Eni e BP: accordo per erogazione gas in Mozambico

Eni e BP: accordo per erogazione gas in Mozambico
Il post ti è stato utile?
di | 11-10-2016 | Energia, ENI, Gas, News e Varie

eni gasEni Gas e BP Poseidon Ltb hanno firmato un accordo per la vendita di gas naturale liquefatto prodotto dall’impianto Coral South in Mozambico.
Questo accordo avrà delle ripercussioni anche sulla nostra vita di tutti i giorni! In che modo? Leggete quanto segue e scopritelo con noi.

Eni e BP: una partnership per farci risparmiare in bolletta

Eni è da anni impegnata nella realizzazione del Coral South Development Project. Si stratta di un piano di sviluppo approvato dal consiglio dei ministri del Mozambico a Febbraio 2016 e siglato tra il governo del Mozambico e Eni East Africa insieme ad altre imprese che operano nel settore quali: Area 4, Galp Energia, Kogas e Empresa Nacional de Hidrocarbonetos.
Questo gruppo di imprese insieme a Eni e Bp hanno vinto l’appalto per la vendita del gas prodotto nell’impianto Coral South che si trova al largo delle coste del paese africano.

Tutti i dettagli dell’accordo

I dettagli dell’accordo sono molto vantaggiosi per Eni Gas. Si tratta di una commessa di vendita relativa a tutti i volumi di gas naturale liquefatto prodotti dalla piattaforma in un arco temporale maggiore di 20 anni. L’impianto offshore Coral South, una volta raggiunta la piena capacità produttiva e di estrazione, sarà in grado di produrre fino a 3,3 milioni di tonnellate di Gas naturale liquefatto in un anno!

L’accordo, di cui una bozza è già stata firmato da Eni e Bp da un lato e dal governo dello stato del Mozambico, per diventare operativo, necessita ancora della decisione finale riguardante l’importo dell’investimento, ma si prevede che quest’ultima venga firmata entro la fine dell’anno corrente.

I risvolti dell’accordo nel nostro Paese

L’accordo firmato tra Eni e Bp sulla vendita del gas naturale liquefatto prodotto nello stabilimento offshore Coral South in Mozambico ha già avuto ripercussioni notevolmente positive sull’economia italiana. Vediamo in dettaglio tutti i risvolti dell’operazione.
In Borsa, a Piazza Affari, le quotazioni del titolo Eni Gas sono aumentate dello 0,85% a 13 euro in una sola giornata di quotazioni.
Queste operazioni commerciali, inoltre si inseriscono nel più generale quadro di Eni Fuel.

Eni Fuel: una nuova società di ENI Gas

Eni Fuel è la nuova società di Eni, quotata in borsa, che racchiude al suo interno:

  • Eni Fuel Nord
  • Eni Fuel Centro Sud
  • Eni Rete oli&nonoil
  • Enjoy

L’obiettivo di questa fusione è la creazione di una unica società con il compito di accorpare tutte le diverse società di Eni orientate al consumo in un unico ente.
Tutto questo nel quadro della più ampia strategia di mercato di Eni Refining&Marketing; si tratta quindi, di un piano ampio di riorganizzazione aziendale che ha l’obiettivo finale di garantire a tutti i clienti Eni Gas una maggiore efficienza e il contenimento dei costi.

Nel lungo periodo, questo accordo Eni e Bp avrà come conseguenza una riduzione del prezzo al consumo del gas naturale che ogni giorno consumiamo nelle nostre case e, quindi , bollette meno care. Se hai fretta di risparmiare e non vedi l’ora di tagliare i costi delle bollette, utilizza il nostro comparatore di tariffe e trova quella più conveniente per te!

le migliori tariffe luce e gas a confronto

Se hai dubbi o domande il nostro team di consulenti è sempre a tua disposizione gratuitamente e senza impegno: puoi contattarci chiamando il numero verde 800709993 oppure scrivere nella chat istantanea.

Articoli Correlati

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV
0321.085995