Tariffe luce più convenienti: guida a una scelta consapevole

Tariffe luce più convenienti: guida a una scelta consapevole
5 (100%) 1 vote
di | 26-07-2019 | Energia

Stanco di doverti ritrovare a pagare bollette troppo care (ecco qui di seguito alcuni consigli per risparmiare) e vuoi finalmente trovare il modo di risparmiare? A differenza di quanto accadeva fino a qualche anno fa, quando si viveva in regime di monopolio, ora raggiungere questo obiettivo può essere davvero semplice, ma a condizione di armarsi di un po’ di pazienza. A giovarne sarà però innanzitutto il nostro portafoglio. A venirci in aiuto in questa operazione, come in diversi altri ambiti, ora è la rete: online sono infatti disponibili diversi siti di comparazione che permettono di individuare quali siano le tariffe luce più convenienti. Un occhio anche ai portali ufficiali dei vari operatori del settore è altrettanto importante per conoscere maggiormente nel dettaglio tutti gli aspetti contrattuali. In questi casi per non sbagliare diventa fondamentale analizzare quali siano bisogni e abitudini.

Sommario

Tariffe luce più convenienti – Scegli sulla base dei tuoi bisogni

Se sei ormai convinto che l’operatore che ti segue da tempo per la fornitura della luce in casa proponga un servizio efficiente, ma piuttosto caro sul piano economico può essere venuto il momento di guardarsi attorno e pensare a un cambiamento.

L’idea potrebbe spaventare alcuni non sapendo bene quello a cui si potrebbe andare incontro, ma in realtà non è così. È il mercato libero, che entrerà in vigore in via definitiva a partire dal 1° luglio 2020 (occhio quindi a quello che potrebbe succederti se non dovessi avere aderito entro quella data), a venire in aiuto di chi si trova in questa situazione. Un eventuale cambio gestore, con relativa modifica della tariffa, può avvenire infatti gratuitamente. Anzi, il cliente non dovrà preoccuparsi di effettuare chiamate su chiamate alla vecchia compagnia per comunicare l’intenzione di recedere dall’accordo: sarà infatti la società a cui si è deciso di affidarsi a prendersi in carico di tutto. Per chi teme che la fase di passaggio possa comportare disagi e momenti in cui il servizio potrebbe non essere disponibile nessun problema: tutto avverrà senza alcun intoppo.

Bando quindi a ogni possibile “sentimentalismo”. In breve tempo sarà la bolletta a dimostrare se si è presa la scelta giusta.

Il confronto è fondamentale

Proprio in virtù del mercato libero fare la scelta migliore è diventato più semplice. Il primo aspetto che è necessario identificare riguarda il tipo di tariffa che si ritiene più adatta. Quasi tutti, infatti, hanno momenti della giornata in cui si concentrano i consumi: questo rende quindi più congeniale pensare a una tariffa bioraria, che consente di spendere meno se si utilizza l’energia durante la sera e il weekend. In alternativa, si può pensare a una monoraria, una soluzione in cui il corrispettivo luce resta invariato in tutto l’arco della giornata (scopri qui quali sono le fasce orarie che consentono di risparmiare energia).

Presa una decisione definitiva su questo aspetto, è venuto il momento di effettuare una valutazione sulle varie soluzioni proposte dagli operatori disponibili. Tutti, infatti, mettono a disposizione un’ampia scelta tra monorarie e biorarie.

Il prezzo dell’energia vero e proprio, è il primo aspetto che può saltare all’occhio, a cui si devono aggiungere i servizi supplementari forniti dall’azienda. È proprio questo l’elemento che può fare la differenza e che può influire in modo decisivo in fase di scelta. Ma occhio in modo particolare al prezzo al kilowattora, che finisce per avere l’impatto maggiore sull’importo che ci ritroveremo in bolletta.

Ogni dubbio può poi essere chiarito ulteriormente dalla scheda di confrontabilità, un documento che deve essere consegnato obbligatoriamente dal gestore entro dieci giorni dalla sottoscrizione del contratto e che consente di effettuare un paragone immediato tra le proposte del mercato libero con quelle del servizio a maggior tutela (ideale per capire ancora meglio i vantaggi a cui si può andare incontro). Qui, in modo particolare, si può avere un’idea più precisa attraverso un confronto tra la stima della spesa annua (escluse le imposte), calcolata tenendo presenti le tariffe applicate dall’offerta a cui si è aderito, con una stima calcolata facendo ricorso a quelle della maggior tutela. Prendere la decisione definitiva sulla soluzione che può agevolarci maggiormente può essere quindi più semplice e immediato.

E non è finita qui. Davvero utilissimi sono i diversi portali online pensati proprio per gli utenti che stanno meditando un cambio gestore e vogliono capire quanto questo possa agevolarli.

Punta sulle tariffe web

In ottica risparmio può rivelarsi più vantaggioso effettuare un’ulteriore opera di selezione e puntare sulle tariffe web, ovvero quelle offerte che possono essere attivate direttamente online attraverso il sito dell’operatore. Proprio qui diventa allo stesso tempo possibile anche monitorare costantemente i consumi per non ritrovarsi poi brutte sorprese in bolletta.

In linea generale queste soluzioni prevedono il pagamento attraverso domiciliazione bancaria (clicca qui di seguito per avere una panoramica dei vantaggi di questa opzione), una soluzione sempre più diffusa tra gli utenti italiani che la apprezzano soprattutto per motivi di praticità. Non si corre infatti il rischio di dimenticarsi di pagare e di dover quindi gestire i relativi interessi di mora, ma allo stesso tempo si evita di stare a lungo in coda presso l’ufficio postale. Tutto avviene comunque all’insegna della trasparenza: il prelievo del denaro dal conto corrente avviene direttamente il giorno della scadenza.

Nella maggior parte dei casi le aziende del settore prevedono anche la ricezione della fattura elettronica, non più quindi presso il domicilio dell’intestatario in formato cartaceo, ma presso un indirizzo e-mail indicato al momento della sottoscrizione. L’utente può sentirsi così al sicuro dal pericolo di perdere il documento (clicca qui per conoscere quanto tempo devono essere conservate le bollette), ma può dare in questo modo anche un contributo tangibile all’ambiente evitando sprechi di carta.

Spesso questo consente anche di usufruire di uno sconto aggiuntivo rispetto al corrispettivo luce base.

Approfitta delle promozioni

Tra i vantaggi del mercato libero c’è anche la possibilità di usufruire di un prezzo bloccato per un periodo determinato di tempo dalla sottoscrizione, che in genere si aggira intorno ai 12 o 24 mesi. Approfittare di eventuali bonus può essere quindi la scelta adatta per risparmiare, ma attenzione alle clausole inserite: non appena queste agevolazioni scadranno, si potrà pensare a un altro cambio di gestore, ovviamente gratuitamente.

Pensa all’ambiente

Dare un contributo tangibile all’ambiente che ci circonda è ormai diventata una vera priorità un po’ in tutti i settori. Pensare alla bolletta elettronica è un primo passo, ma non è l’unico.

Sono infatti disponibili diverse “offerte green”, ovvero quelle che garantiscono, in alcuni casi con un leggero supplemento mensile, di consumare energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili come l’idroelettrico, l’eolico e il solare.  Queste soluzioni garantiscono ora un risparmio che può andare dal 2 al 5% sui costi in bolletta. Attenzione però anche ad altri aspetti importanti quali la fascia oraria di maggior utilizzo dell’energia elettrica, la potenza nominale del proprio impianto domestico e il tipo di contratto sottoscritto.

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti
02 20011111

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.