Confronto offerte luce: Eni Link Basic vs Enel e-light giugno 2019

Confronto offerte luce: Eni Link Basic vs Enel e-light giugno 2019
Il post ti è stato utile?
di | 21-06-2019 | Enel, Energia, ENI

Effettuare un confronto tra le varie offerte luce disponibili è ormai diventato una consuetudine per molti di noi e un modo di agire da cui molti non possono sottrarsi. Se davvero si desidera ridurre le spese in bolletta (ecco gli errori da non fare se si desidera raggiungere l’obiettivo) diventa infatti necessario prendere coscienza delle proprie abitudini e capire così se la soluzione a cui abbiamo aderito (magari anche diverso tempo fa) sia la più congeniale ma soprattutto la più conveniente tra quelle disponibili. Le tariffe web sono ormai da considerare le più economiche, ma allo stesso tempo con evidenti vantaggi sul piano pratico. Tra le più gettonate troviamo le tariffe proposte da Eni gas e luce ed Enel, ovvero Link Basic ed E-light: vediamo quindi qui di seguito le loro caratteristiche principali per poter scegliere al meglio.

Sommario

Confronto offerte luce – Perché è importante farlo

Il monopolio nella fornitura della luce è ormai un lontano ricordo e i vantaggi per i clienti non sono da sottovalutare. L’avvento del mercato libero consente infatti a ogni utente di poter valutare in maniera cosciente quali sono le soluzioni proposte dai vari operatori presenti sul mercato e decidere quindi quale sia la soluzione che ritengono più adatta alle proprie esigenze. Bando quindi al “legame” che in passato si poteva instaurare con una società fornitrice che ci ha supportato per anni: è innanzitutto la volontà di risparmiare e di ridurre gli sprechi l’aspetto che deve prevalere in questo processo di scelta.

E non è finita qui. Il passaggio al nuovo gestore può avvenire senza alcun costo a carico dell’intestatario, che non deve preoccuparsi praticamente di niente. È infatti l’azienda a cui si decide di affidarsi a prendersi carico di ogni aspetto e a comunicare al vecchio fornitore l’intenzione di voler effettuare il recesso. Il tutto senza alcun costo.

Non c’è però tempo da perdere: il mercato libero entrerà in vigore definitivamente a partire dal 1° luglio 2020 (scopri qui di seguito quali possono essere le conseguenze a cui si può andare incontro se non ci si dovesse mettere in regola entro tale data), ma se si desidera avere vantaggi economici nell’immediato è bene muoversi fin da subito.

Quando ci si trova in questa situazione prima di prendere una decisione definitiva è necessario quindi capire quali siano le abitudini che caratterizzano chi vive in casa. Le bollette sono ormai diventate trasparenti e consentono di prendere coscienza facilmente se ci siano orari in cui i consumi si concentrano maggiormente. Da questo si potrà individuare se si ritenga più adatta una tariffa monoraria, il cui costo per il corrispettivo luce resta invariato in tutto l’arco della giornata, o bioraria, dove si verifica un prezzo inferiore durante la sera e nel weekend (clicca qui di seguito per conoscere quali sono le fasce orarie per risparmiare energia). Questo genere di offerte consente inoltre di avere la garanzia di un prezzo bloccato per un periodo predeterminato di tempo (in linea generale 12 o 24 mesi). Una volta superata questa fase, l’azienda si impegna a informare con largo anticipo di eventuali modifiche contrattuali per riflettere se mantenere l’offerta attiva o, eventualmente, passare a un altro gestore.

Tra i fattori che possono influire sulla preferenza finale c’è anche la modalità di pagamento. C’è chi resta ancora legato al bollettino postale, prediletto soprattutto da chi ritiene di poter tenere meglio sotto controllo le spese (clicca qui per conoscere quali siano le offerte che prevedono questo tipo di pagamento)- Le agevolazioni più rilevanti sono però disponibili di solito con le cosiddette “tariffe web”, ovvero quelle che consentono di avere un quadro d’insieme della propria situazione attraverso pochi clic. In linea generale, in questi casi viene richiesto di saldare gli importi attraverso la domiciliazione bancaria, ideale se non si vuole correre il rischio di dimenticare le scadenza e non si vuole perdere tempo in coda all’ufficio postale (ecco qui di seguito le indicazioni che possono spingere a sostenere questo sistema).

Per aiutare chi è ancora in dubbio ecco in cosa si distinguono tra loro Link Basic di Eni gas e luce ed E-Light di Enel.

Link Basic di Eni gas e luce

Se sei alla ricerca di tariffe luce e gas convenienti Eni gas e luce può essere considerato uno degli operatori più affidabili che impronta la sua proposta all’insegna della trasparenza e di diversi vantaggi sul piano economico. La tariffa più conveniente resta Link Basic, caratterizzata da tre aspetti fondamentali che la rendono appetibile per tanti: essenzialità, praticità e costi vantaggiosi.

Il prezzo previsto per il corrispettivo luce è pari a 0,0585 €/kWh compreso lo sconto digitale, pari al 10% previsto per la ricezione della bolletta solo in formato digitale e per il pagamento sotto forma di addebito diretto su conto corrente. Il cliente che la attiva ha inoltre la garanzia di non andare incontro ad alcun tipo di aumento per i primi 12 mesi.

Tutta la gestione della fornitura può avvenire online. Attraverso la consultazione della propria area personale My Eni si ha infatti l’opportunità di ricevere consigli interessanti su come migliorare i consumi attraverso la sezione “Il Tuo Diario Energetico di Genius”. Al costo di 2 euro/mese IVA esclusa si ha poi la sicurezza di consumare energia elettrica prodotta al 100% da fonti rinnovabili.

LinkBasic può essere sottoscritta in tutto il territorio italiano dai clienti domestici con contatore attivo, fino al 14 luglio 2019. L’attivazione non prevede costi, né alcuna interruzione dal servizio. Il passaggio sarà effettivo entro un massimo di 90 giorni.

E-Light di Enel

Anche Enel propone da tempo un’offerta interamente digitale che si caratterizza per condizioni economiche davvero favorevoli, oltre che per la semplicità di gestione. Si tratta di E-Light, che prevede un costo per il corrispettivo luce pari a 0,059 €/kWh. La compagnia propone il servizio “Bolletta Web”, che consente di ricevere la fattura direttamente via posta elettronica senza alcuno spreco di carta. La cadenza di invio sarà sempre bimestrale.

Il cliente che decide di attivarla avrà inoltre la garanzia che il costo risulti bloccato per 12 mesi. Una volta conclusa questa fase, Enel si riserva il diritto di poter modificare i dettagli contrattuali, ma continuerà a operare all’insegna della trasparenza e del rispetto del cliente. Questi sarà infatti informato con il dovuto anticipo in modo tale da poter decidere, se lo dovesse ritenere necessario, per un eventuale cambio gestore. Questa operazione avverrebbe comunque senza alcun onere a suo carico.

Il fornitore assicura poi l’utilizzo esclusivo di energia certificata come prodotta da fonti rinnovabili come acqua, sole, vento e calore della terra. La provenienza dell’energia da fonti rinnovabili è certificata tramite il sistema delle garanzie di origine del GSE.

E-Light può essere attivata da chi proviene da un altro fornitore, deve attivare un nuovo contatore (prima attivazione) o vuole riattivare un contatore disattivato (subentro). Non è possibile invece sottoscrivere questa tariffa se si deve cambiare intestazione (voltura).

Prevista un’unica modalità di pagamento: l’addebito diretto su conto corrente. È possibile approfittare di questa agevolazione fino al 10 luglio 2019.

 

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti
02 20011111

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.