A chi spetta la voltura delle utenze

di | 02-03-2022 | News Gas e Luce

Cambiare casa provoca sempre un enorme stress per le famiglie. Tra i tanti pensieri, c'è anche quello sulle utenze domestiche. Facciamo chiarezza sulla voltura delle utenze di luce e gas, a chi spetta e come effettuarla.

A chi spetta la voltura delle utenze
Confronta

Sommario

A chi spetta la voltura delle utenze

Quando si cambia casa uno dei tanti aspetti da curare sono le utenze domestiche di luce e gas. Per prima cosa, infatti, il nuovo intestatario, sia di una casa in affitto che di proprietà, deve chiedere al precedente inquilino se ha già effettuato la chiusura delle utenze oppure, al contrario, è possibile effettuare la voltura. Quest’ultima pratica, infatti, consiste nel cambio dell’intestatario con i contatori regolarmente attivi. È importante, quindi, conoscere questo aspetto per capire a chi spetta la voltura delle utenze. La richiesta di voltura, generalmente, viene infatti inoltrata dal nuovo inquilino anche se non è raro che se ne occupi direttamente il proprietario di casa. Nel caso in cui la nuova abitazione fosse di proprietà non vi è alcun dubbio: le volture spettano al nuovo proprietario di casa. Con la pratica di voltura luce e gas non vengono in alcun modo disattivati i contatori, nemmeno durante la lavorazione della pratica.


A chi spetta pagare la voltura delle utenze

Il pagamento della voltura delle utenze spetta al nuovo proprietario o inquilino dell’abitazione: quindi, a chi richiede la voltura. Esistono, tuttavia, dei casi particolari: nel caso in cui il precedente intestatario risultasse moroso, con delle fatture non regolarmente saldate, il fornitore dei servizi di luce e gas non può richiedere, né tantomeno pretendere, il pagamento da parte di un altro intestatario. A quel punto, il fornitore può chiedere al nuovo inquilino di effettuare il disconoscimento di morosità: dichiarare, ovvero, che non si abbia alcuna relazione o rapporto di parentela con il precedente intestatario; nel caso contrario, il fornitore può richiedere il pagamento del debito al nuovo intestatario.
Un altro caso, abbastanza diffuso, è affittare una casa per breve tempo: in questo caso, il proprietario può anche decidere di lasciare le utenze intestate al proprio nome e, al tempo stesso, richiedere il pagamento delle fatture da parte del nuovo inquilino. Si tratta di una situazione abbastanza rischiosa per il proprietario, soprattutto se non si ha una conoscenza del nuovo inquilino: per questo motivo, per evitare spiacevoli malintesi, è bene specificare correttamente nel contratto gli accordi tra inquilino e proprietario.

A chi richiedere la voltura delle utenze

La richiesta di voltura delle utenze di luce e gas deve essere inoltrata al fornitore con il quale il precedente inquilino aveva stipulato il contratto oppure, come vedremo più avanti, ad un altro fornitore.
Per richiedere la voltura, in ogni caso, il nuovo inquilino dovrà inoltrare i seguenti dati:

  • Dati del precedente inquilino (nome, cognome e codice fiscale);
  • Dati del nuovo inquilino (nome, cognome, codice fiscale e copia fronte/retro di un documento d’identità valido);
  • Indirizzo dell’utenza;
  • Codice POD della fornitura della luce e/o codice PDR della fornitura di gas;
  • Lettura dei contatori di luce e gas;
  • Altri dati eventuali richiesti dal fornitore (codice IBAN per il pagamento, fattura via e-mail o cartacea, ecc).

I dati del precedente intestatario possono essere recuperati da una qualsiasi fattura precedente, che può essere richiesta dal nuovo inquilino.
Se non si è in possesso di una fattura e non si riescono a recuperare i dati, è necessario contattare lo Sportello del Consumatore, contattando il Numero Verde 800 166 654 dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 18, esclusi i festivi oppure via e-mail all’indirizzo info.sportello@acquirenteunico.it o via PEC all’indirizzo​ sportelloconsumatore@pec.acquirenteunico.it.
In alternativa, è possibile contattare il distributore di zona: il numero verde di ciascun distributore locale è scritto sul contatore sia di luce che di gas.

Costi e tempistiche della voltura luce

In caso di voltura dell’utenza luce, il contributo fisso è pari a 25,51 euro per oneri amministrativi destinato al distributore. Ulteriori costi si differenziano a seconda del tipo di mercato:

  • Clienti mercato libero: il costo della pratica dipende da quanto previsto nei singoli contratti.
  • Clienti mercato tutelato: il costo della pratica è di 23 euro, stabilito dall’ARERA.

La tipologia di mercato di riferimento si trova in qualsiasi bolletta sotto la dicitura “Servizio di maggior tutela” o “Mercato libero” a seconda del contratto.
La voltura della luce avviene in cinque giorni lavorativi: entro tre giorni lavorativi dalla ricezione della richiesta, il fornitore comunica al cliente l’accettazione della pratica richiesta e, successivamente, inoltra tutti i dati completi per registrare il nuovo contratto.

Costi e tempistiche della voltura del gas

I costi per la voltura del gas dipendono da quanto previsto nei singoli contratti. Un contributo dovrà comunque essere destinato al distributore ed eventuali altri costi sono evidenziati nel contratto stipulato e si differenziano da fornitore a fornitore. Possono essere addebitati anche imposta di bollo e deposito cauzionale.
La tempistica per effettuare la voltura del gas, normalmente, è di quattro giorni lavorativi: entro due giorni lavorativi dalla ricezione della richiesta, il fornitore comunica l’accettazione al cliente che ha richiesto la voltura e comunica la cessazione al precedente intestatario, effettuando poi la registrazione della pratica per dar via al nuovo contratto.

Voltura contestuale al cambio fornitore

Dal 30 settembre 2021 l’ARERA ha introdotto un’importantissima novità in tema di volture e cambio gestore: è possibile, infatti, sia per i clienti domestici che per le partite IVA, richiedere la voltura contestualmente ad un cambio di gestore. Prima di questa data, al contrario, un utente era costretto ad effettuare la voltura con il gestore con il quale il precedente intestatario aveva stipulato il contratto; dal 30 settembre 2021, invece, il nuovo intestatario delle utenze di luce e gas potrà richiedere la voltura anche con un altro fornitore, in un’unica richiesta.
Una volta richiesta la voltura con cambio gestore, l’utente riceverà l’accettazione o meno della richiesta entro tre giorni lavorativi. In caso di accettazione, il fornitore sarà successivamente tenuto ad effettuare la voltura entro cinque giorni dalla data della richiesta.

Compila il modulo!

Sarai contattato gratuitamente da un nostro operatore per una consulenza sulle migliori offerte

  • Servizio Gratuito Nessuna commissione
  • Nessun obbligo Nessun impegno
  • Le migliori offerte Prezzi bassi

Richiedi Proseguendo si accettano i Termini e le Condizioni del servizio

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.