Caro Bollette 2022: un nuovo salasso per gli italiani

di | 03-12-2021 | Gas, Luce e Gas, News e Varie

Si prospettano nuovi aumenti per luce e gas sin dal primo trimestre del nuovo anno.

Caro Bollette 2022: un nuovo salasso per gli italiani
Confronta

Si prospettano tempi duri per gli italiani, già alle prese da mesi con le difficoltà economiche legate alla pandemia e alle spese che sono stati costretti a sostenere per mettersi in regola e rispettare così le misure restrittive. È infatti sempre più probabile la possibilità di un caro bollette 2022, in vigore già con l’inizio del nuovo anno ormai sempre più vicino. L’impatto negativo riguarderà due servizi indispensabili per ogni famiglia, ovvero luce e gas, che hanno già subito recentemente un incremento rilevante. Solo un intervento in extremis del governo potrà evitare che questo possa accadere, ma almeno per ora non sono arrivate conferme da parte del premier Draghi su questa eventualità.

Sommario


Caro bollette 2022: brutte notizie per gli italiani

Ancora una volta ci troviamo a segnalare notizie tutt’altro che incoraggianti per gli italiani, che si riveleranno particolarmente negative soprattutto per le famiglie che stanno vivendo da tempo difficoltà sul piano economico. È infatti sempre più probabile l’ennesimo caro bollette 2022, in vigore già a partire dall’inizio del nuovo anno. Ad anticiparlo è stato Davide Tabarelli, presidente di Nomisma Energia: il rincaro potrebbe riguardare soprattutto il gas, che subirebbe un rialzo addirittura del 50%, mentre nel caso della luce potrebbe essere del 17%, ma non è escluso si possa arrivare al 25%-

Riuscire a sostenere questa situazione sarebbe decisamente difficile per la maggior parte dei nostri connazionali, già alle prese con ritocchi introdotti in modo quasi incontrollato in tutto il 2021.

Tabarelli ha così spiegato quale sarebbe lo scenario che dovremmo attenderci: “Oggi sui mercati spot l’elettricità si paga da 250 euro al megawatt ora a quasi 300 (in passato ci sembrava tanto quando costava 40-50 euro) – ha detto ai microfoni dell’ANSA -. I o tre miliardi che saranno stanziati in manovra per calmierare le bollette sono poca cosa“. Solo un intervento d’emergenza da parte del premier Draghi potrebbe quindi evitare uno scenario tutt’altro che incoraggiante.

Aumenti luce e gas 2022: cosa può accadere nel nuovo anno

Attualmente il costo del gas è pari a 0,95 euro al metro cubo. Se l’indiscrezione dovesse essere confermata, nel primo trimestre del nuovo anno si arriverebbe a 1,40 euro. La prima è che gli stoccaggi sono bassi, perché la Russia consegna meno gas all’Europa. Un po’ perché vuole spingere sul gasdotto North Stream (che aprirà a marzo), un po’ perché ha problemi di trasporto, dato che la sua rete è molto vecchia. Poi c’è stata la ripresa produttiva dopo la pandemia. La Cina ha aumentato la domanda di gas per uscire dal carbone. Le compagnie energetiche investono di più sulle rinnovabili e meno sulle fossili, ma la domanda di gas non cala. L’eolico e l’idroelettrico in alcuni paesi hanno ridotto la produzione per motivi di meteo“. Infine, secondo l’esperto, “i mercati sono in mano alla speculazione, e i politici non sanno che pesci pigliare“.

Questa situazione avrà come conseguenza un vero e proprio salasso per le famiglie. A farne una stima piuttosto precisa è l’Unione Nazionale Consumatori, che parla di 1.043 euro in più su base annuale. Di questi, 493 riguarderanno casa, acqua ed elettricità, mentre 363 per i trasporti. Non è escluso, però, che possano essere erogate forme di sostegno destinate ai nuclei in difficoltà perché appartenenti a fasce di reddito più basse.

Aderire sin da subito al mercato libero, in attesa che questo entri definitivamente in vigore, può essere quindi fondamentale per iniziare a risparmiare. Questo, infatti, consente di scegliere il fornitore e l’offerta energia che si ritiene corrispondano meglio alle proprie abitudini di consumo senza il rischio di andare incontro a interruzioni dal servizio o di dover effettuare un intervento sul contatore.

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.