Coronavirus, Governo a lavoro per lo stop alle bollette nelle “zone rosse”

di | 24-02-2020 | Energia

Dopo le tempestive disposizioni di emergenza arrivate dopo i primi casi accertati di contagio del virus SARS-CoV-2 (Sindrome respiratoria acuta grave coronavirus 2, chiamato semplicemente Coronavirus), il Governo è  a lavoro per redigere nuove disposizioni per far fronte all’emergenza dal punto di vista economico. Tra queste, secondo quanto riportato dall’Ansa in mattinata, ci sarebbe anche la sospensione dei pagamenti delle bollette elettriche e del gas.

Il Governo, dunque, si starebbe attrezzando per trattare il Coronavirus come le calamità naturali, a sostegno delle imprese e famiglie delle “zone rosse”.

I tecnici del ministero dell’Economia starebbero lavorando a ritmo serrato, con in prima linea il ministro Roberto Gualtieri in stretto contatto con il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, per predisporre il nuovo provvedimento urgente, che seguirà al primo decreto che ha consentito di isolare le “zone rosse” dei focolai di Lombardia e Veneto.

[Sommario]

Le parole del Vice ministro Castelli:” a sostegno delle famiglie e imprese, sospensione di tributi, bollette e contributi previdenziali”

L’ipotesi della sospensione dei pagamenti delle bollette elettriche e del gas a sostegno delle famiglie che nelle ultime ore sono state costrette all’isolamento, sembra trovare conferma nelle parole del Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze, Laura Castelli, che entrando al Ministero di Via XX Settembre ha detto:”Stiamo lavorando al testo di un nuovo Decreto Legge che consenta ai cittadini e alle imprese, che ricadono all’interno della Zona Rossa, di affrontate questo periodo di “quarantena” senza particolare preoccupazioni sotto l’aspetto delle incombenze fiscali e più generalmente per consentire al mondo dell’impresa un’immediata ripresa delle attività al termine del periodo di isolamento”.

“In queste ore- prosegue Castelli- ho sentito tutti i colleghi del Governo, per fare in modo che il testo del Decreto sia il più completo possibile. Con il Ministero dello Sviluppo Economico e le Agenzie fiscali stiamo rifinendo il testo, che sarà pronto nelle prossime ore per approdare in Consiglio dei Ministri. Tra le diverse misure, che interverranno a sostegno di famiglie e imprese, prevederemo sicuramente la sospensione del versamento di tributi, bollette e contributi previdenziali”.

I contatti Ministero dell’Economia e delle Finanze e l’Associazione bancaria italiana

La sospensione dei pagamenti dovrebbe riguardare sia i tributi erariali che quelli locali, oltre al versamento dei contributi previdenziali. Il Mef punta a inserire nel decreto anche facilitazioni per l’acce. sso delle imprese coinvolte dall’emergenza Coronavirus al Fondi di garanzia per le Pmi. In più sono i corso contatti con l’Abi per siglare un accordo con le banche che consenta la sospensione dei pagamenti delle rate dei mutui bancari.

Tra le misure allo studio, anche degli interventi di sostengo al reddito per chi è costretto a stare a casa.

Confindustria: “misure urgenti a sostegno delle imprese”

Confindustria, nel frattempo, sollecita l’intervento del Governo con misure per le imprese. Secondo Marcella Panucci, direttore generale di Confindustria:”Bisogna pensare alla sospensione dei versamenti fiscali e contributivi, delle rare dei mutui e dei relativi interessi, sostegno alle imprese per l’accesso al credito, e ammortizzatori sociale, perché è evidente che le imprese che chiudono la lavorazione devono lasciare a casa i lavoratori”.

 

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.