5 rischi del passaggio da adsl a fibra ottica

5 rischi del passaggio da adsl a fibra ottica
5 (100%) 1 vote
di | 22-05-2019 | Fibra, Internet ADSL e Fibra

Negli ultimi anno i Governi di tutta Europa hanno accelerato sulla fibra ottica, in vista delle scadenze del prossimo anno previste dall’Agenda Digitale: oggi è possibile accedere ai servizi di banda larga e ultralarga in diversi centri, anche piccoli della Penisola. I vantaggi rispetto alle connessioni totalmente in rame in termini di prestazioni e stabilità sono indubbi, eppure è importante conoscere anche i rischi del passaggio da ADSL a fibra ottica.

Migrare da una tecnologia all’altra, infatti, oltre ai numerosi vantaggi, potrebbe comportare alcuni problemi, soprattutto se non si presta particolare attenzione al momento della richiesta. Vediamoli dettagliatamente e cerchiamo di capire che cosa fare per evitarli.

Sommario

Velocità inferiore alle aspettative

Quando si parla di fibra ottica ci si riferisce alla FTTH, quando la fibra arriva dalla centrale direttamente all’abitazione: solo questo tipo di tecnologia permette di raggiungere una velocità maggiore. Tuttavia gli standard più diffusi sono la FTTC e la FTTS, ossia la fibra misto rame, dove la fibra è presente fino agli armadi stradali, per poi arrivare nelle case o negli uffici sui normali cavi in rame. Queste tecnologie, decisamente più economiche e molto più semplici da “adattare” alle infrastrutture già esistenti, potrebbero raggiungere ottime velocità, fino a 100 o 200 Mega, ma in moltissimi casi la connessione si aggira ai 30 Mega, non certo una rivoluzione rispetto, ad esempio, ad un’ottima ADSL a 20 Mega.

È importante, quindi, effettuare prima una verifica della copertura Internet e richiedere tutte le informazioni del caso all’operatore.

Numero di telefono diverso

In molti casi il passaggio dall’ADSL alla fibra, anche se con lo stesso provider, potrebbe prevedere il cambio del numero di telefono di casa: non tutti però sono pronti, per motivi personali o lavorativi, ad abbandonarlo. Anche in questo caso, quindi, è importante rivolgersi al provider per sapere se anche per la vostra linea è necessaria tale modifica.

Due bollette da pagare

Un altro dei rischi del passaggio da ADSL a fibra più frequenti, in qualche modo legato al precedente, è la ricezione di una doppia bolletta: il cambio del numero, infatti, potrebbe causare un problema dal punto di vista amministrativo e l’utente rischia di ricevere due differenti fatture, una per la fibra con il nuovo numero e una per l’ADSL con il precedente. Lo stesso problema potrebbe presentarsi anche al passaggio da un’offerta ADSL di un operatore ad un altro provider che vi garantisce la fibra.

Non appena sottoscriverete il nuovo piano, quindi, ricordatevi di contattare l’assistenza per interrompere il vecchio contratto ed evitare la doppia bolletta.

Tempistiche lunghe

Non sempre ciò accade, ma non è raro dover attendere diversi giorni o alcune settimane (nei casi più gravi anche di più) per il passaggio dall’ADSL alla fibra. Purtroppo non è possibile prevedere ciò e le variabili sono tantissime, soprattutto dal punto di vista tecnico. Sarà la compagnia telefonica ad inviare il tecnico per la valutazione e a tenervi aggiornati sul tempo di attesa necessario. In caso di tempistiche più lunghe del previsto, potrete presentare un reclamo e aver diritto a dei rimborsi.

Costi più alti

In realtà, facendo un confronto delle offerte ADSL e fibra su ComparaSemplice.it, vi potrete rendere conto che i canoni sono ormai molto simili tra le due tipologie di connessione. In certi casi, però, il passaggio dall’ADSL alla fibra potrebbe prevedere dei costi aggiuntivi: è sempre importante, quindi, richiedere all’operatore tutte le informazioni del caso, in particolare riguardo ai costi per il passaggio e alla possibile differenza di prezzo tra le due offerte.

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti
0321.085995

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.