Quanto costa recedere da Fastweb: la guida completa

di | 31-12-2020 | Fastweb, Internet ADSL e Fibra

Avete un contratto Fastweb sul fisso ma non siete più soddisfatti del servizio? In questi casi si potrebbe pensare ad un cambio operatore (la cosiddetta migrazione) oppure la dismissione della linea. Fortunatamente, grazie alle delibere dell’AGCOM sul tema, i costi da sostenere per una disdetta sono più bassi rispetto al passato e molto più trasparenti: vediamo, quindi, quanto costa recedere da Fastweb e quali vincoli bisogna rispettare.

Sommario

Fastweb Casa: nessun vincolo di permanenza

Al contrario di altri provider, Fastweb preferisce puntare sulla formula senza vincoli: il cliente può decidere di migrare verso un nuovo gestore o dismettere la linea in qualsiasi momento. Questo significa che l’attivazione è sempre gratuita e non è dovuto alcun contributo per il modem. L’apparato, infatti, è in comodato d’uso gratuito e dovrà essere restituire con la chiusura del contratto.

Contributo disattivazione Fastweb

Il costo di disattivazione previsto da Fastweb per il fisso è di 29,95 euro una tantum, sia in caso di migrazione che di dismissione della linea.

Spesso l’operatore lancia una promozione con il primo mese di prova gratis: solo in questo caso la disdetta sarà totalmente gratuita, senza dover pagare alcun contributo di disattivazione. Stiamo parlando, tuttavia, di una promo limitata nel tempo, non sempre attiva.

Quanto costa recedere da Vodafone: il costo totale

Trattandosi di un contratto senza vincoli di durata, non sono previsti addebiti aggiuntivi, neppure con una disdetta prima dei “fatidici” 24 mesi. L’unico costo extra potrebbe essere legato ad una mancata restituzione del modem. La restituzione è solitamente prevista per il Fastgate mentre non è dovuta per i modelli più vecchi di router forniti in passato dal gestore.

In ogni caso è consigliabile contattare l’assistenza clienti Fastweb per conoscere le condizioni del proprio contratto relative all’apparato, soprattutto se si tratta di un vecchio abbonamento, non più sottoscrivibile (in passato, infatti, erano previste anche altre formule, ad esempio la vendita abbinata del dispositivo).

Ovviamente parliamo di contratto “standard” e non associato ad eventuali prodotti acquistati a rate: in questi casi particolari la disdetta non cancellerà le eventuali mensilità non ancora pagate, nelle modalità previste inizialmente oppure secondo soluzioni differenti, come comunicato dalla stessa compagnia al momento della chiusura.

Disdetta Fastweb: come si fa?

Abbiamo visto quanto costa recedere da Fastweb e quali sono i punti a cui fare attenzione quando si vuole disdire definitivamente il servizio o fare una migrazione. Ma come si fa effettivamente la disdetta?

Oltre a rivolgersi direttamente all’assistenza clienti (via Web o contattando il numero di telefono 192 193), è possibile presentare una richiesta di disdetta Fastweb attraverso i seguenti canali:

  • attraverso l’area clienti MyFastweb e chiedendo un contatto telefonico.
  • via PEC all’indirizzo fwgestionedisattivazioni@pec.fastweb.it, allegando una fotocopia di un documento di identità;
  • tramite raccomandata A/R all’indirizzo Fastweb SPA – Casella Postale 126 – 20092 Cinisello Balsamo (MI), allegando una fotocopia di un documento di identità;
  • recandosi personalmente presso un negozio Fastweb.

Qui sotto potete fare il download di un modello da compilare per la richiesta di disdetta in pdf.

Scarica il modulo di disdetta Fastweb

NB: la richiesta di disdetta dev’essere fatta solo ed esclusivamente se dovete dismettere la linea. Se, invece, state pensando di cambiare compagnia, non dovete presentare alcuna domanda: il nuovo gestore che sceglierete si occuperà di tutte le pratiche per la chiusura del contratto.

Non sapete ancora quale provider faccia al caso vostro? Su ComparaSemplice.it potete trovare due utilissimi strumenti:

  • un servizio di confronto tariffe ADSL e fibra con le promozioni più interessanti dei principali operatori;
  • un servizio di consulenza senza costi e senza impegni d’acquisto, attraverso la mail info@comparasemplice.it o sulla live chat raggiungibile sulle pagine sito. In alternativa potete contattare il numero di telefono 02 200 11 200 (attivo dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle 20).

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.