ENEA, primo semestre 2018: luce e gas, crescono prezzi e consumi

ENEA, primo semestre 2018: luce e gas, crescono prezzi e consumi
5 (100%) 1 vote
di | 05-10-2018 | Energia, Energia Rinnovabile, News e Varie

Come abbiamo visto pochi giorni fa, l’aggiornamento delle tariffe luce e gas da parte dell’ARERA per il mercato tutelato ha portato a un aumento consistente del costo per kWh e per smc di gas. Un trend al quale hanno contribuito diversi fattori contingenti. Dal rapporto ENEA sull’andamento del primo semestre 2018 nel sistema energetico italiano, sembra che i consumi non siano stati influenzati dal maggior prezzo.

Andiamo a vedere i dati più interessanti del rapporto recentemente pubblicato dall’ Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile.

Sommario

Primo semestre 2018: la crescita dei prezzi luce e gas

L’analisi dell’ENEA registra il vertiginoso aumento dei prezzi che ha interessato sia l’energia elettrica che il gas. Un aumento che era già possibile prevedere a inizio 2018, ma che ha superato le stime per l’aggiungersi a fattori di mercato, fattori geopolitici (e climatici, aggiungiamo noi) inattesi.

Il prezzo del gas sul mercato all’ingrosso italiano è aumentato del 17% per tensioni sui prezzi nei mercati europei e asiatici

Il prezzo dell’elettricità sulla borsa elettrica è aumentato di circa il 5% (20% nel solo II semestre). Un trend di ripresa che è iniziato nella prima metà del 2017. Il prezzo della materia prima è aumentato anche a causa del forte aumento dei prezzi dei permessi di emissione verificatisi nel 2018.

Tuttavia, consumatori e industrie non hanno ancora visto abbattersi tutte le conseguenze delle forti tensioni sui prezzi dei mercati internazionali sulle loro bollette.

I consumi in aumento, nonostante tutto

Come messo in luce dal rapporto ENEA, i consumi di energia primaria sono aumentati nonostante la maggior spesa. Nel primo semestre 2018, la domanda di energia primaria è aumentata del 3,2% rispetto allo stesso periodo del 2017. Anche in questo caso, un incremento della domanda energetica che è andato oltre le stime degli esperti. Tuttavia si tratta di un aumento guidato dalla domanda dei prodotti petroliferi e dalla ripresa dei consumi industriali. Mentre la domanda elettrica, nel II semestre 2018 è calata del 0,3% rispetto allo stesso periodo del 2017, dopo tre anni di crescita, nonostante l’estate straordinariamente calda abbia spinto al maggior utilizzo dei condizionatori.

Le previsioni per il secondo semestre 2018 sono di una contrazione dei consumi per effetto del progressivo trasferimento dei rialzi dei prezzi all’ingrosso sui prezzi del mercato al dettaglio.

In ripresa la produzione da fonti rinnovabili

Il mix di fonti energetiche primarie ha fatto registrare un aumento dei consumi di petrolio (+4,7%). Diminuisce, invece, il consumo di gas naturale, invertendo il trend crescente iniziato con il 2015. Un trend che va imputato alla crescita della produzione idroelettrica e alla ripresa dei normali volumi d’importazione di energia dalla Francia. Nel primo semestre 2018 la produzione da rinnovabili è cresciuta del 9% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.Nonostante questo, la produzione elettrica nazionale è in contrazione (-3%). Le emissioni di CO2 risultano in lieve calo (-0,7%).

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV
0321.085995

Titolo Popup

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.