Disdetta Illumia: come richiederla

Disdetta Illumia: come richiederla
5 (100%) 3 votes
di | 25-05-2017 | Energia, Illumia

L’azienda Illumia fa parte della Holding Tremagi, azienda bolognese specializzata nella fornitura di energia elettrica e gas. Il marchio nasce per la precisione nel 2013 e da subito si distingue dagli altri operatori del settore grazie a una filosofia basata sul risparmio energetico che si traduce nella fabbricazione di prodotti di illuminazione a LED. Ad oggi Illumia serve più di 200mila clienti tra famiglie e aziende con le sue offerte di luce e gas. Se siete tra questi ma avete deciso di recedere dal contratto e vi state chiedendo come fare disdetta Illumia o come avviare le pratiche si voltura o subentro, ecco per voi una pratica guida.

Disdetta Illumia: le procedure

Grazie alla liberalizzazione del mercato dell’energia elettrica avviata nel 1999 con il Decreto Bersani e a quella del mercato del gas naturale iniziata con il Decreto Letta nel 2000, oggi l’utente ha la possibilità di scegliere il fornitore che preferisce e di cambiare operatore come e quando vuole. Di conseguenza se avete trovato un’offerta migliore e volete disdire il vostro contratto con Illumia, siete liberi di farlo senza pagare nessuna penale e senza nessun costo di disattivazione.

Oltre alla migrazione verso un altro operatore, ci sono tuttavia altri casi in cui si rende necessaria la disdetta. Stiamo parlando della chiusura definitiva della fornitura di luce e gas; della voltura, ossia del cambio intestatario del contratto e del diritto di recesso. Ognuno di questi casi prevede una procedura diversa per la disdetta. Vediamole insieme.

1. Diritto di recesso: disdetta Illumia entro 14 giorni dalla sottoscrizione del contratto

Se avete sottoscritto il vostro contratto con Illumia online, a distanza o comunque fuori dai locali commerciali dell’azienda, potete avvalervi del diritto di recesso. L’art. 64 Sezione IV del Codice del Consumo riporta: “[…] il consumatore dispone di un periodo di quattordici giorni per recedere da un contratto a distanza o negoziato fuori dei locali commerciali senza dover fornire alcuna motivazione […].” E, in merito alle modalità: “Il diritto di recesso si esercita con l’invio, entro i termini previsti dal comma 1, di una comunicazione scritta alla sede del professionista mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento […].”

Nel caso in cui il contratto con Illumia sia stato stipulato a distanza, tramite la compilazione di un modulo su Internet o via telefono attraverso attività di telemarketing, potete effettuare la disdetta entro 14 giorni dalla firma del contratto, inviando una raccomandata con ricevuta di ritorno all’indirizzo:

ILLUMIA S.p.a.

Via de’ Carracci, 69/2

Bologna – 40129

Fa fede in questo caso la data di invio della raccomandata. L’azienda è tenuta a restituire tutti gli importi eventualmente già ricevuti dal cliente entro 30 giorni dalla data di ricezione della raccomandata. Il cliente ha invece il dovere di restituire qualsiasi bene ricevuto in dotazione entro 10 giorni dalla data di invio del recesso rispettando le condizioni stabilite dal contratto. Attenzione quindi soprattutto all’imballaggio dei prodotti ricevuti. Tutte le aziende, incluse Illumia, potranno addebitarvi i costi relativi a eventuali danni dovuti al mancato rispetto delle istruzioni di imballaggio.

2. Disdetta Illumia: migrazione verso un altro operatore

La disdetta Illumia dovuta alla migrazione verso altro operatore è quella che richiede la procedura più semplice. In questo caso, infatti, della disdetta si occuperà il nuovo fornitore con cui avete stipulato il contratto. Se avete deciso di recedere dal contratto con Illumia perché avete trovato tariffe luce e gas più vantaggiose per voi, sarà il nuovo operatore ad occuparsi di tutta la pratica. L’unica cosa a cui dovrete fare attenzione sono le tempistiche. La comunicazione di disdetta va inviata a Illumia entro il giorno 10 del mese antecedente la data del cambio fornitore con un preavviso quindi di 3 settimane. Fa fede in questo caso la data di ricezione della raccomandata da parte dell’azienda.

3. Disdetta Illumia: chiusura della fornitura

State traslocando oppure siete gli eredi di un intestatario dell’utenza elettrica e/o gas naturale fornito da Illumia deceduto? Anche in questo caso potete richiedere la disdetta senza pagare nessuna penale o costi di disattivazione. L’importante è rispettare le tempistiche indicate dall’Autorità per l’Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico (AEEGSI). A differenza della migrazione verso altro operatore, la volontà di chiudere definitivamente la fornitura di luce e/o gas va comunicata con un preavviso di 30 giorni tramite l’invio di una raccomandata con ricevuta di ritorno all’indirizzo:

ILLUMIA S.p.a.

Via de’ Carracci, 69/2

Bologna – 40129

La raccomandata deve contenere le seguenti informazioni:

  • il vostro codice cliente che è riportato sulla bolletta;
  • Il numero di matricola del contatore riportata anche questo sulla bolletta: il codice POD(per la luce) o il codice PDR (per la fornitura di gas)
  • la lettura del contatore;
  • l’indirizzo al quale volete farvi inviare la fattura relativa al conguaglio finale;
  • il vostro numero di telefono.

Ricordate infine di allegare alla raccomandata una copia del vostro documento d’identità in corso di validità. Per non incorrere in penali, ricordate che fa fede la data di ricezione della raccomandata da parte di Illumia.

Le Condizioni Generali Illumia gas e luce prevedono infatti che, qualora la comunicazione di recesso non rispetti la tempistica di preavviso citata, “il cliente sarà tenuto al pagamento in favore del Fornitore di una penale di importo pari al prodotto della componente della quota energia elettrica e/o gas naturale – calcolata come media giornaliera sugli ultimi dodici mesi di Fornitura o, in caso di minore durata della Fornitura, calcolata come media giornaliera del periodo trascorso dall’inizio della Fornitura – moltiplicata per il numero di giorni di mancato preavviso”.

Per ricevere il modulo di disdetta da parte di Illumia dovrete contattare il Servizio Clienti al numero verde 800 046 640 dal lunedì al venerdì dalle 08:00 alle 20:00 oppure il sabato dalle 09:00 alle 13:00.

4. Disdetta Illumia: la voltura

Nel caso in cui vogliate disdire Illumia perchè state traslocando e la vostra vecchia casa sarà utilizzata da un nuovo inquilino, sarà necessario fare la voltura contrattuale. La procedura per effettuare la voltura è piuttosto semplice. Dovrete infatti contattare il Servizio Clienti Illumia:

– scrivendo a servizioclienti@illumia.it oppure

– telefonando al numero verde 800 046 640 da telefono fisso o allo 051 04 04 040 da cellulare.

I dati di cui avete bisogno sono:

  • codice POD in caso di contratto luce;
  • codice PDR in caso di contratto gas;
  • nome e cognome in caso di clienti domestici oppure Ragione Sociale e Dati Fiscali in caso di clienti business;
  • indirizzo della sede di residenza o legale oppure indirizzo della sede di invio delle fatture;
  • indirizzo della sede dellla fornitura;
  • numero di telefono e indirizzo email;
  • rappresentante legale e codice fiscale rappresentante legale (in caso di cliente business);
  • documento d’identità del rappresentante legale;
  • tipo di pagamento
  • lettura e data lettura (per voltura gas).

La richiesta di voltura verrà eseguita mantenendo i dati tecnici del contatore al momento della variazione. Il costo della voltura è pari a 23,00€ secondo quanto stabilito dall’Autorità per l’Energia elettrica e il Gas.

Articoli Correlati

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV
0321.085995