Disservizio Wind Infostrada: come chiedere il rimborso

Disservizio Wind Infostrada: come chiedere il rimborso
Il post ti è stato utile?
di | 05-02-2018 | Infostrada, Internet ADSL e Fibra

Avete sottoscritto una delle offerte WindHome Infostrada ma state riscontrando dei problemi alla linea? Purtroppo, anche se fortunatamente non troppo frequenti, sono casi che possono verificarsi e che potrebbero creare dei disservizi all’utente. Ed è proprio di disservizio Wind Infostrada che tratteremo in questo spazio: che cosa fare e come chiedere un rimborso, qualora fosse previsto.

Contattate l’assistenza clienti

Come per altri operatori, anche con Infostrada il metodo più diretto e valido per segnalare un disservizio è l’assistenza clienti: il numero di telefono gratuito per il customer care è il 155, valido sia per i servizi fissi di ADSL e fibra, sia per le utenze mobili. È sufficiente seguire il menu vocale per poter entrare in contatto con un addetto del call center ed esporre il proprio problema. È disponibile anche una sezione per la segnalazione guasti, dove il cliente potrà segnalare al provider in autonomia dei malfunzionamenti alla propria rete. Ci sono anche altri canali ufficiali per l’assistenza: tutte le informazioni le potrete trovare sull’articolo dedicato al servizio clienti WindHome Infostrada.

Generalmente un disservizio Wind Infostrada necessita di qualche giorno per essere risolto (in casi più gravi possono superare i 3-5 giorni): sarà lo stesso provider a fornire tutte le informazioni in merito, compreso il tempo massimo entro cui il problema sarà rientrato. Tuttavia ci potrebbero essere delle situazioni più gravi, dove i disservizi possono persistere anche oltre la data di conclusione dell’intervento prevista dall’operatore.

Effettuare un reclamo

In questi (rari) casi potrebbe essere utile effettuare un reclamo direttamente a Wind Infostrada, sempre tramite il servizio assistenza, l’area clienti presente sul portale ufficiale (www.infostrada.it) o via posta, con raccomandata A/R, all’indirizzo

Wind Tre SPA
Casella Postale 14155
Ufficio Postale Milano 65
20152 Milano

Il reclamo dovrà contenere necessariamente le seguenti informazioni, come specificato dalla Carta dei Servizi dell’operatore:

a. Nome e Cognome Titolare della linea interessata dal disservizio

b. Numero Telefonico della linea interessata dal disservizio

c. Tipologia di disservizio riscontrato d. Data di inizio del disservizio riscontrato dal cliente

d. Località (Comune, Via, Codice di Avviamento Postale) nella quale lo stesso è stato riscontrato

Il provider avrà tempo 45 giorni dalla data del ricevimento del reclamo per prendere in esame la richiesta e per risolvere il problema. Se non verranno rispettati i termini, il cliente potrà avere diritto ad un indennizzo.

Rimborsi per disservizio Wind Infostrada: quali sono e come richiederli

E veniamo ora al punto cruciale, ossia il rimborso in caso di disservizio Wind Infostrada: secondo quanto scritto nel punto 3.3 della Carta dei Servizi, il cliente ha diritto a degli indennizzi, variabili a seconda del problema e del ritardo accumulato. Ecco i più comuni:

  • 2 euro per ogni giorno di ritardo rispetto ai tempi previsti per l’attivazione dei servizi o del trasloco dell’utenza, fino ad un massimo di 100 euro (o 250 euro se si è titolari di più linee);
  • 2 euro per ogni giorno in caso di sospensione amministrativa di un servizio che non rispetta i presupposti di legge o per cui non c’è stato alcun preavviso (fino ad un massimo di 100 euro);
  • 5 euro per ogni giorno di ritardo (fino ad un masssimo di 5 euro) sulla risoluzione di guasti alla linea;
  • 2,50 euro a partire dal quinto giorno dalla cessazione del servizio in caso di guasti eccezionali o generalizzati.
  • 2,50 euro per ogni giorno lavorativo di ritardo sulla richiesta di portabilità, fino ad un massimo di 50 euro.

L’operatore aggiunge, inoltre, che i rimborsi sono validi “in tutti i casi di cui al presente articolo, sono fatti salvi i casi in cui il mancato rispetto delle tempistiche dichiarate sia dovuto a cause di forza maggiore, a casi di eccezionale difficoltà tecnica, a ritardi causati da tempistiche dipendenti dalla clientela e/o a circostanze comunque non imputabili a Wind“.

Come chiedere il rimborso in caso di disservizio Wind Infostrada, quindi? Nella maggior parte dei casi si otterrà un indennizzo automatico attraverso la segnalazione all’assistenza clienti (chiamando il numero gratuito 155) o attraverso una raccomandata con ricevuta di ritorno. In alternativa è possibile contattare il customer care tramite l’area clienti o i canali social ufficiali su Facebook e Twitter (attraverso un messaggio privato). In casi più particolari e delicati, potrebbero essere necessari tempi più lunghi per ottenere il rimborso: sarà lo stesso operatore a fornirvi tutte le informazioni in merito alla vostra richiesta.

Se il disservizio Wind Infostrada è ancora presente e state pensando di cambiare operatore, vi ricordiamo che su ComparaSemplice.it è a vostra disposizione un servizio gratuito per il confronto delle tariffe ADSL e fibra, ma anche una consulenza da parte di un esperto, senza costi o impegni d’acquisto: contattateci al numero gratuito 800 709 993, alla mail info@comparasemplice.it oppure via chat attraverso finestra dedicata che trovate in basso a destra della pagina.

Articoli Correlati

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV