Andamento mercato telefonia e Internet (Gross Adds): maggio 2019

Andamento mercato telefonia e Internet (Gross Adds): maggio 2019
5 (100%) 1 vote
di | 11-06-2019 | Internet ADSL e Fibra, News e Varie

Sommario

Maggio 2019: panoramica del mercato Internet e telefonia

Si sta approssimando un’estate che si preannuncia “calda” per il mercato Internet e telefono: si susseguono le notizie sulle rimodulazioni per i già clienti TIM, Vodafone e Wind. Aumenti che vanno dagli uno ai due euro al mese; un ammontare che può sembrare irrisorio, ma che genera malcontento tra i consumatori e sfiducia nei confronti dei provider, facendo perdere valore di credibilità sulla leva commerciale del prezzo bloccato.

La TIM guidata da Luigi Giubitosi, dopo una fase di tuning dei costi interni con l’obiettivo di aumentare l’arpu (valore medio per cliente) in vista di una chiusura del primo trimestre in contro-tendenza, valuta la questione della rete unica in accordo con Open Fiber. Dopo l’ipotesi dello scorporo, il nuovo orientamento è quello di integrare gli sforzi d’investimento sulle infrastrutture, per evitare che la concorrenza tra TIM e Open Fiber possa produrre sovrapposizioni ed effetti negativi su tutti gli stakeholder (consumatori, provider e Governo).

Mentre si gioca questa importante partita per il mercato Internet e telefono, Infratel pubblica un interessante studio sulla copertura da parte delle infrastrutture broadband e ultrabroadband delle aree nere e grigie del nostro territorio. Secondo il censimento, ad oggi sono circa 20 milioni, i civici localizzati nelle zone a scarso interesse commerciale per i provider. A fine 2019, tali edifici dovrebbero essere coperti per l’88% da una connessione da almeno 30Mbps in download (il 18% con copertura di almeno 100Mbps). Ciò significa che, nel corso di quest’anno, i provider potranno attingere a circa 2 milioni di nuovi clienti (a fine 2018 la copertura era del 78%) a cui presentare le offerte fibra.

A maggio si è vista anche l’entrata in campo di un nuovo (per il mercato italiano) operatore: Melita. Il provider punta a un servizio premium (fibra FTTH e alta qualità del servizio al cliente), con l’obiettivo di penetrare il segmento dell’offerta solo Internet posizionandosi sulla fascia alta di prezzo.

In generale, la tendenza da parte degli operatori già consolidati sul mercato, negli ultimi due mesi, è al rialzo dei prezzi delle offerte entry level: un trend che dimostra l’esigenza dei provider di aumentare i margini derivanti dai singoli contratti, dopo un anno di grandi cambiamenti e investimenti (gara per le frequenze 5G). Mentre nelle grandi aree metropolitane tramonta il vantaggio strategico delle connessioni più performanti, i big player monetizzano sui nuovi clienti, auspicabilmente per evitare rimodulazioni troppo prossime alla firma del contratto. Una strategia che lascia, però, spazio a strategie di prezzo aggressive di nuovi e più agili player (vedi Sky o le low cost che hanno già rivoluzionato il mondo della telefonia mobile).

Le migrazioni in entrata del mese di maggio hanno fatto registrare alcuni cambi di trend di particolare interesse che portano ad analizzare con attenzione le strategie dei provider e il sentiment dei consumatori nei confronti del mercato e delle politiche commerciali.

Nel mese di maggio 2019, l’interesse dei consumatori nei confronti delle offerte TLC da fisso subisce l’andamento stagionale di questo tipo di mercato (-7% mese su mese), lasciando spazio alle offerte per il mobile (+18% mese su mese). Si registra, tuttavia, un decremento dell’interesse del 22% anno su anno. Come si è già detto, tale trend è imputabile all’aumento della concorrenza sul comparto mobile, che ha permesso di ottenere abbonamenti a basso costo e con tanti giga a disposizione per il traffico dati.

Il mese precedente

Ad aprile 2019, le quote di mercato delle acquisizioni lorde vedeva TIM in prima posizione, con il 27,04%. Seguiva Vodafone con il 23,66%, Fastweb con il 23,44%, Wind (14,13%) e Tiscali (11,73%). Andiamo a vedere cos’è successo a maggio 2019.

Telefonia fissa e Internet: gli operatori preferiti dai consumatori a maggio 2019 (acquisizioni lorde)

Le acquisizioni lorde del mese di maggio 2019 vedono una lieve ripresa (+0,15 punti percentuali) di TIM che rimane in prima posizione. Continua, d’altra parta, lo scivolone di Vodafone (3,41 pp in tre mesi), che regala il secondo posto a Fastweb (seppure in calo di 0,30 pp mese su mese).

Wind rimbalza, invertendo la tendenza e arrivando a quota 15,66%. Dopo la crescita dei quattro mesi precedenti, Tiscali perde circa 1,5 pp e arriva al 10,2% delle quote Gross Adds.

Migrazioni verso altro operatore

L’istogramma che segue, mostra la distribuzione delle migrazioni in uscita da ciascuno dei principali provider del mercato Internet e telefonia, secondo i dati raccolti da ComparaSemplice.it nel mese di maggio 2018.

L’analisi

Si sono analizzate le offerte dei provider, così come proposte nel mese di maggio 2019, a condizioni di servizio equiparabili, per comprendere quali sono state le leve strategiche per conquistare i consumatori.

Le condizioni di servizio tenute in considerazione sono le seguenti:

  • connessione in fibra ottica;
  • opzione di navigazione alla massima velocità;
  • fornitura di modem,
  • telefonate illimitate verso i numeri fissi e mobili nazionali, più i fissi internazionali;
  • non si tiene conto dei servizi convergenti (fisso-mobile) e prodotti secondari abbinati.

TIM Connect Fibra

TIM Connect Fibra veniva proposta a maggio con uno sconto (120€) sulle attivazioni online. Il canone mensile veniva fissato, dunque, a 25,00€ (anziché i 35,00€ di listino) per 12 mesi. L’abbonamento comprendeva: fibra ultraveloce sempre inclusa, chiamate senza limiti verso i fissi e i mobili nazionali, senza scatto alla risposta. Per raggiungere il livello di servizio per la comparabilità dell’offerta, al canone mensile vanno aggiunti anche 5€ per le chiamate verso fissi internazionali e 5€ per il modem TIM HUB (per 48 rate; totale: 240€).

Da ricordare che le offerte TIM prevedono due voci di costo incluse nel canone: la “quota d’adesione” (240€ in rate da 10€/mese) e il “contributo d’attivazione” (120€) che vanno a pesare sulla bolletta finale in caso di recesso prima dei 24 mesi.

Vodafone Internet Unlimited

Vodafone Internet Unlimited di maggio prorogava l’offerta del mese precedente. Internet Unlimited veniva proposta online a 27,90€/mese per 4 anni di rinnovi (poi 33,90€).

Nel canone erano compresi i seguenti servizi: Internet alla massima velocità, le chiamate a consumo, il costo d’attivazione e la Vodafone Station (risparmio di 6€ al mese per 48 mesi). Per ottenere le chiamate illimitate, era necessario aggiungere 5€/mese al canone.

Fastweb Internet+Telefono

Con Internet + Telefono, Fastweb ha proseguito a offrire una proposta a un prezzo tra i più alti del mercato, ma trasparente e senza vincoli. Con 30,95€/mese (prezzo bloccato), si aveva Internet alla massima velocità, nessuna attivazione, modem in comodato d’uso gratuito e chiamate verso i fissi nazionali comprese (a consumo verso mobile e fissi internazionali). Per raggiungere lo standard richiesto da questa comparazione, bisognava aggiungere 8€/mese per avere chiamate senza limiti verso i mobili nazionali e 1.000 minuti di chiamate verso i fissi internazionali.

Wind Fibra1000 Unlimited

Scegliendo Wind Fibra 1000 Unlimited, con 26,98€ al mese si ottenevano tutti i servizi necessari a questa comparazione: attivazione, Internet alla massima velocità, chiamate illimitate verso fissi e mobili nazionali e verso tutti i fissi internazionali (Europa Occidentale, USA e Canada) e modem. Le rate del device di connessione (5,99€/mese per 48 mesi, per un totale di 287,52€) erano comprese nel canone mensile indicato.

Tiscali Ultrafibra Giga Full

Tiscali ha continuato a proporre Ultrafibra Giga Full a 24,95€/mese (prezzo bloccato), fornendo: navigazione senza limiti, chiamate illimitate verso fissi e cellulari nazionali, 60min/mese verso i fissi internazionali, attivazione gratis e modem in comodato d’uso gratuito.

La proposta del brand rimane salda nella strategia di assenza di vincoli e di trasparenza tariffaria.

 

LevaTIMVodafoneFastwebWindTiscali
Offerta più vendutaConnect FibraInternet UnlimitedInternet+TelefonoFibra1000 UnlimitedUltrafibra Giga Full
Canone in offerta25,00€/mese27,90€/mese30,95€/mese (per chi è raggiunto da fibra)26,98€/mese24,95€/mese
Durata promo12 mesi48 mesi12 mesiBloccatoBloccato
Canone a regime35,00€/mese33,90€/mese (per le attivazioni online)30,95€/mese26,98€/mese24,95€/mese
Eventuali sconti120€ primo annoNessunoNessunoNessunoNessuno
Costo effettivo al mese per il primo anno (comprensivo di sconti)*35,00€32,90€38,95€26,98€24,95€
Opzione ultra-velocitàGratisGratisGratisGratisGratis
Altre opzioni a pagamento rilevanti ai fini della comparazione5,00€/mese per chiamate verso fissi internazionali5,00€/mese per chiamate illimitate8,00€/mese per chiamate illimitate mobile nazionali e verso fissi all’esteroNoNo
Vincolo di fatto **48 mesi48 mesiNessuno48 mesiNessuno
Traffico voceIllimitato verso fissi e mobili nazionali e verso fissi internazionali (con opzione aggiuntiva)Illimitato verso fissi e mobili nazionali e verso fissi internazionaliIllimitato verso fissi e a consumo verso mobili nazionali e verso fissi internazionaliIllimitato verso fissi nazionali e internazionali e verso mobili nazionaliIllimitato verso fissi e mobili nazionali, 60 minuti inclusi verso fissi internazionali
Attivazione240,00€ (quota d’adesione compresa nel canone mensile)NessunaNessunaNessunaNessuna
Opzione modem5,00€/mese

(tot 240€)

Compreso nel canone

(6€/mese, tot 288€)

Compreso (comodato gratuito)Compreso nel canone

(5,99€/mese, tot 287,52€)

Compreso (comodato gratuito)

* Il costo effettivo è calcolato anche, ove necessario, aggiungendo le opzioni per rendere comparabile il servizio offerto: offerta Internet fibra, massima velocità, modem incluso, telefonate verso numeri nazionali fissi e mobili e internazionali fissi.

** Tiene presente l’eventuale vincolo derivante dalle rate residue di dispositivi o rateizzazione dei costi d’attivazione.

Classifica delle offerte di marzo: costi effettivi al mese per il primo anno

Sulla base dei costi effettivi al mese per il primo anno, stiliamo una classifica delle offerte Internet e telefono disponibili a maggio 2019 per i principali provider.

La classifica non risulta alterata rispetto al mese precedente.

Marzo 2019TiscaliWindVodafoneTIMFastweb
Costo effettivo al mese per il primo anno 24,95€26,98€32,90€35,00€38,95€

Andamento mercato consumer telefonia e Internet maggio 2019: il grafico del trend

Di seguito, il trend del mercato Internet e telefonia fino a maggio 2019 secondo i dati Gross Adds raccolti da ComparaSemplice.it.

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti
0321.085995

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.