Come dare disdetta ENI: ecco come farla

Come dare disdetta ENI: ecco come farla
5 (100%) 2 votes
di | 18-12-2016 | Energia, ENI, Gas

Se volete cambiare operatore energetico, i passi da compiere sono semplici e veloci; basta sapere cosa fare e come farla nel modo giusto. A questo proposito, all’interno della pagina potete trovare tutte le informazioni utili e necessarie per stilare, in maniera semplice ed efficace, la disdetta ENI.

Come è risaputo, Eni è una delle più grandi aziende italiane che operano nel mercato dell’energia. In seguito alla liberalizzazione del mercato di Gas e Luce  Eni (Ente Nazionale Idrocarburi), come molte altre aziende, ha iniziato a vendere energia elettrica e gas a privati in regime di libera concorrenza.

 

Come dare disdetta ENI: ecco la procedura

La  lettera, che deve essere i inviata direttamente a Eni, deve indicare la data di cessazione della fornitura di Energia Elettrica o di GAS. È bene sottolineare che la data indicata nella lettera di disdetta Eni deve riferirsi a un periodo maggiore di un mese dalla data di ricezione del modulo di disdetta da parte dell’azienda di fornitura energetica. È quindi importante prendere in considerazione i tempi necessari alla richiesta di disdetta di essere presa in visione dall’Eni.

Ai sensi della legge n. 40/2007, nota anche come Legge Bersani, Eni Energia non è autorizzata ad addebitare penali per la rescissione anticipata del contratto, mentre può  comunque richiedere un rimborso relativo ai costi sostenuti per la chiusura del contratto, nell’ammontare stabilito in accordo con l’Autorità Garante per i Mercati e la Concorrenza.

Per inviare, in modo corretto, la disdetta Eni luce e gas, Il consumatore deve redigere una comunicazione, riportante i suoi dati anagrafici, il tipo di contratto e il codice cliente, nonché il numero di matricola del suo contatore, specificando la volontà di disdire il contratto con Eni.

Modulo Disdetta ENI – o Modulo realizzato “a mano”

I moduli di disdetta standard si trovano tranquillamente in rete, ma è ovviamente possibile realizzarne uno di propria iniziativa, basta che contenga tutti i dati utili all’attivazione dell’iter di cessazione del contratto. Il modulo deve essere inviato firmato e deve essere accompagnato da una fotocopia fronte e retro di un documento di identità valido.

La modulistica così predisposta andrà poi inviata, a mezzo Raccomandata con Avviso di Ricevimento, a:

ENI S.p.A. – Piazzale Enrico Mattei – 00144 – Roma

È utile ribadire che nel modulo di disdetta Eni bisogna indicare una data di cessazione del contratto superiore ai 30 giorni dalla data in cui l’azienda energetica prenderà in visione il modulo di disdetta. Nel caso Eni addebitasse in fattura delle penali per la chiusura del contratto, non indugiate a contestare le stesse inviando una lettera di diffida.

Se sei alla ricerca di un novo operatore energetico, non aspettare confronta e le offerte e fai un preventivo per  trovare quello più adatto alle tue esigenze.

 

 

Articoli Correlati

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV