Come rendere smart un condizonatore: consigli per non sbagliare

di | 25-06-2020 | Energia

L’estate è ormai arrivata e le temperature sono decisamente elevate un po’ in tutta Italia, al punto tale da rendere quasi indispensabile l’utilizzo di alcuni apparecchi appositi che possano alleviare la sensazione di afa. Per far sì che tutto avvenga in modo ancora più efficiente può essere utile sapere come rendere smart un condizionatore per poter rendere ancora più sfruttabile anche un dispositivo che ha ormai qualche anno di vita alle sue spalle (clicca qui per ricevere consigli utili su come risparmiare per l’utilizzo). Riuscire a compiere questa operazione in modo corretto potrà apportare importanti benefici anche al bilancio familiare per evitare che si possa andare incontro a salassi in bolletta (clicca qui di seguito se desideri ricevere suggerimenti su come evitare di spendere troppo per l’energia di casa).


Sommario

Come rendere smart un condizionatore – Perché può essere importante farlo?

I condizionatori finiscono per essere uno strumento pressoché indispensabile durante il periodo più caldo dell’anno, complici le temperature che sono ormai diventate sempre più elevate ormai da qualche tempo a questa parte (clicca qui per capire cosa scegliere se sei indeciso con il ventilatore). Non appena si torna tra le mura domestiche, ma questo vale ovviamente anche al lavoro, spesso infatti non si vede l’ora di avvertire un po’ di frescura e sollievo dall’afa. Per chi è in possesso di questo utile elettrodomestico acquistato solo recentemente sono certamente diverse le funzionalità a disposizione, ma non si deve disperare nemmeno se il dispositivo è ormai datato e almeno per ora non si ha intenzione o non si ha la disponibilità economica di effettuare una spesa per la sua sostituzione.

Per chi si trova in queste condizioni può essere provvidenziale accendere condizionatore con cellulare e controllarlo così da remoto. Un’opportunità da cogliere al volo, soprattutto per chi sta per tornare a casa dopo diverse ore trascorse lontano per motivi di lavoro o di studio e vuole avere così la garanzia di trovare un ambiente con una temperatura più gradevole da sopportare.

L’Internet of Things può essere così un aiuto davvero determinante. I vantaggi che si potranno ottenere saranno importanti, quali ad esempio la possibilità di programmare il dispositivo in modo tale che entri in funzione quando è davvero necessario. La riduzione dei consumi sarà davvero tangibile proprio perché l’accensione non dovrà avvenire con largo anticipo come era invece necessario con i modelli più datati.

Sul mercato, a cifre decisamente abbordabili, è inoltre possibile trovare specifici accessori che rendono smart il nostro apparecchio e che possono essere maneggiati in modo davvero semplice anche dai meno esperti.

1 – Tado V3+ – Il termostato intelligente

Un importante passo in avanti per rendere smart il condizionatore può essere raggiunto grazie a Tado V3+, un termostato di ultima generazione già disponibile online e prodotto da una delle aziende più all’avanguardia nel settore, la tedesca Tado. Si tratta di un aggeggio dalle dimensioni ridotte, da posizionare a poca distanza dall’apparecchio e che funziona sulla base della tecnologia a infrarossi, gestibile facilmente anche a distanza tramite tablet, smartphone o il riconoscimento vocale. Tra i motivi del suo successo c’è anche la flessibilità: è infatti compatibile con strumenti ormai sempre più diffusi come Amazon Echo, Amazon Alexa e la tecnologia IFTTT.

Un dispositivo di questo tipo può adattarsi appieno alle abitudini della famiglia per garantire sempre il clima migliore. Tra le funzionalità più interessanti c’è il controllo multi-stanza: se si è in possesso di più device, è infatti possibile regolare la temperatura a proprio piacimento per ogni stanza e rendere il tutto più personalizzato. Il sistema è inoltre in grado di capire se il locale sia vuoto; se questo avviene o è rimasta aperta una finestra, si riceverà una notifica in cui viene ricordato di spegnere lo strumento.

2 – Lo smart switch Itead Sonoff

Un altro piccolo dispositivo smart pensato proprio per controllare da remoto ogni tipo di dispositivo elettrico. Per procedere è necessario scaricare l’applicazione Ewelink, grazie alla quale è possibile impostare un timer ad hoc per accendere, spegnere e regolare ogni apparecchio presente all’interno dell’abitazione. Al rientro si potrà trovare così tutto nelle condizioni desiderate.

3 – Sensibo

Altro apparecchio che funziona in modo similare e all’insegna della flessibilità: è infatti in grado di comunicare con ogni tipo di condizionatore, indipendentemente dalla marca e dal modello. L’ideale quindi anche se si dovesse essere in possesso di una versione ormai datata e non si volesse, almeno per ora sostituirla.

L’utente potrà così programmare accensione e spegnimento da fuori casa con la garanzia di ridurre gli sprechi di energia.

4 – L’innovazione del settore: Ambi Climate

Una delle ultime novità per chi ha l’esigenza di rendere smart il condizionatore, che si caratterizza per le dimensioni decisamente ridotte (è in grado di stare nel palmo di una mano). Sfruttarlo è davvero semplicissimo: basta collegarlo a una presa della corrente e scaricare l’app sul cellulare o sul tablet, in modo tale da procedere poi con l’installazione guidati direttamente dal sistema senza grandi difficoltà.

Diverse le funzioni a disposizione: impostazione di temperatura, ventole e deumidificazione in base alle proprie esigenze. Tutto avviene sfruttando l’intelligenza artificiale: lo strumento è infatti in grado di apprendere sin dai primi giorni quali siano le abitudini di chi lo utilizza con i dati relativi a temperatura esterna, temperatura interna, umidità, irradiamento solare, meteo e di regolarsi quindi automaticamente sulla base delle preferenze. Si possono impostare fino a 10 timer, oltre a far spegnere o accendere il condizionatore a distanza (molto utile se si hanno animali domestici). L’apparecchio è inoltre in grado di percepire se si è usciti di casa e di spegnersi e riaccendere quando necessario.

Consigli utili per risparmiare nell’uso del condizionatore

Rendere smart il condizionatore può essere utile non solo per sfruttare al meglio le potenzialità dell’apparecchio, ma anche per provare a “rimettere a nuovo” un apparecchio che ha ormai diversi anni di vita alle sue spalle. Allo stesso tempo, però, diventa fondamentale mettere in atto qualche piccola accortezza durante la fase di accensione per evitare di doversi trovare a gestire veri e propri salassi nella bolletta (clicca qui se desideri conoscere quali sono gli errori che spesso, commettiamo, anche inconsapevolmente, e che non ci permettono di risparmiare nelle utenze di casa).

Il primo passo da compiere deve consistere in una verifica dell’apparecchio di cui si è in possesso. Particolarmente importante, in un’ottica di riduzione dei consumi, è infatti la classe di efficienza energetica del device. Questo aspetto può essere riscontrato analizzando i dati che sono riportati nell’etichetta energetica, che deve essere mostrata già nel negozio in modo tale da poter indirizzare al meglio l’acquisto. In linea di massima, sarebbe bene privilegiare versioni A++ o A+++. Ed è proprio per questo che pesso quando si deve effettuare una riparazione può essere più conveniente effettuare una sostituzione piuttosto che investire nella sostituzione di alcune componenti.

Se si è invece ancora indecisi sulla versione da acquistare può essere determinante optare per un modello a inverter, pensati per ottimizzare le fasi di accensione e spegnimento. Se possibile, occhio non solo alla temperatura impostata, ma anche ad azionare la funzione di deumidificazione, che consente di avvertire meno lo sbalzo quando si arriva tra le mura domestiche quando all’esterno la temperatura raggiunge livelli di difficile sopportazione. E, come accade, anche per gli altri elettrodomestici, evitare di lasciare lo stand by, che può influire anche del 10% sull’importo che ci ritroveremo da pagare in fattura.

 

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.