Oneri di sistema: come è variato il costo nelle bollette della luce

Oneri di sistema: come è variato il costo nelle bollette della luce
5 (100%) 2 votes
di | 27-06-2019 | Energia

Come per il costo al kWh dell’energia elettrica nel mercato di maggior tutela, anche il costo degli oneri di sistema viene aggiornato ogni tre mesi dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambienta (ARERA), ma, questi devono essere versati sia dai clienti in regime di Maggior Tutela, sia dai clienti  del mercato libero. Si tratta, infatti, di costi speciali per il sostentamento di cause di utilità e di interesse generale che riguardano tutti i cittadini intestatari di un contratto luce.

Nelle bollette della luce viene indicato generalmente il costo complessivo degli oneri, ma non viene specificato cosa effettivamente si paga.

Qual è il peso degli oneri di sistema dell’energia elettrica? Quanto incidono sul valore della bolletta della luce? In questo articolo risponderemo a queste domande, facendo particolare attenzione a come tali costi sono variati dal I Trimestre 2017 al III Trimestre 2019 (trimestre corrente).

Sommario

Oneri di sistema: tutte le voci da cui sono composti

Gli oneri di sistema nella bolletta dell’energia elettrica sono importi fatturati a tutti i clienti finali che servono a coprire costi sostenuti ai fornitori di energia per le attività di interesse generale svolte sulla rete elettrica nazionale.

Il costo è composto da voci diverse, quali:

  • Incentivi alle fonti rinnovabili
  • Agevolazioni alle imprese a forte consumo di energia elettrica
  • Promozione dell’efficienza energetica
  • Oneri per la messa in sicurezza del nucleare e per compensazioni territoriali comprensivi dei 135 milioni di euro/anno destinati al Bilancio dello Stato
  • Per il sostegno alla ricerca di sistema
  • Per le compensazioni alle imprese elettriche minori
  • Per i regimi tariffari speciali per il servizio ferroviario universale e merci
  • Per il bonus elettrico
  • Incentivi alla produzione di energia da rifiuti non biodegradabili

Dal 1° gennaio 2018 tutte queste voci sono distinte in due raggruppamenti: “Oneri generali relativi al sostegno delle energie rinnovabili ed alla cogenerazione” (Asos) e Oneri Generali (Arim).

In particolare:

  • Asos, comprende gli importi relativi agli incentivi alle fonti rinnovabili e alle agevolazioni alle imprese a forte consumo di energia elettrica;
  • Arim, indica le spese per la messa in sicurezza del nucleare, le agevolazioni al sistema ferroviario e alle imprese elettriche minori, nonché al bonus elettrico, alla ricerca del sistema e incentivi alla produzione di energia da rifiuti non biodegradabili.

Quanto incide il costo degli oneri di sistema sulla bolletta dell’energia elettrica

Qual è la composizione percentuale degli elementi di costo presente nella bolletta dell’energia elettrica? Nel trimestre corrente, la spesa per gli oneri di sistema ammonta al 23,74% del valore della bolletta.

In dettaglio la componente Asos, che complessivamente pesa per il 73,33% degli oneri generali, risulta così ripartita:

  • 57,37% per gli incentivi alle fonti rinnovabili
  • 15,96% per le agevolazioni alle imprese a forte consumo di energia elettrica.

La componente Arim, complessivamente pesa per il 26,67% degli oneri generali e risulta così ripartita:

  • 12,29% per la promozione dell’efficienza energetica;
  • 7,09% per la messa in sicurezza del nucleare;
  • 1,28% per il sostegno alla ricerca di sistema;
  • 1,27% per le compensazioni alle imprese elettriche minori;
  • 2,45% per il servizio ferroviario;
  • 2,24% per il bonus elettrico;
  • 0,05% per gli incentivi alla produzione di energia dai rifiuti non biodegradabili.

Composizione della bolletta della luce

Al netto di quanto abbiamo visto pocanzi, i clienti luce questo trimestre spenderanno 4,81€ per gli oneri di sistema . Rispetto al secondo trimestre 2019 la spesa si è ridotta del 2,76%.

La spesa va ad aggiungersi agli altri costi che insieme determinano il prezzo totale della bolletta della luce, quali: spese per il trasporto e la gestione del contatore che costeranno 3,92€ (19,32% del totale della bolletta), dalle imposte per le quali si verseranno 2,65€ (13,07% del totale della bolletta) e, naturalmente dal spesa per la materia energia comprensiva dei costi di approvvigionamento e dei costi di commercializzazione (43,87% del totale della bolletta).

Composizione della bolletta luce III Trimestre 2019

L’andamento degli Oneri di sistema nel lungo periodo

Per avere un’idea di quale sia stato l’andamento del peso degli oneri di sistema in bolletta per il cliente tipo (potenza del contatore pari a 3kW e consumi pari a 2700kWh), presentiamo una tabella e un grafico che mostrano come è variato il costo dal primo trimestre del 2017 a oggi.

Trimestre Prezzo oneri di sistema in bolletta (€)Variazione %
2019-III4,81

 

-2,8%
2019-II4,95

 

+17,5%
2019-I4,21

 

+30,7%
2018-IV3,22

 

0%
2018-III3,22-24,4%
2018-II4,26

 

+5,2%
2018-I4,05

 

+9,2%
2017-IV3,71

 

+2,5%
2017-III3,62

 

0%
2017-II3,62

 

+4,5%
2017-I3,79

 

+18,1%

Andamento degli Oneri di sistema nel lungo periodo

Con il grafico si può vedere a colpo d’occhio, il trend del costo degli oneri di sistema dal I trimestre 2017.

Variazione Oneri di sistema nella bolletta
Come si può notare, dopo il netto calo dei costi per gli oneri di sistema a giugno 2018 (III Trimestre del 2018) che si è mantenuto costante a settembre 2018 (IV Trimestre del 2018),  il prezzo ha subito un netto rialzo a inizio del 2019, fino a toccare il massimo storico dal 2017. A giugno 2019 (III Trimestre del 2019) la spesa per gli oneri di sistema si è finalmente ridotta.

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.