Luci natalizie a Led: 6 consigli per evitare sprechi di energia a Natale

Luci natalizie a Led: 6 consigli per evitare sprechi di energia a Natale
5 (100%) 1 vote
di | 05-12-2018 | Come risparmiare, Consigli per gli acquisti, Energia

Come da tradizione, l’8 dicembre le case degli italiani si illumineranno dei tanti colori prodotti dalle classiche luci natalizie che resteranno accese almeno fino al 6 gennaio 2019, giorno dell’Epiphania. Molti, in realtà, iniziano a decorare le loro casa con luci, palle e stelle di Natale per godersi più a lungo la magia del Natale.

Le nostre case saranno, quindi, particolarmente illuminate per più di un mese. Ma quanta energia  consumano le luci natalizie?

Secondo un recente studio, durante il periodo natalizio, i consumi energetici crescono fino del 30%, a causa del maggiori utilizzo di elettrodomestici ma anche delle decorazioni luminose che, durante i giorni di festa rimangono accese per l’intera giornata. Mai come in questo periodo dell’anno, infatti, i consumi energetici subiscono una forte impennata. Il Natale, potrebbe, dunque, trasformarsi in un incubo per le bollette della luce. Per fortuna esistono soluzioni che permettono di risparmiare: a esempio, si possono sostituire le vecchie illuminazioni a incandescenza con luci natalizie a led che permettono un riduzione dei consumi energetici circa del 90%.

Ecco i 6 consigli di ComparaSemplice.it per risparmiare anche a Natale.

6 consigli per salvare le bollette con le luci natalizie a Led

Secondo quanto emerso da un recente studio, durante le feste natalizie, le famiglie italiane subiscono un incremento dei consumi energetici compreso tra il 10 e il 30%. Gli aumenti sulla bolletta della luce sono dovuti, non solo a un maggior utilizzo degli elettrodomestici, soprattutto quelli della cucina come il forno o la lavastoviglie, ma anche delle illuminazioni natalizie per addobbare l’albero di Natale e il Presepe. Insospettabili colpevoli, le luci natalizie, rimanendo accese per una media di 8 ore al giorno, hanno un consumo medio stimato di 17kWh che corrispondono a circa 4 euro in bolletta.

Grazie a alcuni piccoli accorgimenti, però, si può salvare il Natale. Ecco i nostri 5 consigli per risparmiare:

  1. È importante, innanzitutto, acquistare luci natalizie di nuova generazione. Nonostante la tradizione di illuminare la propria casa per Natale abbia origini antiche, è possibile rinnovarla grazie, appunto, alle lampade a alta efficienza energetica, le lampadine a led. Basti pensare che una lampadina led da 3W consuma 3kWh in un’ora, ossia, 0,003kW: un filo di luci a led utilizzato sempre per 8 ore al giorno, consuma circa 30 centesimi di euro. Esistono diversi tipi di luci natalizie a led, a luce bianca o dai diversi colori, di diversa intensità e di diverse forme.
    Per chi non si accontenta delle classiche luci e volesse avere una illuminazione più particolare per la propria casa è possibile acquistare anche luci natalizie a led del tipo “Flexible LED Strip Light”: si tratta di un nastro adesivo di luci a led sottilissimo e flessibile, che può essere incollato su pareti e pavimenti. Grazie al led, insomma, anche a Natale si risparmia e si fa un bel dono natalizio all’ambiente riducendo le emissioni di CO2.
  2. Le luci natalizie a led non sono il solo tipo di lampade di nuova generazione che si possono acquistare a Natale: se volete illuminare anche il balcone o il giardino di casa, vi consigliamo di valutare luci altamente tecnologiche da esterno, alimentate grazie a pannelli solari. Anche in questo caso, ne esistono di diversi tipi e di tutti i prezzi e sono facilmente reperibili su Amazon.
  3. Per risparmiare sul consumo delle luci natalizie, anche se a led, è importante ricordarsi di spegnere l’albero di Natale, del Presepe e dei diversi addobbi sparsi per casa quando non si è nell’abitazione e durante la notte.
  4. Acquistare luci natalizie a led dotate di un timer per l’accensione e lo spegnimento, è un ottimo investimento per regolare automaticamente l’illuminazione.
  5. Scegliete luci a intermittenza: oltre al fatto che i rendono possibili giochi di luce che riescono a creare l’atmosfera tipica natalizia, permettono di risparmiare sui consumi.
  6. Non esagerate con il numero di luci natalizie, anche se a Led: basta poco per ricreare la magia del Natale.

 

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV
0321.085995

Titolo Popup

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.