Disservizio Fastweb: come chiedere il rimborso

Disservizio Fastweb: come chiedere il rimborso
Il post ti è stato utile?
di | 06-02-2018 | Fastweb, Internet ADSL e Fibra

Fastweb è senza dubbio uno dei provider più interessanti e apprezzati nel mercato ADSL e fibra (e più recentemente anche nel settore mobile) ma, come tutti gli altri operatori, non è certo immune da problemi: in questi casi l’utente può muoversi attraverso il reclamo e, in casi particolari, potrebbe ottenere anche un rimborso. Vediamo, quindi, che cosa fare quando si ha un disservizio Fastweb.

L’offerta richiesta non è stata ancora attivata dopo lunghe settimane di attesa? Avete un guasto sulla linea da diversi giorni ma non è stato ancora risolto? Avete dei servizi non richiesti attivi sul vostro contratto? Questi sono alcuni dei problemi più diffusi che potrebbero verificarsi durante la permanenza con un provider, anche se avete sottoscritto delle tariffe Fastweb casa. Come comportarsi, quindi?

Contattare l’assistenza clienti Fastweb

In ogni caso il numero di riferimento per i clienti Fastweb è il 192 193: in questo modo un addetto del customer care potrà prendere in carico le vostre richieste e le segnalazioni, cercando di risolvere il problema nel più breve tempo possibile o sollecitare la risoluzione di problematiche già segnalate. Se non riuscite a parlare tramite il numero telefonico, potete utilizzare altri canali: per conoscerli tutti date un’occhiata alla guida su come parlare con un operatore Fastweb.

Presentare un reclamo Fastweb

Generalmente il servizio clienti riesce a risolvere quasi tutte le richieste di assistenza ma potrebbero esserci dei casi in cui (fortunatamente la minoranza) i problemi proseguono anche successivamente, per giorni, settimane e addirittura anche mesi. Se i tempi di risoluzione non venissero rispettati potrete presentare un reclamo (per saperne di più, vi rimandiamo alla pagina dedicata ai reclami Fastweb).

Attraverso il reclamo l’utente ha la possibilità di spingere l’operatore a verificare e, se possibile, ripristinare il servizio alla normalità o, in caso contrario, di ottenere un rimborso o altre agevolazioni (ad esempio passare ad altra compagnia senza dover pagare costi di disattivazione o penali).

Una volta accolto il reclamo, l’operatore avrà tempo 45 giorni per verificare la pratica. Come è possibile leggere nella Carta dei Servizi Fastweb “in caso di accoglimento del reclamo, ti indicheremo i provvedimenti attuati per risolvere le irregolarità riscontrate. Ti assegneremo un codice reclamo per permetterti di tracciare costantemente la tua richiesta. Ci impegniamo a valutare la fondatezza del reclamo e a comunicarti l’esito della valutazione entro 45 giorni. In caso di esito negativo, riceverai comunque una comunicazione scritta”.

Disservizio Fastweb e rimborsi: cosa prevede la compagnia

Il disservizio Fastweb viene regolamentato anch’esso nella Carta dei Servizi, precisamente al punto 5.2: la compagnia spiega che, in caso di guasti tipo tecnico, si impegnerà ad intervenire entro 72 ore dalla segnalazione da parte del cliente (da remoto prima e, se necessario, anche fisicamente) e potrebbero essere necessarie altre 72 ore per l’intervento. Per quanto riguarda le manutenzioni programmate, Fastweb si impegna ad avvisare i propri clienti 24 ore prima, tramite la MyFastPage.

Anche il paragrafo successivo ci viene in aiuto, poiché si riferisce proprio ai rimborsi in caso di disservizio Fastweb: gli indennizzi sono previsti in caso di ritardi sulle tempistiche annunciate. L’operatore scrive che “per ogni giorno di ritardo accumulato, potrai richiedere un indennizzo pari a 5 euro per gli abbonamenti residenziali e a 10 euro per gli abbonamenti Partita IVA, con un indennizzo massimo di 10 giorni. Oltre i 10 giorni di ritardo, è previsto un indennizzo che tenga conto delle tue richieste dell’abbonato e di quanto previsto dalle Condizioni Generali di Contratto”.

Non solo: è previsto anche un rimborso di 25 euro (o 50 euro per le Partite IVA) nel caso in cui Fastweb inserisca dei dati errati nell’elenco telefonico o nei servizi telematici di ricerca.

Se, invece, il problema riguarda le prestazioni della linea (ad esempio non viene rispettata la velocità minima garantita), allora potreste far valere il vostro diritto di disdire il contratto senza penali ed eventualmente scegliere un altro fornitore dei servizi Internet e voce: in questo caso potrete farvi aiutare dal nostro servizio gratuito di confronto delle tariffe ADSL e fibra, in grado di farvi risparmiare fino a oltre 400 euro all’anno. Se preferite l’aiuto di un esperto, potete richiedere una consulenza, senza alcun costo od obbligo d’acquisto: i nostri contatti di riferimento sono il numero verde 800 709 993 (attivo dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 20), la mail info@comparasemplice.it e la chat testuale direttamente sul nostro sito.

I rimborsi per un disservizio Fastweb potranno essere richiesti direttamente al provider, attraverso l’assistenza clienti o inviando una lettera con A/R all’indirizzo seguente:

Fastweb
Servizio Assistenza Clienti
Casella Postale 126
20092 Cinisello Balsamo (MI)

Per chi desidera avere delle risposte più celeri, il numero dell’assistenza clienti Fastweb (192.193) e la MyFastPage sono senza dubbio i sistemi più diretti che potrebbero far evitare al cliente lunghi giorni d’attesa.

0321.085995