Come passare da ADSL a fibra TIM: quello che devi sapere prima

di | 15-01-2020 | Fibra, Internet ADSL e Fibra, TIM

Grazie ai continui lavori di posa e ai numerosi investimenti fatti negli ultimi anni, sempre più persone sono raggiunte dalla fibra: l’Agenda 2020 dell’UE prevede una copertura quasi totale della fibra misto rame fino a 30 Mega del territorio nazionale entro i prossimi mesi, mentre la fibra FTTH prosegue la sua espansione, sia nelle grandi città che nei centri meno popolosi. Non a caso si moltiplicano le richieste di informazioni sulla banda ultralarga e su come richiederla: ad esempio, come passare da ADSL a fibra TIM? Quali passaggi bisogna seguire e quali costi sarà necessario sostenere?

L’offerta TIM attuale per il fisso prevede una tariffa unica al costo di 29,90 euro al mese, disponibile su varie tecnologie: ADSL, fibra misto rame fino a 100/200 Mega e fibra ottica fino a 1 Gigabit al secondo. Oltre alla connessione illimitata, il piano comprende le telefonate verso i numeri nazionali, l’accesso a TIMVISION, il modem e l’attivazione senza costi (rispettando un vincolo di permanenza fino a 48 mesi). Le condizioni e i dettagli della promo possono cambiare durante i mesi ma Telecom Italia manterrà ancora per qualche anno sul proprio listino sia l’ADSL che la fibra.

Che cosa fare, però, quando si viene raggiunti dalla fibra e si possiede una linea ADSL TIM? Come fare il cosiddetto “upgrade” della linea?

Sommario

Come passare da ADSL a fibra TIM e quanto costa

Solitamente è il provider ad informare i clienti della presenza della fibra, contattandoli via telefono, via sms o attraverso i canali Web (mail, area MyTIM, sito ufficiale). Nella maggior parte dei casi viene proposto un passaggio da ADSL a fibra TIM gratis, mentre in altri potrebbe essere previsto un contributo di installazione o una rata mensile per il modem fibra (quest’ultimo opzionale, in linea con le delibere AGCOM sul modem libero).

Il cliente interessato, quindi, non dovrà far altro che seguire le indicazioni della compagnia se vuole passare da TIM ADSL a fibra e usufruire di maggiori velocità e prestazioni sulla propria rete fissa. È comunque possibile effettuare una verifica della copertura ADSL e fibra per restare aggiornati sui servizi Internet presenti nel proprio Comune.

Se notate che con la verifica copertura la fibra è presente ma non avete ancora ricevuto comunicazioni da parte della compagnia, potete parlare con un operatore TIM per ricevere maggiori informazioni e assistenza.

Tempi necessari per il passaggio alla fibra

Purtroppo non esistono delle tempistiche standard per lo switch dall’ADSL alla fibra: diverse testimonianze riferiscono di 15-30 giorni di attesa dopo la richiesta di passaggio, ma i tempi possono cambiare a seconda dello stato della rete e dei lavori necessari all’installazione. Anche in questo caso sarà la stessa TIM a fornire aggiornamenti sullo stato di attivazione e una stima sui giorni necessari al completamento dei lavori.

È obbligatorio passare alla fibra TIM?

Nonostante l’accesso alla fibra venga considerato un miglioramento importante in termini di stabilità, velocità e prestazioni, non tutti vogliono per ora richiedere la modifica e, non a caso, sono in tanti coloro che si chiedono se sia obbligatorio passare alla fibra TIM?

In realtà, fintanto che le offerte ADSL non verranno abbandonate definitivamente dall’operatore, il passaggio alla fibra non è assolutamente obbligatorio. In questi anni si sono moltiplicate le segnalazioni da parte dei clienti di telefonate da parte dei call center dei principali provider (non solo TIM) che invitavano a passare immediatamente alla fibra, pena la perdita del numero, il pagamento di costi maggiori o altri svantaggi.

Queste proposte, qualora siano avvenute, sono da considerarsi pratiche commerciali scorrette, che non rispecchiano la realtà dei fatti: il passaggio alla fibra è per ora un’opzione e, nel caso in cui il provider decidesse di renderla obbligatoria e modificasse unilateralmente il contratto, dovrà darecomunicazione al Cliente con almeno 30 giorni di anticipo, assicurando al Cliente, per tale periodo di tempo, il diritto di recesso senza penali né costi di disattivazione, come previsto dalle condizioni di contratto. Diffidate, quindi, dalle telefonate che vi richiedono un immediato consenso per il passaggio da ADSL a fibra TIM e attendete un’eventuale comunicazione scritta da parte di TIM.

In caso di call center particolarmente aggressivi, maleducati e molesti, lo stesso provider invita i clienti a segnalarli seguendo le indicazioni presenti su questa pagina del sito ufficiale di TIM.

Un discorso simile va fatto anche per la proposta di un nuovo modem in caso di cambio offerta: il passaggio da TIM ADSL a fibra, infatti, potrebbe prevedere il cambio modem o l’opzione modem in vendita abbinata (potrebbe essere proposta anche la anche la formula in comodato d’uso). Ricordate, però, che si tratta di una vostra scelta: già dallo scorso anno il cliente ha il diritto di rifiutare il modem dell’operatore e può utilizzare un apparato acquistato da terzi, compatibile con il servizio che si sta sottoscrivendo (ad esempio, uno dei modem compatibili con la fibra TIM).

Ecco, quindi, come passare da ADSL a fibra TIM e quali sono i punti su cui prestare maggiore attenzione prima di sottoscrivere il nuovo contratto. Se volete avere il consiglio da parte di un esperto sulla convenienza o meno dell’offerta che andrete a sottoscrivere, scrivete a info@comparasemplice.it o sulla live chat di ComparaSemplice.it per una consulenza senza costi e senza impegno.

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.