Come risparmiare sulla bolletta dell’energia elettrica

Come risparmiare sulla bolletta dell’energia elettrica
4.3 (86.67%) 3 votes
di | 04-01-2015 | Come risparmiare, Energia

Secondo le stime dell’Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente (ARERA), la sola spesa per la materia energia rappresenta circa il 43,84% della bolletta dell’energia elettrica di un cliente tipo: residente, con consumi annui pari a 2700 kWh e una potenza impegnata pari a 3 kW. Si tratta, quindi, di una spesa importante, considerando anche il fatto che oltre alla materia energia, il costo totale della corrente elettrica vede l’aggiunta dell’imposte (13,34%), spese per oneri di sistema (22,44%) e la spesa per il trasporto e la gestione del contatore (20,38%). Ma si può risparmiare sulla bolletta luce?

Il primo passo per risparmiare e anche il più efficace è quello di è di valutare le offerte luce presenti sul mercato dell’energia. Dopo la liberalizzazione del mercato i fornitori dei servizi sono liberi di elaborare i prezzi delle loro offerte per renderli sempre più competitivi e vantaggiosi. Pertanto attivare un’offerta luce che permette un buon risparmio e che si adatti meglio alle proprie esigenze, oggi è sicuramente più facile. D’altro canto, la grande varietà di promozioni, sconti e tariffe, ha ampliato il margine di possibilità e non è semplice così facile trovare l’offerta che davvero possa fare al caso nostro. ComparaSemplice.it ha messo a vostra disposizione il comparatore di offerte, uno strumento che vi sarà molto utile per scegliere la tariffa che meglio possa conformarsi al vostro stile di consumo.

Dopo aver attivato un’offerta conveniente, è importante,però, mettere in atto dei piccoli accorgimenti in casa.

Vediamo insieme quali sono i nostri consigli per risparmiare sul costo delle bollette della luce.

9 Consigli per risparmiare sulla bolletta della luce

Oltre alla scelta della tariffa luce migliore per la propria utenza, per risparmiare sulla bolletta della luce, si possono mettere in pratica tanti piccoli accorgimenti che insieme possono fare la differenza.

Ecco un lista dei nostri consigli:

  • L’autolettura del contatore della luce: è uno strumento che i consumatori hanno a disposizione per poter risparmiare sulla bolletta luce e consiste nell’effettuare una lettura autonoma del contatore della luce per poi comunicarla al fornitore nell’arco di tempo stabilito dalla società energetica.
  • Far installare lampadine a basso consumo energetico. L’innovazione tecnologica è amica del risparmio. Tra le lampade a basso consumo, noi vi consigliamo di scegliere le lampade a LED. Uno studio recente condotto dall’Eurostat ha rivelato che in Italia si può arrivare a risparmiare fino a 10,21€ in un anno sostituendo una sola lampadina tradizionale con una a LED. Pertanto sostituendo, ad esempio dieci lampadine, il risparmio è di 102,1€ in un anno. Inoltre tali lampade sono state progettate per superare le 000 ore di funzionamento, ciò significa che se rimangono accese 4 ore al giorno, sono in grado di funzionare per ben 12 anni. I modelli costruiti con i migliori materiali possono arrivare alle 50.000 ore di funzionamento(12 ore di funzionamento al giorno per 12 anni).
  • Scegliere l’illuminazione adatta ad ogni momento della giornata: può sembrare banale, ma è già un passo avanti verso un consumo consapevole e corretto dell’elettricità.
  • Spegnere le luci nelle stanze che non si stanno utilizzando: prestare questa attenzione può voler dire arrivare a risparmiare fino a 30 euro in bolletta.
  • Scegliere elettrodomestici di ultima generazione, in particolare per quelli che consumano più energia, come ad esempio il frigorifero che se vecchio può consumare fino a tre volte di più di un nuovo frigorifero di classe energetica A++ (o superiori). L’investimento iniziale per l’acquisto di elettrodomestici a più alta efficienza energetica saranno recuperati nei primi tre anni, grazie al basso consumo che questa tipologia avanzata di elettrodomestici permette.
  • Conoscere il consumo degli elettrodomestici: è importante per intervenire sul loro consumo con piccoli accorgimenti. Ad esempio asciugare i piatti a mano, anziché con la lavastoviglie costa in media 18 euro in meno.
  • Utilizzare i condizionatori per il raffrescamento dell’aria solo quando è strettamente necessario: in oltre provvedere alla controllo e alla manutenzione è fondamentale per non rischiare di avere un aumento dei consumi a causa della perdita di efficienza degli apparecchi.
  • Fare attenzione agli elettrodomestici che permettono di attivare la funzione Standby.
  • Utilizzare una multi presa con interruttore anziché tante separate.

Vi ricordiamo che avere una buona offerta energia è fondamentale affinché tali attenzioni, possano avere un riscontro in bolletta. Visitate il sito ComparaSemplice.it, oppure telefonate al numero verde 800.709993 per avere a vostra disposizione, tutta l’esperienza di esperti nel campo energia che potranno aiutarvi a scegliere l’offerta che più si conforma alle vostre esigenze.

0321.085995