Prima bolletta post vacanze più alta. Niente panico

Prima bolletta post vacanze più alta. Niente panico
Il post ti è stato utile?
di | 05-08-2015 | Energia

Prima bolletta post vacanze più alta. Niente panico, è solamente il peso per restare freschi.

E’ una condizione che si palesa spesso. Si torna dalle ferie e si considera Agosto un mese “morto” per l’utilizzo dell’energia in casa. Invece si possono avere inspiegabili sorprese nella cassetta della posta con rincari delle spese al consumo energetico. In alcuni casi superiore alle precedenti.

Niente panico.

Il conseguente aumento delle bollette, che è possibile trovare nel conteggio dei consumi, è proporzionale all’aumento di domanda dell’energia alla quale è soggetto il periodo estivo. Si tratta di un indice di richiesta basato sul conteggio medio pro capito richiesto dalle abitazioni per l’utilizzo maggiore di condizionatori e ventilatori. Luce spenta, frigo chiuso e magari qualche giorno in più fuori di casa potrebbero non essere sufficienti a rallentare il contatore, quando sono accesi gli amati servitori del fresco.

Questa è una condizione che non dipende dal distributore di energia utilizzato. Infatti, può accadere sia per erogazioni fornite in regime di maggior tutela, sia in mercato libero. Il caso è specifico soprattutto con prodotti indicizzati, nei quali il prezzo dell’energia è legato al coefficiente PUN. Il prezzo è governato dal fornitore e ha visto già per il mese di Luglio 2015 un rincaro già rispetto a Giugno.

Il tutto potrebbe tramutarsi in un aumento delle bollette superiori di almeno 20 euro nel caso di fatturazioni trimestrali e di 15 euro nel caso delle bimestrali. Ovviamente per la presenza di Luglio nel periodo di fatturazione.

Il risultato di questo possibile aumento del prezzo energia è da imputare proprio al caldo inaspettato che ha colpito la penisola, specialmente nel mese di Luglio. I maggiori competitor di energia invitano a non preoccuparsi. Gli analisti suppongono che l’indice PUN che identifica proprio la quantità di energia richiesta dalla popolazione, subirà una fisiologica normalizzazione.

La risposta arriverà ad Agosto, nel quale la chiusura estiva delle aziende e lo spostamento balneare a discapito delle metropoli dovrebbe normalizzare l’indice facendolo tornare alle medie del periodo per l’inizio di Settembre.

Non agitarsi quindi alla prima bolletta al ritorno dalle vacanze. Il caldo offre divertimento ma costa combatterlo.

offerte luce

Articoli Correlati

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV
0321.085995