La classe energetica degli elettrodomestici: guida all’acquisto

La classe energetica degli elettrodomestici: guida all’acquisto
Il post ti è stato utile?
di | 17-01-2019 | Energia

La classe energetica degli elettrodomestici è un elemento fondamentale da prendere in considerazione prima di procedere con l’acquisto di un apparecchio. Questo elemento, infatti, ci dà un’idea ben precisa sui consumi del device: propendere per uno strumento più efficiente ci garantirà infatti un maggiore risparmio in bolletta e consentirà quindi di utilizzarlo senza il rischio di ritrovarsi brutte sorprese. Insomma, un prezzo più basso in un negozio non deve essere ritenuto necessariamente un vantaggio.

Sommario

Etichetta energetica elettrodomestici – Risparmiare è davvero possibile

L’acquisto di un elettrodomestico è un’operazione che deve essere effettuata con particolare consapevolezza e non su un impulso del momento. Il prezzo, apparentemente più basso magari per una promozione messa in atto dal negozio, non deve infatti essere l’unico fattore che può portare alla scelta definitiva. A volte, infatti, diventa quasi inevitabile optare per un costo leggermente più alto, ma che con la garanzia di ottenere un vantaggio non da poco successivamente, ovvero un minore consumo di energia elettrica in fase di utilizzo.

Il ruolo dei vari apparecchi è fondamentale per molte attività quotidiane nelle case di ognuno di noi, ma finisce per incidere pesantemente anche nell’importo che ci ritroviamo in bolletta. In base agli ultimi riscontri, il 75% della cifra da pagare dipende proprio da lavatrice, forno elettrico & co.

Attenzione a cosa si acquista

La classe energetica che contraddistingue ogni elettrodomestico è quindi un elemento fondamentale se si vuole avere la garanzia di avere in casa un apparecchio con bassi consumi. Prestare attenzione in fase di scelta e non farsi attrarre solo dall’offerta del momento è quindi fondamentale.

Frigorifero e congelatore sono ovviamente elementi che non mancano mai in nessuna casa, ma che possono essere selezionati dal cliente sulla base delle proprie esigenze quando si sceglie la cucina. In questo caso è preferibile puntare su quelli di tipo “Tropicale” o “Subtropicale”: questa caratteristica assicura un funzionamento degli apparecchi anche quando la temperatura ambiente è molto alta (fino a 43°C). È altrettanto raccomandabile optare per strumenti in grado di sbrinarsi in maniera automatica: non sarà quindi più necessario ricordarsi periodicamente di eliminare il ghiaccio che si accumula all’interno, oltre a ridurre lo spreco di energia. Non dimenticare inoltre mai di regolare la temperatura in modo corretto (clicca qui per saperne di più).

Altrettanto indispensabile per l’attività quotidiana di ogni famiglia (ma anche ovviamente di chi vive da solo) è la lavatrice. L’etichetta comprende solitamente non solo le informazioni relative alla classe di consumo l’energia consumata (in kWh) per ogni kg di bucato, ma anche in merito a Classe di efficacia del lavaggio invece definisce l’indice di performance del lavaggio e classe di efficienza dell’asciugatura, ovvero percentuale di acqua presente dopo il ciclo di centrifuga. Presenti anche i dati relativi alla rumorosità (significativo per ridurre l’inquinamento acustico, ma anche se si decide di utilizzarla nelle ore notturne) e consumo di acqua in litri, espresso per ogni lavaggio. Sulla base delle abitudini di ognuno è vantaggioso anche pensare alla tariffa per l’energia elettrica più adatta: bioraria per chi sfrutta gli strumenti ad orari prestabiliti o monoraria per chi invece vuole farlo senza troppi pensieri (scopri qui di seguito le principali differenze). Questo rappresenta un primo passo per risparmiare denaro, oltre che per dare un contributo tangibile nei confronti dell’ambiente.

Accorgimenti simili a quelli osservati per la lavatrice devono valere anche per la lavastoviglie, ormai presente in quasi tutte le case.

In ogni abitazione sono allo stesso modo imprescindibili anche il televisore (ne troviamo spesso più di uno) e computer. La prima accortezza che deve essere osservata coinvolge il momento in cui si spendono i device: è infatti necessario evitare di lasciarlo in stand by, ovvero di mantenere accesa la classica lucetta rossa quando lo si spegne. Anche in questa fase, anche se in misura minore, si consuma energia. Per quanto riguarda la Tv l’indice di efficienza al consumo non dovrebbe superare lo 0,51, mentre in linea generale è migliore un modello a LED o  LCD nel caso di un PC.

Classe energetica elettrodomestici: cosa cambia dal 2019

Il 2019 che è da poco iniziato ha introdotto novità importanti anche nella classificazione delle classi energetiche degli elettrodomestici. Essere a conoscenza delle modifiche nelle etichettature, messa in atto grazie a un accordo tra gli Stati membri dell’Unione Europea, potrà aiutare chi ha in programma un acquisto nei prossimi mesi.

In base a quanto stabilito dal Parlamento Europeo, non sarà più utilizzata la scala graduale delle Classi Energetiche da A+++ fino ad A+ e si dà l’addio anche alle sottoclassi. La scelta nasce proprio per facilitare gli utenti, che sono stati spesso in dubbio sul reale significato di questo tipo di classificazione.

L’accordo raggiunto tra le parti porta così a una semplice scala lineare di consumi, dalla classe A alla G, dal colore verde al rosso. Non è però finita qui: si è deciso infatti anche di farsi supportare dalla tecnologia, ormai sempre più presente nell’esistenza di tutti noi. Chi sta per comprare un apparecchio potrà accedere anche a una banca dati digitale dove saranno presenti tutte le informazioni e le etichette energetiche relative a ogni prodotto presente sul mercato. Questo garantirà quindi di non fare errori nella fase che precede la propria spesa. L’operazione consentirà inoltre di effettuare un confronto tra i vari dispositivi e capire meglio quali sono i punti di forza di ognuno. Chi è alla ricerca di un dispositivo che consenta di risparmiare nei consumi quotidiani potrà stare tranquillo e non correrà il rischio di sbagliare.

La consultazione del database sarà davvero semplice e immediata un po’ per tutti. Si punta a inserire su ogni prodotto un codice QR o un altro simbolo: basterà il semplice tocco di un dito, così come siamo abituati a fare solitamente con lo smartphone, per poter consultare le informazioni disponibili.

Le aziende produttrici saranno poi chiamate, sempre su sollecitazione del Parlamento Europeo, a inserire sui vari device una specifica simbologia da inserire direttamente sull’etichetta energetica. Questa servirà a capire se si tratta di uno strumento di tipo “smart”, ovvero che può essere regolato anche a distanza con il semplice utilizzo di internet o di un’app ad hoc. Non andare incontro a brutte sorprese quando ci si troverà a consultare la bolletta dell’elettricità sarà più semplice.

 

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti
02 20011111

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.