Come scegliere un modem Wifi: la guida

Come scegliere un modem Wifi: la guida
5 (100%) 1 vote
di | 03-10-2018 | Internet ADSL e Fibra

L’utilizzo di un modem/router per la casa è ormai una consuetudine per tantissime persone: chi ha sottoscritto una delle numerose offerte ADSL e fibra a disposizione sa bene cos’è questo dispositivo e come funziona. Non tutti, però, sanno bene come valutarne l’acquisto e vorrebbero saperne di più: come scegliere un modem Wifi, quindi? I prodotti compresi nelle tariffe dei provider potrebbero essere adatti alle nostre esigenze? Cerchiamo di approfondire meglio questo tema nei prossimi paragrafi.

Sommario

Modem degli operatori: sono validi?

Nonostante il via libera al modem libero da parte dell’AGCOM, quindi alla possibilità che l’utente possa scegliere autonomamente un dispositivo a sua scelta, sono diverse le offerte che lo comprendono nell’abbonamento, spesso gratuitamente o in comodato d’uso, senza costi aggiuntivi (in gran parte dei casi con l’impegno di restituirlo al momento della chiusura del contratto).

Pensiamo, ad esempio, alla Vodafone Station, al modem FASTGate di Fastweb o al TIM Hub: sono prodotti validi? In linea generale possiamo dire che i router proposti dagli operatori, benché limitati all’utilizzo con le tariffe dei singoli provider, soddisfano ampiamente le esigenze e le necessità dell’utente medio. I modem compresi nelle offerte ADSL e fibra, soprattutto nelle ultime versioni disponibili, permettono di avere ottime prestazioni e funzionalità avanzate, oltre che una buona copertura, il tutto senza dover pagare costi extra per l’acquisto. Se state pensando di sottoscrivere un abbonamento con modem in omaggio o in comodato d’uso gratuito, quindi, non dovrete preoccuparvi di cercarne un altro.

Come scegliere un modem Wifi: qualche consiglio

Non tutti, però, potrebbero essere soddisfatti e vorrebbero acquistarne uno separatamente, cosi da poterlo mantenere anche in caso di cambio operatore e di utilizzarlo con un nuovo abbonamento. Come scegliere un modem Wifi in questi casi?

Qualche tempo fa avevamo visto le differenze tra modem e router e di come oggi buona parte dei prodotti in commercio siano dei prodotti “ibridi”, con funzioni più estese rispetto al passato: un modem Wifi, quindi, è normalmente un modem/router che vi permetterà non solo di trasmettere e ricevere dati, ma anche di collegarvi sia di senza fili, sia via cavo.

La banda di frequenza: meglio dual band

Un punto da tenere in considerazione quando si vuole acquistare un modem è la banda di frequenza: il nostro consiglio è di scegliere prodotti più completi, come ad esempio i cosiddetti dual band, che possono operare sia a 2,4 GHz, sia a 5 GHz. In questo modo avrete meno problemi dal punto di vista delle prestazioni e, inoltre, tutti i dispositivi che state utilizzando per connettervi ad Internet (smartphone, tablet, laptop, etc…) senza fili potranno usufruire della rete dati.

Tipo di copertura a seconda dell’area

È importante sapere, inoltre, che non tutti i modem hanno la stessa copertura: ci sono dispositivi più potenti, in grado di trasmettere il segnale su un’area più vasta, mentre altri sono più adatti per delle aree più limitate. I primi sono generalmente più cari rispetto ai secondi, ma il consiglio è di consultare attentamente le specifiche del prodotto prima di acquistarlo o di chiedere maggiori informazioni al rivenditore, tenendo in considerazione l’abitazione o l’edificio che si vuole “coprire”.

Modem ADSL o fibra: come riconoscerli

Non tutti i modem e router sono compatibili con l’ADSL e la fibra: ci sono, infatti, dispositivi in grado di supportare entrambe le tecnologie, che possono operare solamente su ADSL o che supportano alcune bande di velocità. Come scegliere un modem Wifi a seconda della propria velocità di connnessione? In questo caso dovrete fare attenzione al tipo di classe a cui il dispositivo appartiene:

  • Classe B: per sfruttare connessioni fino a circa 11 Mega;
  • Classe G: supporto velocità fino a 54 Mbps;
  • Classe N: trasferimento dati fino a 450 Mbps;
  • Classe AC: supporto per le reti fino a oltre 1 Gbps.

È chiaro, quindi, che se vi trovate in un’area coperta dalla cosiddetta fibra FTTH, avrete bisogno di un modem di classe AC per sfruttare al massimo la velocità di connessione del vostro provider, mentre con una normale ADSL basterebbero dispositivi classe B o G (a seconda della velocità massima del vostro piano dati).

Modem fissi o hotspot mobili?

Più recentemente è possibile trovare sul mercato anche modem/router che supportano non soltanto la connessione fissa, ma anche quella mobile (3G/4G), cosi da poter sfruttare un’offerta dati di una compagnia cellulare anche attraverso tali dispositivi, che fungeranno da veri e propri hotspot Wifi (inserendo la sim in uno slot dedicato). Se avete l’esigenza di avere sempre una connessione attiva o di portare con voi un dispositivo con cui condividere una rete Internet anche fuori da casa vostra, puntate su prodotti di questo tipo.

Se, invece, volete usare solo offerte Internet mobile e rinunciare alla linea fissa, potrete trovare facilmente degli hotspot Wifi portatili destinati solo all’uso della rete dati cellulare e non a quella fissa, a prezzi particolarmente interessanti e spesso in promozione con alcune tariffe Internet degli stessi operatori.

Abbiamo visto come scegliere un modem Wifi prendendo in considerazione alcuni aspetti tecnici di questi dispositivi: se volete qualche consiglio più specifico vi rimandiamo alla nostra guida dedicata ai 5 migliori modem Wifi del 2018, dove troverete informazioni dettagliate sui prodotti più interessanti in commercio quest’anno, dai più economici ai più completi.

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV
0321.085995

Titolo Popup

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.