Aumenti luce e gas sospesi dal Tar Lombardia

Aumenti luce e gas sospesi dal Tar Lombardia
Il post ti è stato utile?
di | 22-08-2016 | Energia, News e Varie

aumenti luce e gasIl Tar della Lombardia ha sospeso in via cautelare gli aumenti luce e gas scattati a partire dal primo luglio. Secondo quanto stabilito dai giudici, al momento non è stato accertato che siano davvero i consumatori a pagare gli aumenti percentuali. Per una decisione finale occorrerà attendere il 15 settembre. Si tratta comunque di una buona notizia per i consumatori, ma fino a quella data la partita rimane aperta. L’unica certezza, ad oggi, è che le bollette di luce e gas dei prossimi tre mesi non avranno più i rincari verificatisi nei mesi scorsi.

La sentenza su aumenti luce e gas

La sentenza pronunciata dal Tar della Lombardia ha sospeso in via cautelare gli aumenti del 4,3% sull’elettricità e del 1,9% sul gas, che erano stati decisi dall’Autorità per l’Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico.

Il TAR ha accolto così il ricorso delle associazioni dei consumatori “Codacons” e “Comitas”, secondo cui i rincari erano illegittimi, e ha sospeso l’efficacia della delibera con cui l’Autorità aveva stabilito il rincaro delle bollette dell’energia per il trimestre luglio-settembre per i clienti del mercato tutelato. A livello pratico i consumatori possono certamente rallegrarsi, dal momento che non dovranno preoccuparsi degli aumenti luce e gas per i prossimi tre mesi.

Questa la motivazione dei giudici:

“Rilevato che tale procedura è in corso e che perciò sembra opportuno che solo alle relative conclusioni possano essere ridefiniti quegli aumenti percentuali già posti a carico dell’utente finale a decorrere dal’1 luglio 2016 – intervenuti questi come rideterminazione del citato nuovo prezzo unitario a carico di quest’ultimo – senza conoscere, alla data del 28 giugno 2016, se effettivamente i relativi aumenti percentuali possano essere legittimamente ascritti all’ utente finale stesso.”

Come ha reagito l’Authority?

La presa di posizione dell’Authority è stata immediata, dopo che la stessa aveva deciso gli aumenti del gas dovuti al rincaro del costo della materia prima e dell’elettricità per l’aumento significativo del prezzo di dispacciamento, ossia dei costi sostenuti dal gestore della rete, Terna, per il mantenimento in equilibrio del sistema elettrico. A seguito del pronunciamento, il collegio dell’Authority si è riunito d’urgenza e ha deciso l’istanza di revoca contro la decisione del Tar, esprimendosi in questo modo: “il decreto dei giudici amministrativi si presta ad essere censurato in quanto si basa su un’erronea rappresentazione degli elementi di fatto e di diritto rilevanti.”

le migliori offerte luce e gas a confronto

Se ci saranno i meno i rincari lo si scoprirà il 15 settembre, data in cui è fissata la decisione da prendere in camera di consiglio, mentre fino a quella data gli aumenti luce e gas sono sospesi. Nel frattempo su ComparaSemplice.it puoi confrontare i maggiori fornitori sul mercato nazionale e verificare se il tuo contratto sia effettivamente quello che rispecchia al meglio le tue esigenze di utilizzo e risparmio.

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.