La Fibra Ottica arriva a Reggio Emilia grazie all’accordo con Open Fiber

La Fibra Ottica arriva a Reggio Emilia grazie all’accordo con Open Fiber
5 (100%) 4 votes
di | 08-06-2018 | Fibra

Una buona notizia per gli abitanti di Reggio Emilia: presto potranno contare sulla fibra ottica.

È di poche ore fa, infatti, la comunicazione dell’avvenuto accordo tra Open Fiber e il Comune per connettere più di 60 mila immobili  della città padana e delle aree limitrofe (Roncocesi e Cavazzoli incluse) alla rete FTTH con velocità di trasmissione dati e navigazione internet fino a 1Gbps.

Open Fiber, a fronte di un investimento di 23 milioni di euro, si è impegnata a realizzare nei prossimi 18 mesi, ben 35 mila chilometri di cavi in fibra ottica.

Sommario

I termini dell’accordo

La convenzione tra Open Fiber e il Comune di Reggio Emilia aprirà una nuova era della connessione a internet nella città cuore dell’Emilia. L’intervento della società compartecipata da Enel e Cassa Depositi e Prestiti che ha basato la sua mission sulla distribuzione della fibra ottica a banda ultra larga su tutto il territorio italiano, si inserisce in un percorso già avviato dall’accordo stipulato tra la Regione Emilia-Romagna insieme alla società in house per lo sviluppo telematico Lepida S.p.a..

35.000 chilometri di cavi in fibra ottica (filamenti del diametro non superiore a quello di un capello) permetteranno di raggiungere più di 60.000 unità immobiliari dalla infrastruttura a banda ultra larga in modalità FTTH.

La fibra FTTH di Open Fiber consentirà ai cittadini e alle imprese di navigare fino a 1Gigabit al secondo, una velocità molto elevate che permetterà loro di ottenere il massimo delle performance. Infatti, grazie alla fibra ottica, case, condomini, ma anche scuole, uffici e strutture della Pubblica amministrazione velocizzeranno il processo di digitalizzazione migliorando così il rapporto con i cittadini.

La convenzione siglata stabilisce, inoltre, le modalità di scavo e ripristino per la posa della fibra ottica, ciò significa che Open Fiber utilizzerà, dove sarà possibile, cavidotti e infrastrutture di rete sotterranee già esistenti per limitare il più possibile gli eventuali disagi per la comunità. Inoltre gli scavi saranno effettuati attraverso modalità innovative e a basso impatto ambientale.

I lavori inizieranno già nel mese di giugno e proseguiranno per altri 18 mesi e la copertura ottenuta sarà pressoché totale grazie a una infrastruttura in grado di raggiungere anche le aree più periferiche come Roncocesi e Cavazzoli.

I vantaggi offerti dalla fibra ottica

Per capire quali sono i vantaggi della Fibra dobbiamo metterla a confronto con la connessione ADSL.

Il supporto sul quale l’ADSL viaggia, è realizzato interamente in cavi di rame, mentre la connessione Fibra si sposta grazie ad una infrastruttura realizzata, totalmente o solo in parte, da cavi di fibra ottica. Tali cavi sono composti da fili trasparenti in vetro, non meno sottili di un capello umano.

La differenza maggiore fra le due connessioni consiste nel fatto che, i cavi in fibra ottica sono in grado di sfruttare una banda di frequenza più elevata ed arrivare a una velocità di trasmissione dei dati dalle prestazioni elevate. Inoltre sono leggeri e possono resistere alle intemperie.

L’elevata velocità di connessione alla rete consentirà agli utenti, quindi, di avere un servizio di alta qualità e diversi vantaggi:

  • Permetterà di utilizzare contemporaneamente pc, smartphone, tablet e smart tv, senza rallentamenti
  • Le imprese potranno avere accesso a soluzioni professionali e saranno in grado di sfruttarne al meglio le potenzialità
  • In casa sarà possibile scaricare video e film in pochissimo tempo senza interruzioni
  • Sarà possibile effettuare chiamate e videochiamate senza perdita di segnale

E tanto altro ancora.

Cosa significa connessione FTTH

Come abbiamo detto, una infrastruttura può essere realizzata totalmente o solo parzialmente in fibra ottica. Pertanto esistono diverse forme di fibra, proprio a seconda del punto di arrivo della rete in fibra ottica. Più aumenta la distanza dei punti di arrivo della fibra dalle abitazioni, più la connessione è lenta.

I diversi tipi sono detti:

  • FTTN (Fiber To The Node): la fibra arriva ad una centralina detta “il nodo”, che spesso dista parecchi kilometri dalle abitazioni.
  • FTTC (Fiber To The Cabinet): la fibra raggiunge una cabina su strada, generalmente distante poche centinaia di metri dalle abitazioni degli utenti.
  • FTTB (Fiber To The Building): la fibra arriva direttamente nel palazzo.
  • FTTH (Fiber To The Home): la fibra arriva in casa. È la connessione più veloce e le prestazioni possono raggiungere 1 Gigabit per secondo.

La fibra FTTH è dunque, molto importante per il mercato internet poiché consente l’arrivo della fibra fino a casa permettendo di raggiungere le migliori prestazioni.

Open Fiber: la Mission della società

Open Fiber è un operatore wholesale only: non vende servizi in fibra ottica direttamente al cliente finale, ma è attivo esclusivamente nel mercato all’ingrosso. L’azienda punta a garantire la copertura delle maggiori città italiane con l’obiettivo di garantire la copertura con soluzioni in fibra spenta FTTH, nonché il collegamento delle aree industriali, con l’obiettivo di realizzare una rete a banda ultra larga quanto più diffusa ed efficiente possibile.

Attraverso un dialogo costante con tutte le istituzioni e i Comuni delle aree in cui opera, Open Fiber riesce a accontentare gli acquirenti, attraverso l’adozione di soluzioni tecnologiche innovative.

Non solo, perché la società privilegia l’utilizzo di tecniche di intervento che tutelano i luoghi e la salvaguardia delle zone di interesse ambientale, culturale, paesaggistico e archeologico.

La bellezza del Comune Emiliano più tricolore di ogni altro, sarà quindi garantita.

 

Articoli Correlati

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV
0321.085995