Impianto geotermico: funzionamento e vantaggi

Impianto geotermico: funzionamento e vantaggi
4.8 (95%) 4 votes
di | 05-06-2018 | Come risparmiare, Energia

Secondo le stime dell’Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente (ARERA) la spesa per la materia energia rappresenta circa il 53% della spesa complessiva della bolletta di un cliente tipo (utenza che assorbe 2700kWh). Si tratta, dunque, di una spesa che può gravare pesantemente sul portafoglio delle famiglie italiane. Per questo è importante sottoscrivere l’offerta che soddisfi meglio le vostre esigenze di consumo e assumere in casa dei buoni atteggiamenti per non sprecare energia.

Un’altra soluzione che vi consigliamo di valutare per risparmiare sulle bollette di luce e gas è l’impiego di energia geotermica.

L’energia geotermica fa parte delle energie rinnovabili ed è l’energia prodotta dalla crosta terrestre. Tale tipologia di “energia green” può essere impiegata non solo per creare energia elettrica ma anche per riscaldare le case e interi edifici. Scegliere un impianto geotermico per la propria casa può voler dire ottenere un ambiente domestico confortevole sia in inverno che in estate, utilizzando una tecnologia che rispetta l’ambiente e non pesa sul portafoglio.

Vediamo insieme, nel dettaglio, di cosa si tratta e come può essere utile al risparmio.

Sommario

Come funziona l’impianto geotermico

L’energia geotermica si inserisce a pieno diritto nell’ambito delle energie rinnovabili, in quanto è l’energia prodotta e immagazzinata nella crosta terrestre. Tale energia si alimenta non solo del calore prodotto negli strati della crosta terrestre che si trovano più in profondità, ma anche dall’energia solare che riscalda la superficie. Il calore del sole riesce a raggiungere una profondità di circa 20 metri. Oltre questa profondità la temperatura della terra si attesta intorno ai 13-15° fino a circa 100 metri e può raggiungere i 30°C ogni 1000 metri di profondità.

Essendo un’energia rinnovabile, l’impatto ambientale dell’energia geotermica è ridotta al minimo. Non solo, altro importante vantaggio di questa tipologia di energia è che ha diverse possibilità di impiego. Ad esempio le pompe di calore sono un impianto geotermico domestico che può essere impiegato sia nei mesi invernali per il riscaldamento degli ambienti, sia nei mesi estivi per raffrescare l’aria.

Le pompe di calore, infatti, quando vengono utilizzate per il riscaldamento, estraggono il calore da una fonte naturale, che riversano poi, all’interno di un ambiente. Nello stesso modo permettono di rinfrescare gli ambienti durante i mesi caldi dell’anno, invertendo il processo: in questo caso, viene infatti, estratto calore da una fonte rinnovabile e viene trasformato in aria fresca attraverso un sistema detto scambiatore.

La possibilità di produrre acqua calda e acqua fredda rende gli impianti geotermici un’alternativa ideale ai tradizionali impianti. Inoltre essendo un unico impianto che assolve a una doppia funzione normalmente demandata a due apparecchi, caldaie e condizionatori, anche a livello economico, permettono di ridurre notevolmente i costi del riscaldamento e del raffrescamento domestico.

I componenti dell’impianto

L’impianto geotermico si basa su tre elementi fondamentali:

  1. Un sistema di captazione del calore: si tratta di norma di tubature in polietilene che assolvono alla funzione di ricezione dell’energia termica presente nel sottosuolo.
  2. La pompa di calore: è il cuore dell’intero impianto. Come dicevamo è l’apparecchio che viene installato all’interno degli edifici e consente di trasferire calore dal terreno all’ambiente o invertire il ciclo nella fase di raffrescamento.
  3. Un sistema di accumulo e distribuzione del calore

Il terreno

La risorsa geotermica è disponibile su tutto il territorio italiano. In ogni caso è importante conoscere le caratteristiche del sottosuolo che si vuole utilizzare come fonte di calore. Per avere informazioni riguardo al terreno bisogna richiedere l’aiuto di operatori specializzati.

Energia geotermica: i vantaggi

Come abbiamo detto, l’energia geotermica offre un’ampia gamma di vantaggi in quanto può essere utilizzata su più fronti anche rispetto alle altre fonti di energia rinnovabile.

Inoltre:

  • è un’energia termica gratuita fatta eccezione del consumo elettrico della pompa di calore. Inoltre tale energia è costantemente disponibile, poiché non dipende dal momento della giornata in cui se ne fa uso (come l’energia solare) o dalle condizioni atmosferiche (come l’energia eolica).
  • i costi di esercizio sono inferiori rispetto a un sistema di riscaldamento con caldaia a gas di circa il 50%.
  • permette sia di riscaldare che raffrescare gli ambienti con un unico sistema.
  • contribuisce alla riduzione delle emissioni di inquinanti e di CO2 in atmosfera.
  • la pompa di calore geotermica è una macchina molto silenziosa.
  • l’assenza di processi di combustione e di canne fumarie riduce al minimo la necessità di interventi di manutenzione.

Esiste tuttavia, un rovescio della medaglia: gli impianti sono ancora poco diffusi e non sempre si conformano alle norme del decoro paesaggistico.

0321.085995