Risparmio energetico casa: 5 consigli per non sprecare in cucina

Risparmio energetico casa: 5 consigli per non sprecare in cucina
5 (100%) 1 vote
di | 07-03-2017 | Come risparmiare, Energia

Volete sapere qualcosa in più sul risparmio energetico casa? La cucina è sicuramente l’ambiente della casa che viviamo di più durante la giornata e che consuma più energia elettrica: è qui che si trovano la maggior parte degli elettrodomestici! Scopriamo insieme come risparmiare energia quando siamo in cucina e come avere, quindi, costi più bassi sulla bolletta energia elettrica!

Sommario

Risparmio energetico casa: 5 consigli per risparmiare in cucina

In una casa, la cucina non è soltanto il luogo simbolo della socialità familiare ma è anche l’ambiente dove si riuniscono la maggior parte degli elettrodomestici: fornelli, forno, microonde, frigorifero, bollitori, lavastoviglie e chi più ne ha, più ne metta! Per questo ComparaSemplice è qui per fornirvi 5 preziosi consigli sul risparmio energetico casa per non sprecare energia in cucina.

1. Scegliere elettrodomestici da cucina di classe A+++

Se dovete acquistare un frigorifero, un forno elettrico o una lavastoviglie per la vostra cucina, scegliete un modello classe A+++ perché vi permetterà di risparmiare energia elettrica rispetto ai modelli precedenti!

Pensate che con una lavastoviglie classe A+++ potete spendere un terzo in meno sull’energia elettrica rispetto a quello che potremmo spendere con una lavastoviglie classe A!

2. Utilizzo del forno elettrico

Come vi abbiamo spiegato, se dovete acquistare un forno elettrico è consigliato scegliere un modello di classe A+++ che vi permetterà un notevole risparmio energetico casa. Inoltre, optate per un forno ventilato che farà circolare l’aria in modo uniforme su tutto l’elettrodomestico permettendo un risparmio sui tempi di funzionamento e anche sui tempi di cottura. Per risparmiare basterà, inoltre, seguire piccoli accorgimenti come:

  • non spegnere il forno alcuni minuti prima della fine della cottura
  • evitare di aprire spesso il forno per controllare la cottura del cibo
  • non preriscaldare il forno
  • limitare l’utilizzo del grill
  • pulire sempre il forno

Se dovete scegliere tra forno elettrico e forno a gas, vi consigliamo di optare per il forno a gas poiché utilizza una fonte energetica più ecologica e soprattutto più economica.

E il forno a microonde? Possiamo dire che per risparmiare energia elettrica il forno a microonde è decisamente una valida alternativa al forno elettrico o al forno a gas perché consuma la metà e i tempi di cottura sono di lunga inferiori rispetto ai forni tradizionali.

3. Risparmiare cucinando

Ma come risparmiare elettricità in casa quando si cucina? Forse non sapete che esistono alcuni accorgimenti per risparmiare energia elettrica, soprattutto quando abbiamo a che fare con cotture molto lunghe. Infatti, se dovete cucinare cibi che necessitano di tempi di cottura lunghi si consiglia l’utilizzo di pentole a pressione, che riducono i tempi e quindi gli sprechi energetici. Un’altra buona alternativa è la cottura al vapore che permette di cuocere di più cibi contemporaneamente con un solo fornello acceso.

Ecco altri piccoli consigli per il risparmio energetico casa:

  • utilizzare sempre i coperchi delle pentole per evitare la dispersione di calore
  • scegliete il fornello adatto alla pentola: la fonte di calore deve rimanere sotto la padella e non disperdersi inutilmente
  • se dovete cucinare la pasta, lasciate l’acqua nella pentola per qualche minuto prima di accendere i fornelli: così l’acqua assorbirà calore dall’ambiente e partirà da una temperatura più alta (quindi bollirà prima!)

4. Utilizzo del frigorifero

Tutti in casa hanno un frigorifero ma pochi sanno quanto consuma! Oltre a scegliere un modello di ultima generazione (si consigli quello di classe A+++), è importante utilizzarlo in modo intelligente per evitare costi altissimi in bolletta a causa del consumo energetico casa. Vediamo insieme alcune buone abitudini sull’utilizzo del frigorifero.

  • per prima cosa bisogna regolare il termostato tra livello minimo e medio e controllare la temperatura. La temperatura frigo ideale deve essere compresa tra i 3 e i 5 gradi
  • posizionate il frigo lontano da altre fonti di calore quali caloriferi, forno, finestre soleggiate
  • lasciate uno spazio tra il frigorifero e il muro in modo da facilitare la dispersione di calore
  • è preferibile non comprare un frigorifero a incasso perché si surriscalda maggiormente e consuma di più
  • pulite spesso il frigo dalla brina
  • non mettete in frigo cibi ancora caldi perché il frigo consuma più energia per raffreddarli ma anche perché questa cattiva abitudine porta alla formazione della brina
  • distribuite gli alimenti in modo uniforme evitando che il frigo sia troppo pieno o troppo vuoto
  • se il frigorifero è troppo vuoto vi consigliamo di inserire delle bottiglie d’acqua che permettono di mantenere la temperatura interna del frigo più bassa e di diminuire il lavoro del compressore del frigorifero

5. Utilizzo del congelatore

Anche il congelatore del vostro frigo può portare consumi alti in bolletta. Ecco come risparmiare sul consumo energetico casa!

  • regolate la temperatura del vostro freezer tra i -18 e i -15 gradi
  • dividete i cibi da congelare in porzioni piccole in modo che si congelino più velocemente
  • non congelate i cibi tutti insieme! Se nel congelatore sono già presenti alimenti congelati, i nuovi alimenti da congelare si raffredderanno molto più in fretta
  • quando dovete scongelarli, è meglio trasferirli prima nel frigorifero in modo che cedano freddo

Questi sono 5 consigli che potete tenere in considerazione se volete risparmiare in cucina ma se siete alla ricerca di un’offerta energia elettrica vantaggiosa potete comparare tutte le tariffe luce del mercato grazie a ComparaSemplice.it! ComparaSemplice è sito di comparazione tariffe più semplice del mercato che vi permette di attivare direttamente le offerte, di votare i fornitori e di conoscere tutte le ultime news dal mondo del risparmio!

 

0321.085995