Bollette energia elettrica: cosa sono i servizi di vendita

Bollette energia elettrica: cosa sono i servizi di vendita
5 (100%) 2 votes
di | 15-11-2018 | Energia

Le bollette dell’energia elettrica sono costituite da diverse voci di costo che, insieme determinano il prezzo finale delle fatture, ossia, degli “importi fatturati”. Si tratta della sezione nella quale leggiamo quanto dobbiamo pagare per aver usufruito del servizio luce in un determinato periodo di tempo.

Dopo aver approfondito la differenza tra costi fissi e variabili della bolletta della luce, oggi, vogliamo occuparci della sezione “Servizi di vendita”, che sappiamo essere la voce di costo che interessa più direttamente il consumatore, poiché subisce differenziazioni a seconda della tipologia di mercato, libero o di maggior tutela, in cui ricade l’offerta sottoscritta dall’utente.

Sommario

Cosa sono i servizi di vendita?

La spesa per la materia prima energia comprende tutte le voci che si riferiscono:

  • all’acquisto dell’energia
  • al dispacciamento
  • alla commercializzazione al cliente finale

Insieme, queste attività costituiscono i “servizi di vendita”, la principale voce della bolletta e quella che interessa di più i consumatori, su più fronti. In primo luogo perché comprendono tutti i servizi e le attività svolte dal fornitore per acquistare e rivendere energia elettrica e, in secondo luogo, perché il prezzo dipende, come detto in introduzione, dal regime in cui l’offerta scelta dal clienti, ricade (mercato libero o tutelato).

Nel mercato di maggior tutela le voci che corrispondono ai servizi di vendita vengono aggiornate trimestralmente dall’Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente (ARERA), mentre, per quanto riguarda il mercato libero, le cose si fanno leggermente più complesse.

I servizi di vendita nel mercato libero

Nel mercato libero i servizi di vendita si distinguono in due voci di costo:

  • Quota fissa dei servizi di vendita: un costo fisso applicato al servizio di vendita dovuto dagli utenti attivi, a prescindere dai consumi di energia. A sua volta la sezione si suddivide in: costo di commercializzazione e vendita e Componente di dispacciamento.
  • Quota Energia: costo dell’energia effettivamente consumata nel periodo di riferimento della bolletta. A sua volta è suddivisa in: Prezzo energia, Perdite di Rete e Prezzo di dispacciamento.

La Quota fissa dei servizi di vendita

Partiamo dal Costo di commercializzazione e vendita. Si tratta di una voce stabilita dall’Autorità sulla base della spesa media affrontata dai venditori del mercato libero per il rifornimento di energia del cliente.

È sempre presente in bolletta indipendentemente dal consumo di energia registrato del cliente. Potete trovarlo sotto la voce: PVC.

Per quanto riguarda la Componente di dispacciamento, invece, è fondamentale, innanzitutto, chiarire che, per “dispacciamento” si intende l’attività volta a impartire disposizioni per l’utilizzo e l’esercizio degli impianti di produzione di energia (le centrali) e della rete di trasmissione dell’energia elettrica.

Nella bolletta lo potete leggere in valore negativo perché è a credito del cliente, cioè, non si tratta di un importo che il cliente deve versare per il servizio, ma di un “risarcimento” con il quale viene restituita la differenza tra il costo di commercializzazione e vendita (che ricordiamo essere una media stimata dall’Autorità) e i costi sostenuti dai venditori di energia per la gestione commerciale nel mercato tutelato (cioè l’effettiva spesa sostenuta dagli operatori per il rifornimento del cliente).

In alcuni casi potete anche trovarlo sotto la voce: DISPbt fisso.

La Quota Energia

Il Prezzo energia è il costo al kWh per l’acquisto da parte del cliente dell’energia elettrica. Tale costo si differenzia a seconda che l’offerta scelta dall’utente ricada in regime di tutela o nel mercato libero:

  • Nel mercato tutelato, il prezzo del kWh è stabilito dall’Autorità e viene aggiornato ogni tre mesi a seconda della spesa che Acquirente Unico (l’Ente incaricato dalla stessa Autorità all’acquisto di energia per gli utenti del mercato tutelato) affronta. Per sapere il costo attuale del kWh potete leggere il nostro articolo aggiornato periodicamente: Tariffa energia elettrica: qual è il costo al kWh.
  • Nel mercato libero, i servizi di vendita variano a seconda dell’offerta commerciale.

Il costo per le perdite di rete è l’importo che va a coprire le inevitabili perdite durante il trasporto di energia verso l’abitazione del cliente finale.

La percentuale che il cliente deve versare per le perdite di rete è stabilita dall’Autorità. Oggi è fissata, per l’utente in bassa tensione, al 10,4% dell’energia prelevata.

Infine, il prezzo di dispacciamento è il costo per mantenere in equilibrio costante il sistema elettrico, così viene assicurata l’equità tra la quantità di elettricità prelevata dalla rete destinata al cliente finale e la quantità immessa dagli impianti produttivi.

Spesso il costo di dispacciamento si trova sotto la voce: DISPbt variabile.

Risparmia in bolletta con ComparaSemplice.it

Cercare un buon risparmio sulle bollette di luce diventa sempre più un urgenza. Scegliere e sottoscrivere l’offerta più conveniente del mercato libero per i propri bisogni di consumo è fondamentale per il risparmio: su ComparaSemplice.it potrai confrontare a colpo d’occhio tutte le tariffe luce e gas del mercato libero. Inoltre, potete avvalervi di una consulenza senza impegno dei nostri esperti specializzati nel settore energia, tramite chat nel sito o chiamando il numero 0321 085 995.

 

 

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV
0321.085995

Titolo Popup

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.