria dei rifiuti elettronici, e come tali devono essere trattati in certo modo. Nelle prossime righe riportiamo tutte le informazioni che dovete sapere per smaltire i pennelli solari in modo corretto.

I pannelli solari, una volta relegati principalmente all’uso industriale, sono sempre più diffusi anche per l’uso domestico, in Italia come in altri paesi. Mossi dalla volontà di tutelare sia le bollette che l’ambiente, sempre più cittadini ormai scelgono di fare un investimento economico aggiuntivo, e acquistare dei pannelli da posizionare sul tetto della propria casa, anche grazie ai sempre più diffusi incentivi e prestiti dedicati a questo tipo di soluzioni.

Se da un lato questa tendenza è certamente positiva per l’ambiente e per la crescita del settore dell’energia sostenibile, dall’altro ha reso necessario l’intervento dell’Unione Europea, come in altri casi analoghi, per regolamentare le modalità di smaltimento dei pannelli fotovoltaici. Il numero elevato di utenze ha reso infatti l’impatto di questa operazione troppo esteso per essere lasciato alla discrezionalità dei singoli produttori.

Smaltimento pannelli fotovoltaici: la Direttiva UE

La norma di riferimento è la Direttiva UE, 2012/19, recepita nel nostro paese a partire da fine marzo 2014, che stabilisce che tutti i pannelli fotovoltaici venduti in Italia devono essere assimilati presso i Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE) per quanto riguarda il loro smaltimento. Sia che si tratti di pannelli ad uso domestico che industriale, questi devono essere trattati da operatori specializzati, in grado di smaltire correttamente solo lo stretto necessario e recuperarne quanto più materiale possibile, che in media rappresenta l’80% del peso totale.

Proprio come avviene per i normali RAEE, anche per i pannelli fotovoltaici il produttore ha l’obbligo di garantirne sia il recupero che lo smaltimento. Quest’ultima parte sarà gestita in seguito da un consorzio specializzato, al quale il produttore deve aderire. Anche per i pannelli solari vige l’obbligo per il produttore di iscrizione al Registro Nazionale dei soggetti obbligati al finanziamento dei sistemi di gestione dei RAEE, gestito dalla Camera di Commercio.

La responsabilità del produttore è attiva a partire dall’immissione del pannello solare sul mercato, e non dal momento dell’acquisto e dell’installazione presso il cliente finale, prescindendo così dall’utilizzo effettivo del prodotto.

Energia sostenibile: un settore in crescita

La regolamentazione dello smaltimento pannelli fotovoltaici è l’ennesimo segnale di un settore, quello dell’energia sostenibile, in continuo aumento. Lo dimostrano anche le politiche adottate dai fornitori energetici del mercato italiano, che stanno guardando con sempre più favore a soluzioni legate al green. Su ComparaSemplice.it potete infatti trovare un ampia gamma di proposte orientate al risparmio energetico e alla sostenibilità, con grande beneficio sia dell’ambiente che delle vostre bollette della luce.

 

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.