Come migliorare lo streaming video: 6 consigli

di | 24-03-2020 | Internet ADSL e Fibra, TV
Come migliorare lo streaming video: 6 consigli

Uno dei temi più dibattuti in questo periodo, relativo alla connessione Internet, riguarda principalmente la pressione che il servizio Internet sta registrando in tutto il mondo: il lockdown in Italia e nel mondo, deciso in piena emergenza Coronavirus, costringe circa un miliardo di persone in casa per gran parte della giornata e il consumo di dati, come potete immaginare, è cresciuto in maniera esponenziale.

Non a caso colossi dello streaming come Netflix, YouTube e Disney hanno accolto la richiesta della Commissione europea di alleggerire il peso dei propri contenuti, abbassando la risoluzione massima delle piattaforme, facilitando così l’utilizzo di Internet per altri scopi, tra cui lo smart working e l’e-learning. Ma come migliorare lo streaming per evitare di avere interruzioni durante la visione di un video, senza rinunciare ad una buona qualità?

È chiaro che, trattandosi di una situazione eccezionale, bisognerà rinunciare alle risoluzioni massime per permettere a tutti gli utenti di accedere alla rete senza troppi disservizi o rallentamenti: da questo punto di vista, come abbiamo già accennato prima, gli stessi fornitori di servizi in streaming si sono mossi per allentare la pressione sul traffico dati da rete fissa e mobile. Ma non è l’unico modo per velocizzare lo streaming mentre si guarda un film, un video su YouTube o la propria serie TV preferita su Netflix, evitando il più possibile l’odiosa rotellina di caricamento (causata dai cosiddetti problemi di buffering). Ecco qualche consiglio che potrebbe esservi utile.

Sommario

Riducete le connessioni contemporanee di più dispositivi

Se non avete una rete Internet estremamente performante (ad esempio utilizzate una normale ADSL) e state collegando in Wifi o via cavo più dispositivi contemporaneamente, il rischio è un rallentamento generale della velocità di navigazione. Ovviamente è importante anche ciò che i vari utenti connessi stanno facendo online: navigare su pagine Internet principalmente testuali, infatti, non è la stessa cosa di guardare video in streaming su tre o quattro schermi differenti in contemporanea.

Evitate, quindi, di usare lo streaming video su più di uno/due dispositivi alla volta, oppure utilizzate connessioni differenti quando possibile (ad esempio, potete sfruttare la connessione del vostro smartphone in modalità hotspot se la vostra offerta ha tanti giga).

Chiudete i programmi che utilizzano molti dati

Molti utenti utilizzano abitualmente programmi che hanno bisogno di scambiare molti dati, ad esempio i cosiddetti P2P (peer-to-peer) per condividere file, i client dei servizi in cloud, etc…: il consiglio è di evitare di tenerli aperti e in funzione quando si sta guardando un contenuto in streaming, così da alleggerire la banda e rendere la visione più fluida. Anche questo problema riguarda soprattutto le connessioni meno performanti, ad esempio un’ADSL rispetto ad una fibra.

Spegnete e riaccendete computer e modem

Spesso alcuni processi o l’accumulo di richieste a livello software possono rallentare non solo il sistema del computer (o di qualsiasi altro dispositivo), ma anche l’uso dei servizi di streaming. Prima di cominciare la vostra serie preferita, quindi, riavviatelo, in modo da azzerare la lista delle connessioni contemporanee dei vari processi. Potrebbe essere utile anche spegnere e riaccendere il modem, soprattutto se lo si tiene solitamente acceso per lunghe sessioni.

Usate il cavo quando possibile

Con il boom dei dispositivi mobili e delle connessioni senza fili, è sempre meno frequente connettere ad Internet computer e altri dispositivi utilizzando il cavo. Eppure le prestazioni e la stabilità della connessione ne gioverebbero rispetto al Wifi, più soggetto a disturbi, interferenze e saturazione. Quando, possibile, quindi, connettete la TV, il decoder o il computer dove state utilizzando il servizio in streaming al modem in modalità cablata, così da velocizzare e stabilizzare la trasmissione dei dati. Se non ne avete ancora uno potete dare uno sguardo ai migliori cavi Ethernet di quest’anno e acquistare direttamente online quello più adatto alle vostre necessità.

Verificare la velocità della vostra connessione

Qualsiasi servizio di streaming video prevede una velocità raccomandata di connessione affinché la fruizione del servizio avvenga senza problemi di buffering: se il vostro attuale provider non riesce a garantirvi le prestazioni necessarie, potete prima verificare la banda minima garantita che dovrebbe offrirvi e, qualora non la rispettasse o non risolvesse la problematica dopo una segnalazione, potete valutare un cambio operatore (magari dopo un confronto delle offerte ADSL e fibra attualmente disponibili).

Ecco, invece, le velocità minime consigliate dai principali servizi di streaming video online fino alla qualità SD (tenendo conto che l’alta definizione è stata disattivata o limitata temporaneamente su diverse piattaforme per alleggerire il peso del consumo di dati durante l’emergenza Coronavirus di queste settimane):

  • Netflix: 0,5 Mbps-1,5 Mbps la banda richiesta e raccomandata per accedere al servizio, 3 Mbps per vedere i contenuti a risoluzione SD;
  • Amazon Prime Video: almeno 900 Kbps per la risoluzione standard;
  • Infinity: circa 1,3 Mbps per la risoluzione standard (anche meno su dispositivi mobili), ma la società consiglia almeno 2 Mbps per un’esperienza migliore;
  • Disney Plus: tra le note ufficiali del servizio, leggiamo che la velocità minima per i contenuti in HD è di circa 5 Mbps, mentre non si parla della SD. Immaginiamo, tuttavia, che la banda necessaria sia simile alla maggior parte piattaforme concorrenti, attorno ai 2-3 Mbps;
  • DAZN: circa 2 Mbps per i contenuti in qualità SD;
  • Now TV: anche in questo caso non abbiamo dati precisi sulla risoluzione standard, ma diversi test online confermano la necessità di una banda di almeno 2-3 Mbps.

Se volete approfondire meglio l’argomento, potete dare uno sguardo alla nostra guida dedicata proprio a chi è alla ricerca della migliore offerta Internet per lo streaming video.

Abbiamo visto, quindi, qualche consiglio su come migliorare lo streaming video, soprattutto durante questo periodo di difficoltà e di emergenza. Se non siete soddisfatti del vostro provider e volete qualche consiglio da parte di un esperto, potete contattarci a info@comparasemplice.it, attraverso la live chat del sito oppure chiamando il numero di telefono 02 200 11 200.

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.