Risparmiare bolletta luce: ecco alcuni consigli da sfruttare

di | 22-07-2019 | Energia
Risparmiare bolletta luce: ecco alcuni consigli da sfruttare

Evitare gli sprechi è ormai diventata un’esigenza quasi imprescindibile per molti, anche per chi non ha grandi problemi economici. Perché infatti spendere di più quando si ha la possibilità, attraverso qualche piccola accortezza nelle proprie abitudini quotidiane, di ridurre l’impatto sul bilancio familiare? Ecco quindi qui di seguito una serie di consigli che potranno rivelarsi davvero utilissimi se si sente l’esigenza di risparmiare sulla bolletta della luce il prima possibile.

Sommario

Risparmiare bolletta luce – Raggiungere l’obiettivo è davvero possibile

La corrente elettrica è un bene fondamentale per compiere molteplici azioni quotidiane. Spesso siamo talmente abituati a compiere diverse azioni da dare tutto per scontato, al punto tale da non pensare come sia possibile, grazie a qualche piccolo accorgimento, ridurre gli sprechi e vederne quindi risultati tangibili una volta che ci ritroveremo la bolletta tra le mani.

A rendere ancora più complessa la situazione ci sono i periodici aumenti delle tariffe a cui si deve sottostare. Ora, però, in aiuto degli utenti viene il mercato libero, che diventerà definitivo a partire dal 1° luglio 2020 (clicca qui per sapere quali sono le conseguenze a cui puoi andare incontro se non dovessi metterti in regola entro tale data). Passare non solo a un’offerta ma anche a un operatore che sembra rispondere al meglio alle nostre esigenze è ora diventato più semplice. L’operazione può essere effettuata gratuitamente e senza alcun fastidio per chi vive all’interno dell’abitazione: sarà infatti la nuova società a cui si decide di affidarsi a prendersi in carico di tutto e a comunicare al vecchio gestore l’intenzione di effettuare il recesso. Non è prevista nemmeno alcuna interruzione dal servizio.

Non è però finita qui. È infatti possibile fare di più e ridurre le spese attraverso qualche accorgimento al modo di agire quotidiano.

Trucchi per risparmiare energia elettrica – Usa al meglio l’offerta a cui hai aderito

Come detto, il mercato libero ha messo l’esigenza del cliente al centro di tutto. Non essendoci più il monopolio, ogni utente ha libera scelta dell’operatore a cui affidarsi e dell’offerta da esso proposta. Per scegliere le tariffe energia elettrica più convenienti è necessario avere ben chiare nella mente quali siano le abitudini più diffuse da chi vive in casa.

Ogni gestore propone infatti tariffe di tipo monorario o biorario. Nel primo caso il costo del corrispettivo resta invariato in tutto l’arco della giornata e può essere quindi considerata la misura più adatta per le casalinghe che non fanno particolarmente caso a quando utilizzano gli elettrodomestici, ma anche per chi non ha comportamenti fissi e stereotipati. Nel secondo caso, invece, il prezzo si abbassa durante la sera e il weekend: questa soluzione può rivelarsi quindi perfetta soprattutto per chi sta diverse ore lontano dalle mura domestiche per motivi di lavoro o di studio (clicca qui se vuoi sapere quali siano le fasce orarie che consentono di risparmiare energia).

La fase di valutazione prima della sottoscrizione del contratto è quindi importante, ma lo è altrettanto fare in modo che il proprio modo di agire corrisponda alla decisione presa.

Come risparmiare luce in casa – Scegli gli elettrodomestici giusti

Gran parte dell’importo indicato nella bolletta della luce non può che essere influenzato dall’utilizzo degli elettrodomestici. Il primo passo da compiere per chi desidera ridurre le spese è innanzitutto quello di utilizzarli solo se realmente necessario. Il forno deve quindi essere acceso solo se si ha una reale esigenza e deve essere spento quando gli alimenti sono giunti a fine cottura. È altrettanto fondamentale non posizionare il frigorifero (clicca qui se vuoi sapere quando sostituirlo) vicino a fonti di calore perché questo, inevitabilmente, riduce le sue funzioni, oltre a ricordarsi di sbrinarlo periodicamente. La stessa attenzione deve essere rivolta alla televisione: molti, infatti, finiscono per gustare un programma durante le ore serali, ma se si teme di addormentarsi e di dimenticarla accesa è bene sfruttare la funzione di spegnimento automatico che consente di impostare l’ora desiderata

Non è finita qui. Sostituire un elettrodomestico e acquistarne uno nuovo può comportare una spesa a volte non indifferente, ma il vantaggio sarà tangibile nel tempo. I modelli più recenti, infatti, si distinguono per una classe energetica migliore, indicata in un’apposita etichetta (clicca qui per capire meglio quanto sia importante questa caratteristica), ovvero un consumo minore.

Un ruolo primario è svolto dal frigorifero, l’unico a restare acceso tutti i giorni, 24 ore su 24. Se si è in possesso di una versione che combina frigo e congelatore che ha ormai diversi anni alle spalle il suo impatto in bolletta può essere tutt’altro che irrilevante. Un modello più recente, preferibilmente di classe A+++, può consentire un risparmio pari anche a 80 euro.

Non sottovalutare la funzione stand-by

Un altro aspetto che tende a essere sottovalutato, ma che finisce per avere un’importanza rilevante nell’importo che ci ritroviamo a pagare è dato dal mancato utilizzo dello stand by. Si tratta di quella famosa lucetta rossa che resta accesa anche quando smettiamo di utilizzare strumenti quali televisione, lettore DVD computer, microonde, macchina del caffè, caricatori di PC, telefoni, tablet. Pur non essendo in funzione, questi device anche in quel momento finiscono per consumare energia.

Grazie semplicemente premendo il pulsante apposito si può arrivare a risparmiare fino al 10%. La riduzione delle spese non è comunque l’unico vantaggio che si può ottenere. In caso di temporale, infatti, si può correre il rischio di uno sbalzo di tensione dovuto a un fulmine con il conseguente danneggiamento dell’apparecchio. Questa azione inoltre può evitare che la scheda di alimentazione interna possa snaturarsi a causa del calore che l’utilizzo prolungato nel tempo finisce per generare (il rischio incendio non può essere escluso del tutto).

Occhio all’illuminazione

Il consumo di energia elettrica ovviamente avviene anche attraverso l’utilizzo delle luci in casa. Se davvero si desidera che l’illuminazione sia efficiente ma allo stesso tempo evitare di spendere eccessivamente è bene valutare con attenzione il tipo di lampadina che viene utilizzata.

In linea generale è bene evitare di montare nei locali i faretti: questi, per quanto possano essere apprezzati sul piano estetico, finiscono per avere un impatto non da poco sui conti. In fase di acquisto è raccomandabile preferire quelle fluorescenti che, nonostante un costo maggiore, garantiscono una durata superiore (clicca qui per saperne di più sulle lampadine a basso consumo).

Altro consiglio che può sembrare scontato ma che non lo è poi tanto è poi quello di evitare di tenere accese le luci in un locale in cui non si è presenti.

 

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.