Fastweb #NienteComePrima, capitolo 4: tutto incluso nel prezzo

Fastweb #NienteComePrima, capitolo 4: tutto incluso nel prezzo
Il post ti è stato utile?
di | 07-09-2018 | Fastweb, Internet ADSL e Fibra

Senza coerenza, non può esserci fiducia. Lo sanno bene in Fastweb, perché è proprio a questo che è dedicato il capitolo numero 4 della serie #NienteComePrima: la campagna di marketing che mira a creare un rapporto di fiducia e trasparenza con i propri clienti. Dopo aver eliminato i costi nascosti e i vincoli dalle offerte mobile, il principio di trasparenza e libertà viene esteso anche ai servizi per la telefonia fissa.

A marzo 2018, Fastweb sorprende ancora il mercato TLC italiano con il lancio delle nuove condizioni che influenzano fin da subito le offerte sottoscrivibili da vecchi e nuovi clienti. L’episodio 4 è dedicato alla fiducia tra provider e cliente: “Trust“.

Sommario

Tutto incluso

Per un consumatore, valutare le offerte per la telefonia fissa è un’operazione complicata. C’è da stare attenti a prendere in considerazione tutti i costi ricorrenti e una tantum che, spesso, non vengono indicati chiaramente nella comunicazione commerciale. Prezzo promozionale e prezzo a regime, rate del modem, attivazioni, chiamate con scatto alla risposta e/o a consumo: per capire quanto effettivamente si spenderà nel momento dell’attivazione e successivamente può essere complicato.

Fastweb, proseguendo su binari di #NienteComePrima per conquistare la fiducia del consumatore estende, anche ai contratti per la telefonia fissa e Internet, il principio della trasparenza di prezzo introdotta con il capitolo 1 della saga per i clienti mobile.

La fattura è tutto incluso: il prezzo mensile indicato dall’offerta include tutto ciò che, in molti casi, viene fatto pagare a parte (contributo per il modem, prezzo d’attivazione, opzione ultrafibra).

Il prezzo diventa unico, semplice da comprendere e trasparente. Inoltre, si tratta di un prezzo che non aumenta al termine di un periodo promozionale.

Nessun vincolo di durata

Rimanere vincolati a un operatore per un periodo di 12 o 24 mesi, può essere un elemento d’ansia per molti consumatori che non vogliono pagare penali per la propria libera scelta. Il capitolo 4 di #NienteComePrima di Fastweb introduce l’eliminazione dei vincoli di durata anche per la telefonia fissa.

Bolletta ogni mese per aumentare la chiarezza

Bolletta bimestrale o mensile? Fastweb sceglie la durata più breve. È un modo, secondo la nuova comunicazione dell’operatore, per tenere aggiornato il cliente sul costo del proprio abbonamento. Per mettere al sicuro da quella spiacevole sensazione di vedersi recapitare una fattura esorbitante ogni due mesi di, piena di costi difficili da interpretare. Una bolletta mensile può aiutare a generare quella fiducia cliente-fornitore che Fastweb mira a generare? È senza dubbio una iniziativa che risulterà gradita a coloro che amano tenere tutti i conti sempre sotto controllo.

Come sottoscrivere un’offerta Fastweb

Vi ha convinto la nuova politica di fiducia di Fastweb? Volete sottoscrivere un’offerta del provider? Partendo da questa pagina di ComparaSemplice.it siete già a buon punto. Potete contattare un nostro consulente per avere una panoramica di tutte le proposte del mercato e confrontare online le migliori tariffe ADSL, fibra o mobile.

Una volta individuata l’offerta che fa per voi, potete procedere nella sottoscrizione direttamente online.

0321.085995