Cambio gestore telefonico in 3 mosse (fisso e mobile)

di | 15-04-2020 | Cellulari, Internet ADSL e Fibra, Telefonia
Cambio gestore telefonico in 3 mosse (fisso e mobile)

Cambiare operatore telefonico, sia su fisso che su cellulare, è una pratica ormai comune e un ottimo modo per risparmiare. La procedura per richiedere la portabilità è molto semplice e non richiede particolari documentazioni. In questo articolo vedremo, quindi, come effettuare un cambio gestore telefonico in pochissime mosse, soltanto 3.

Sommario

Cambio gestore telefonico fisso

Facendo un confronto delle tariffe ADSL e fibra vi renderete conto delle decine di offerte e promozioni attualmente disponibili sul mercato: probabilmente troverete una soluzione più adatta rispetto a quella attuale e vorrete cambiare operatore. Che cosa bisogna fare, quindi?

Cose da verificare prima di richiedere la portabilità del fisso

Innanzitutto dovete fare attenzione ad alcune cose prima di effettuare la richiesta, per evitare di incorrere in violazioni di contratto e addebiti indesiderati:

  • verificate se il vostro attuale contratto ha un vincolo di permanenza e se l’avete già superato (altrimenti il recesso anticipato potrebbe costarvi alcuni addebiti);
  • verificate se il modem è in comodato d’uso gratuito, in omaggio o in vendita abbinata: nel primo caso, infatti, l’apparato dovrà essere restituito, per evitare extra costi in caso di disdetta. Se in vendita abbinata, invece, assicuratevi che tutte le rate legate al dispositivo siano state già saldate;
  • assicuratevi che abbiate già pagato eventuali prodotti abbinati all’offerta casa (ad es. un telefono, un decoder, un modem, etc…);
  • tenete in considerazione il costo di disattivazione (variabile a seconda della compagnia).

Documenti necessari per il cambio gestore fisso

  • Codice di migrazione (facilmente recuperabile su una bolletta del vostro attuale provider o chiamando l’assistenza clienti);
  • un documento di identità in corso di validità dell’intestatario del contratto;
  • il codice fiscale dell’intestatario;
  • dati del metodo di pagamento su cui addebitare il costo del nuovo piano.

Cambio gestore telefonico in 3 mosse per il fisso

  1. Identificate l’offerta desiderata e procedete con la richiesta: potete farlo seguendo una procedura di portabilità online, chiamando l’assistenza del nuovo provider al telefono oppure recandovi personalmente presso un negozio dell’operatore, tenendo a portata di mano i dati necessari visti in precedenza;
  2. attendete la verifica della documentazione e la conferma di avvenuta presa in carico della richiesta. Con il cambio operatore solitamente non dovete dare disdetta al vostro attuale provider: sarà il nuovo gestore ad occuparsi di tutte le pratiche necessarie per la chiusura dell’attuale contratto e l’attivazione del nuovo;
  3. attendete l’attivazione del servizio: generalmente è necessario aspettare circa 2 settimane (nei casi più complessi qualcosa in più, ma raramente oltre un mese) prima della conclusione della pratica. L’operatore vi terrà aggiornati sull’andamento e vi avviserà non appena l’attivazione è avvenuta. Fino a quel momento potete continuare ad utilizzare il vostro ormai ex provider (la linea potrebbe saltare temporaneamente durante la giornata in cui avverrà effettivamente il passaggio).

Cambio gestore telefonico mobile

Per quanto riguarda il cambio gestore telefonico mobile, vi sono alcune differenze sulla documentazione e le tempistiche, ma la procedura resta altrettanto semplice.

Cose da verificare prima di richiedere la portabilità del fisso

Anche in questo caso è necessario prima verificare alcuni punti contrattuali con l’attuale gestore:

  • verificare che non vi siano vincoli di permanenza o che siano già stati superati, così da evitare addebiti indesiderati;
  • verificate di aver pagato eventuali rate relative a dispositivi abbinati alla linea mobile (oppure informarsi su come saldare le rimanenti dopo il passaggio al nuovo operatore).

Documenti necessari per il cambio gestore mobile

  • Codice ICCID della sim card;
  • un documento di identità in corso di validità dell’intestatario della sim;
  • il codice fiscale dell’intestatario;
  • un metodo di pagamento su cui addebitare il costo del nuovo piano (nel caso in cui non sia una tariffa con addebito su credito residuo).

Cambio gestore telefonico in 3 mosse per il fisso

  1. Trovate la tariffa più adatta alle vostre esigenze e richiedete il passaggio del numero: potete farlo seguendo una procedura di portabilità online, chiamando l’assistenza commerciale dell’operatore verso cui volete passare oppure recandovi personalmente presso un negozio della compagnia. In tutti i casi tenete sempre la documentazione citata in precedenza a portata di mano. Potete specificare al nuovo gestore di effettuare il trasferimento del credito residuo, se avete ancora del traffico da consumare;
  2. attendete la conferma di avvenuta presa in carico della richiesta. L’operatore vi consegnerà una nuova sim card e utilizzerà i vostri contatti telefonici o via mail per tenervi aggiornati sull’accettazione della pratica;
  3. attendete la fine della procedura di cambio gestore telefonico: nel caso della linea mobile la media è di circa 2-3 giorni. Lo stesso operatore potrebbe già informarvi in anticipo (via sms o mail) sulla data precisa in cui il numero verrà trasferito. Vi accorgerete dell’avvenuta portabilità nel momento in cui la vostra attuale sim non riceverà più e dovrete inserire la nuova scheda. Fino a quell’istante potrete utilizzare la vostra attuale offerta. In realtà potete utilizzare fin da subito la sim che vi è stata consegnata ma sarà abbinata ad un numero provvisorio, fino alla conclusione della pratica.

Come avete visto, quindi, è possibile fare un cambio gestore telefonico mobile o fisso il 3 semplici mosse, senza dover produrre una documentazione particolare o effettuare troppi passaggi. Se volete l’aiuto di un esperto, soprattutto per quanto riguarda il fisso, potete contattarci a info@comparasemplice.it o scriverci direttamente sulla chat. La consulenza di ComparaSemplice.it, lo ricordiamo, non prevede alcun costo né obblighi di acquisto.

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.