Contatore intelligente Enel: ecco come Open Meter cambierà la bolletta

Contatore intelligente Enel: ecco come Open Meter cambierà la bolletta
4 (80%) 6 votes
di | 03-07-2017 | Enel, Energia, Leggi Norme Regole

contatore intelligente enelSi chiama Open Meter, il contatore intelligente di seconda generazione che arriverà presto in 32 milioni di case italiane. Prodotto e distribuito da Enel Energia, il nuovo contatore intelligente Enel è stato annunciato il 26 giugno 2017 e andrà a sostituire i contatori elettronici attuali secondo un piano che prevede l’installazione dei nuovi contatori 2.0 in due steps: una prima quota entro il 2019 e una seconda entro il 2024, per un investimento totale di circa 4 miliardi di euro. L’operazione è totalmente a carico del fornitore di energia elettrica Enel e non andrà ad impattare in nessun modo le bollette – già piuttosto salate – degli italiani.

Cosa è e come funziona il nuovo contatore intelligente Enel? Quali sono le nuove funzionalità che andranno a sostituire quelle dei contatori attuali? Quali sono le ragioni che stanno dietro questa operazione? Ma, soprattutto, cosa cambierà per le nostre tasche? Scopriamo insieme tutto quello che c’è da sapere sul nuovo contatore intelligente Enel e quali saranno i suoi effetti sulle nostre bollette della luce.

Perché abbiamo bisogno del nuovo contatore intelligente Enel?

La sostituzione dei contatori elettronici attuali con il nuovo contatore intelligente Enel arriva – come nella maggior parte delle faccende relative al mercato dell’energia – da una Direttiva Europea: la Direttiva 2012/27/UE – recepita in Italia dal Decreto Legislativo 102/2014 – sull’efficienza energetica che si pone come obiettivo la riduzione del 20% del consumo di energia entro il 2020. Dunque, l’installazione del nuovo contatore intelligente Enel, va vista nell’ottica di una maggiore efficienza energetica grazie a un apparecchio – l’Open Meter appunto – in grado di misurare in tempo reale e in modo molto più preciso e dettagliato i consumi delle famiglie italiane.

Nuovo contatore intelligente Enel. Ecco come cambierà la bolletta

Quello dell’energia è un mercato molto volubile, soggetto a interferenze sulle quali non abbiamo nessun controllo. Per questo motivo è molto difficile fare delle previsioni su come cambierà la bolletta della luce dopo l’installazione del nuovo contatore intelligente Enel. Tuttavia possiamo provare a fare una lista dei vantaggi e degli svantaggi che l’Open Meter potrebbe portare con sé:

  • il nuovo contatore Enel permetterà la misurazione dei consumi in tempo reale – per la precisione ogni 15 minuti. Di conseguenza, il consumatore finale potrà controllare e programmare il proprio consumo di energia elettrica in un’ottica di risparmio grazie all’utilizzo di un’apposita applicazione. C’è qualcuno che ha parlato di un risparmio sulla bolletta della luce tra il 2% e il 6%;

  • se il consumatore potrà tenere sotto controllo i propri consumi, sarà più facile per lui scegliere il piano tariffario più adatto alle proprie esigenze quando sarà obbligato, nel 2019, a passare al mercato libero dell’energia;

  • la precisione della lettura del consumo energetico non solo renderà più facili operazioni come la voltura o la migrazione da un fornitore all’altro, ma soprattutto dovrebbe decretare la fine definitiva dei conguagli finali;

  • i fornitori di energia elettrica potranno progettare proposte più aderenti ai consumi reali dei consumatori, incluse le pre-pagate molto utili per tutti coloro che hanno una seconda casa;

  • uno degli svantaggi di questa maggior precisione nella profilazione dei consumi è la probabile diffusione di piani tariffari a costo fisso e non a consumo. In tal caso, infatti pagherebbe di meno chi consuma di più, a svantaggio quindi di tutti coloro che vivono soli.

Come sarò avvisato dell’installazione del nuovo contatore Enel?

Come abbiamo già anticipato, i costi per l’installazione dei nuovi contatori saranno totalmente a carico di Enel Energia. Il consumatore verrà avvisato con 5 giorni di anticipo tramite un avviso posto sull’immbile con la data dell’inizio dei lavori. Il cliente non sarà obbligato ad essere presente durante la sostituzione, fatta eccezione per quei casi in cui la sua presenza si renda necessaria per poter permettere l’accesso al contatore.

Articoli Correlati

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV
0321.085995