Autolettura gas Enel Energia: come effettuarla e comunicarla

Autolettura gas Enel Energia: come effettuarla e comunicarla
3.3 (65%) 4 votes
di | 11-01-2019 | Gas

Tenere sotto controllo i consumi rappresenta un primo ma semplice passo per poter ridurre le spese. Questo può essere fatto comunicando personalmente la lettura del gas al proprio fornitore, azione che garantisce che l’importo in bolletta sia sempre in linea con il comportamento di chi si trova in casa. I clienti di Enel Energia possono effettuare questa operazione in modo piuttosto semplice nell’arco di pochi minuti. Un’ulteriore dimostrazione di come il gestore tenga alla trasparenza nei confronti di chi dimostra fiducia nel suo servizio.

Grazie a questa mossa le famose “bollette di conguaglio” potranno essere considerate un vecchio ricordo e non ci sarà più il rischio di dover pagare più di quanto necessario. Il risparmio garantito da questo modo di agire è piuttosto tangibile: secondo le ultime stime si parla anche del 30% nell’arco di un anno per ogni nucleo familiare.

Sommario

Autolettura Enel perché e quando farla

Ritrovarsi con un importo troppo alto in bolletta rappresenta un po’ l’incubo dei consumatori (clicca qui se vuoi sapere cosa fare subito se sei cliente Enel), ma è possibile cercare di prevenire un’azione di questo tipo attraverso l’autolettura del contatore. Questa operazione può essere fatta sia per la luce sia per il gas ed è piuttosto semplice anche per gli utenti meno esperti.

Comunicare al gestore i dati riportati sull’apparecchio consente di ricevere una fattura in cui saranno riportati i consumi effettivi e si avrà così la garanzia di dover pagare quanto effettivamente dovuto. In caso contrario, il fornitore addebiterà una cifra relativa ai cosiddetti “consumi stimati”, ovvero un dato calcolato sulla base dei consumi presunti sulla base di quanto fatto in passato, ma non sempre corrispondente alla situazione reale. Nell’arco di qualche mese la situazione contabile dovrà comunque essere regolarizzata attraverso la cosiddetta “bolletta di conguaglio” in cui sarà indicata la differenza rispetto a quanto pagato fino a quel momento. A volte in questo caso la cifra può non essere del tutto bassa e questo non fa che rendere ancora più utile l’autolettura.

Effettuare a cadenza regolare l’autolettura ha un altro ulteriore vantaggio: Enel Energia attribuisce al cliente un profilo di consumo sempre aggiornato. L’azienda fornitrice del gas avrà così la possibilità di capire in maniera diretta quale sia il comportamento del cliente e inviare la fattura senza grossi margini di errore anche in assenza di comunicazione da parte dell’intestatario.

Autolettura gas Enel Energia: come procedere per non sbagliare

È il fornitore stesso a indicare, direttamente in bolletta, quando è necessario comunicare l’autolettura proprio per prendere in considerazione un arco di tempo ben determinato.

Nella maggior parte delle case sono ancora presenti  i contatori a rulli. In questo caso per poter rilevare il dato relativo al consumo è necessario prendere in considerazione i valori presenti alla sinistra della virgola.  Come indica il nome di questo tipo di dispositivo, gli altri numeri presenti ruotano periodicamente, ma non hanno alcuna rilevanza ai fini dell’operatore che si desidera compiere.

In altre abitazioni si trovano invece i contatori a lancette: qui dovremo tenere presenti le cifre intere contrassegnate da lancette e quadranti di colore nero.

In caso di sostituzione risalente a pochi anni fa o nelle realtà di recente costruzione sarà invece più semplice avere a che fare con un contatore di tipo elettronico. Questo genere di device appare più immediato e di facile consultazione anche per chi non ha grande familiarità con la tecnologia. La misurazione dei consumi non solo è più “intelligente”, ma può essere effettuata anche a distanza, opzione ideale soprattutto se si è dimenticato di effettuare la comunicazione e si vuole correre ai ripari il prima possibile. Il display, che è digitale, solitamente è spento, ma è possibile riattivarlo premendo semplicemente il pulsante presente a fianco. I numeri compariranno così nell’arco di pochi secondi: anche in questo caso sarà necessario indicare solo quelli presenti alla sinistra della virgola, senza alcun decimale. Questo genere di strumentazione è solitamente in grado di rilevare automaticamente il valore direttamente al gestore sollevando l’utente dallo svolgere periodicamente questo tipo di pratica. Può capitare, anche se solitamente si tratta di un caso eccezionale, che il dispositivo teleletto non sia in grado di inviare l’informazione relativa a Enel Energia. Qualora questo dovesse accadere per un periodo di due mesi l’importo sarà conteggiato in fattura sulla base dei consumi stimati e non più reali.

Autolettura contatore Enel gas in 4 passi

  1. prendete l’ultima bolletta Enel del gas e cercate nella prima pagina sulla destra un box con scritto “Autolettura”. Qui troverete il periodo temporale entro il quale potete comunicare la lettura del contatore Enel gas;
  2. mettetevi quindi davanti al contatore Enel del gas e con carta e penna segnatevi il valore numerico espresso in Smc che trovate sul display. Quel valore indica la quantità di gas consumata fino a quel momento;
  3. segnatevi il codice cliente che trovate sempre sulla prima pagina della bolletta e contattate Enel per comunicare la lettura del gas;
  4. nella bolletta che riceverete successivamente alla comunicazione dei dati di consumo, verificate quindi la corretta applicazione del conteggio da parte del fornitore Enel.

Telelettura del contatore: cos’è e cosa bisogna fare

Se siete tra coloro che di recente hanno fatto installare i contatori del gas di ultima generazione, quelli che permettono la telelettura, come stabilito dalla Delibera 738/16 dell’ARERA, in questo caso l’autolettura non sarà più necessaria. Attenzione però perché spesso il fornitore e il distributore del gas sono aziende diverse che potrebbero non comunicare l’una con l’altra. Vi consigliamo quindi di verificare sempre che nella bolletta, anche nel caso in cui abbiate in casa un contatore del gas che permette la telelettura, i metri cubi di gas fatturati corrispondano a quelli realmente consumati. Come fare questa verifica? Nella prima pagina della bolletta del gas Enel controllate sempre che nel box dove trovate scritto “Autolettura” non ci sia nessun avviso.

Comunicare la lettura del contatore a Enel

La proposta di Enel Energia si caratterizza da sempre per una garanzia di trasparenza nei confronti dei suoi clienti. È quindi possibile scegliere tra varie modalità per comunicare al gestore i dati riscontrati una volta effettuata l’autolettura.

Ecco le varie opzioni disponibili:

  • Accesso all’Area Clienti personale sul sito ufficiale: è necessario essere registrati (basta selezionare indirizzo email e password personale) ed entrare nell’area “Comunica la lettura” dove si potrà inserire ogni informazione relativa alla situazione personale. basta inserire email e password personali (scelte al momento della creazione del profilo) e inserire i dati;
  • App di Enel Energia, che è possibile scaricare gratuitamente su smartphone e tablet. L’operazione può quindi essere effettuata facilmente anche quando ci si trova fuori casa. È l’app stessa, attraverso uno specifico semaforo verde, a indicare chiaramente quando l’operazione deve essere effettuata;
  • Inviando un SMS al numero 3202042002: il testo dovrà comprendere il codice cliente (per chi dovesse avere dubbi è presente anche in bolletta ed è formato da nove cifre), spazio e il numero rilevato alla lettura del contatore. Nell’arco di pochi minuti sarà possibile ricevere senza alcun costo un SMS che conferma che il dato sia arrivato;
  • Numero verde 900.837 da contattare gratuitamente da tutti i cellulari e tutti i numeri fissi nazionali;
  • Presso i negozi Enel o tutti i punti Enel Negozi Partner: è un’opzione che può rivelarsi adatta per chi ha la necessità di prendere contatto con un addetto Enel e soddisfare eventuali dubbi o curiosità;
  • Attraverso l’app Telegram cliccando su https://t.me/EnelEnergiaBot e scopri @EnelEnergiaBot.

Una volta portata a termine l’operazione più di una volta si potrà avere un’idea più chiara sulla reale convenienza dell’offerta scelta. Se anche in caso di autolettura la bolletta del gas risultasse ancora troppo elevata è possibile valutare il passaggio a un altro piano tariffario o a un fornitore differente. Il mercato libero consente di compiere questa operazione in maniera piuttosto semplice e senza alcun onere a carico del cliente.

 

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.