Smart meter: che cos’è e quali sono i vantaggi

Smart meter: che cos’è e quali sono i vantaggi
5 (100%) 1 vote
di | 24-01-2019 | Energia

Bollette basate su stime e conguagli possono ormai essere considerate quasi un ricordo: ogni utente ha infatti la possibilità di comunicare personalmente al proprio operatore i dati relativi ai reali consumi (ecco come fare nel caso in cui si sia scelto Enel Energia come fornitore per il gas) e avere la garanzia di pagare quanto effettivamente dovuto in base al proprio modo di agire. Anche questa procedura può però avvenire ormai in modo automatico grazie al cosiddetto “smart meter“, una vera garanzia per tutti i consumatori.

Sommario

Smart meter: una soluzione per risparmiare

Avere un’attenzione particolare al risparmio è, ormai, diventata fondamentale per tutte le famiglie, desiderose di ridurre le spese ma senza modificare in modo traumatico il proprio comportamento. Questo obiettivo può ora finalmente essere raggiunto grazie alle ultime novità tecnologiche, pensate proprio per semplificare la quotidianità di chi le utilizza.

Consumare in modo intelligente è ora possibile grazie ai cosiddetti “smart meter”, i “contatori intelligenti” che offrono l’opportunità a chi li utilizza di gestire e conoscere i propri consumi in prima persona . A quel punto si avrà così la garanzia di pagare quanto effettivamente dovuto e non ritrovarsi poi, a distanza di qualche mese, con conguagli pesanti ma necessari per bilanciare eventuali inesattezze.

Chi decide di avere all’interno della propria abitazione questo dispositivo potrà quindi avere maggiore consapevolezza della propria situazione e, se lo ritiene necessario, correre ai ripari per dare una mano al proprio portafoglio. Attraverso la specifica smart meter app è inoltre possibile avere un quadro più preciso e consultarla  anche quando ci si trova fuori casa.

Al momento sono disponibili device che consentono la telelettura e telegestione dei contatori di energia elettrica, gas e acqua.  Il vantaggio per il consumatore è innegabile (si parla di un risparmio anche del 23%), ma anche il gestore può essere soddisfatto di questa soluzione non avendo più la necessità di mandare in loco un addetto incaricato di effettuare la lettura dei consumi come era consuetudine fino a qualche anno fa. Il metodo si rivela innovativo soprattutto in questa fase in cui si registra una crescita del numero di persone che optano per il libero mercato. Nel caso in cui si dovessero ricevere bollette con importi ritenuti troppo elevati si ha la possibilità visionare in maniera tempestiva la propria situazione e optare in tempi brevi per un diverso fornitore (l’operazione avviene ormai in modo immediato senza alcun costo a carico dell’intestatario).

Fino a qualche tempo fa l’unica alternativa a disposizione dell’utente consisteva nella scelta di un cambio tariffa (o, eventualmente, anche il passaggio a un altro operatore). Ora, invece, l’utilizzo di questo genere di strumentazione consente di agire in modo ancora più tempestivo. Gli abitanti della casa hanno infatti la possibilità di rendersi immediatamente conto di alcune abitudini sbagliate e di modificare, se lo ritengono necessario, il proprio modo di agire.

Si eliminano così anche possibili dubbi sulla rilevazione dei dati che potevano nascere con i vecchi apparecchi. Ogni smart meter non è solo più preciso rispetto ai vecchi metodi di strumentazione, ma è in grado anche di memorizzare i consumi sulla base di un determinato periodo. È quindi possibile avere un’idea il più accurata possibile di quanto si arriva a spendere in un arco di tempo prestabilito. A quel punto si può capire se sia necessario prendere in considerazione profili tariffari più adatti. Per la luce è ad esempio possibile optare per una tariffa bioraria se si registrano picchi di consumo (clicca qui di seguito se desideri conoscere le modalità di funzionamento di questa soluzione).

Puntare all’efficienza energetica non può che diventare più semplice ma soprattutto immediato. Anche i clienti non possono che sentirsi più tutelati: la trasparenza è massima e la fatturazione degli importi da pagare diventa più equa, ma soprattutto effettuata sulla base del consumo effettivo.

Smart meter cos’è: averlo a casa è davvero semplicissimo

Nelle abitazioni di costruzione più recente quasi tutti i contatori installati sono smart meter. Anche chi vive in una casa che ha ormai qualche decina di anni alle sue spalle può però richiedere di sfruttare appieno i vantaggi di questo tipo di dispositivo. Ogni utente può averlo contattando direttamente il proprio fornitore che provvederà a concordare un appuntamento con l’utente per procedere con l’installazione in modo assolutamente gratuito. Non è richiesta nemmeno la sostituzione nel caso in cui si dovesse decidere di passare a un altro gestore. Il funzionamento di questo apparecchio innovativo è infatti del tutto simile: proprio per questo è possibile averne uno in grado di leggere i consumi sia per la luce sia per il gas.

In linea generale si preferisce posizionare il device all’esterno per comodità: nel caso in cui dovessero essere eseguiti dei lavori di manutenzione è infatti possibile intervenire senza dover necessariamente recare problemi al cliente anche se questi si dovesse trovare fuori.

Puntare su un sistema di questo tipo può apportare aspetti positivi anche a livello globale. Basta infatti una piccola modulazione dei comportamenti di ognuno per far sì che questo accada e generare un beneficio per l’intero pianeta. Anche la rete elettrica diventa così più moderna e automatizzata.

Una scelta che piace sempre di più

Anche i più riluttanti alle ultime novità tecnologiche sembrano avere compreso i vantaggi che possono derivare dall’installazione dello smart meter in casa. A dimostrarlo sono i numeri: sono 282 milioni i clienti e 16 gli Stati membri – tra cui l’Italia – che sono già in possesso (o stanno per farlo) di circa 160 milioni di dispositivi per la luce. Ma già si riscontrano altri 11 Stati membri che si trovano in fase di valutazione.

Positivo, anche se in misura minore, il riscontro anche per il gas. Si contano 118 milioni i clienti e solo 6 Paesi – tra cui l’Italia -hanno deciso di introdurre 47 milioni di apparecchi entro il 2020.

Nella nostra Penisola solitamente ci lamentiamo di essere arretrati rispetto a chi vive oltre i nostri confini, ma almeno in questo ambito non è così. Praticamente tutti gli utenti sono infatti in possesso di un contatore di prima generazione per l’energia elettrica, ma si sta via via provvedendo alla sostituzione con i modelli di seconda generazione.

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti
0321.085995

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.