7 risposte contro l’ansia da Mercato Libero di Luce e Gas

7 risposte contro l’ansia da Mercato Libero di Luce e Gas
Il post ti è stato utile?
di | 20-11-2019 | Energia, Gas

Che il 1° luglio 2020 sarà l’effettiva data di fine del servizio di tutela per la luce e per il gas, si iniziano a nutrire i primi dubbi. Il ritardo dell’attività regolatoria per la gestione del passaggio dei consumatori al mercato libero, può mettere in crisi i piani. I consumatori, da parte loro, sembrano piuttosto restii a effettuare il passaggio al regime di libera concorrenza: la diffidenza si basa anche su una scarsa conoscenza delle conseguenze e delle modalità per il passaggio al mercato libero. Comunque sia, quel 56% di clienti domestici ancora legati alla maggior tutela, presto o tardi, non avrà molta scelta: o lo switch volontario verso il libero mercato o il traghettamento verso di esso attraverso il passaggio al servizio di salvaguardia.

Può essere utile, però, fin da ora, chiarire alcuni dei dubbi più diffusi tra i consumatori più resistenti al cambiamento.


Sommario

Cos’è il mercato libero?

L’introduzione del mercato libero per la luce e per il gas, già operativo da diversi anni, ha posto fine al regime monopolistico che caratterizzava questi settori. I consumatori possono decidere, in modo del tutto discrezionale, a chi affidare la propria fornitura, valutando le condizioni economiche e di servizio più convenienti. Un regime di libero mercato permette di godere degli effetti della concorrenza (servizi migliori ai prezzi più bassi), grazie alla possibilità del consumatore di esercitare il diritto di scelta.

Cosa serve per cambiare fornitore luce e gas?

Cambiare venditore di luce e gas è un’operazione semplice e richiede il minimo sforzo da parte del consumatore.

Dopo aver scelto l’offerta luce o gas più conveniente, l’utente potrà stipulare il contratto con il nuovo venditore che si occuperà di comunicare al precedente la cessazione del vecchio contratto.

Per stipulare un contratto luce e gas per il passaggio al altro forniore, tutto ciò di cui si avrà bisogno sono le seguenti informazioni e documenti:

  • carta d’identità del titolare dell’utenza
  • codice fiscale del titolare dell’utenza
  • l’ultima bolletta o, in alternativa, il codice POD (luce) o PDR (gas).

Quali sono i tempi necessari a cambiare la fornitura luce e gas?

Il concreto passaggio alla nuova fornitura richiede un tempo piuttosto lungo: uno o due mesi. Lo switch avviene il primo giorno di ogni mese. In aggiunta a questo tempo tecnico, chi stipula un contratto a distanza (telefono, web) o, comunque, al di fuori dei negozi e degli uffici del venditore, deve aggiungere 14 giorni di dilazione durante i quali egli potrà esercitare il diritto di ripensamento.

Per velocizzare la procedura, il cliente può esplicitare la richiesta di rinuncia a tale diritto.

Nel passaggio rimarrò senza corrente o riscaldamento?

Se è vero che il passaggio al nuovo venditore può richiedere del tempo, è anche vero che il cliente non subirà alcun disservizio (interruzione di erogazione di elettricità o gas) durante questo periodo. Il cambio, infatti, non richiede alcun intervento su contatore e impianti interni né di distribuzione.

Quanto costa cambiare fornitore?

Il cambio del venditore non comporta alcun costo per il consumatore. In alcuni casi può essere richiesto il pagamento dell’imposta di bollo (raro) o il versamento di un deposito cauzionale (soprattutto nel caso in cui si scelga di pagare con bollettino postale).

Cosa faccio se mi arrivano le bollette del vecchio e del nuovo fornitore per lo stesso periodo di fatturazione?

Di norma, non dovrebbe avvenire alcuna doppia fatturazione. Se il venditore entrante ha dato corretta comunicazione al venditore uscente, quest’ultimo utilizzerà il dato rilevato in occasione dello switch come punto di riferimento per addebitare la propria bolletta sui consumi.

Seppure siano rari, i casi di doppia fatturazione possono facilmente essere risolti fornendo a entrambi i venditori i documenti contrattuali provvisti di data.

Come trovare l’offerta giusta sul mercato libero?

Il passaggio al nuovo venditore deve essere conveniente. Per questo è fondamentale confrontare le offerte e scegliere la proposta migliore. Scegliere è semplice ed è possibile farlo online. Arera ha pubblicato il sito ilPortaleOfferte.it, in cui vengono pubblicate tutte le offerte del mercato luce e gas.

Per quei consumatori che hanno bisogno di un orientamento o un supporto per sottoscrivere il nuovo contratto per la fornitura di energia elettrica e il gas naturale per casa o ufficio, ComparaSemplice.it mette a disposizione un servizio gratuito di confronto delle tariffe e di consulenza telefonica o via chat.

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.