Covid-19: brand TIM e WINDTRE perdono valore, in crescita Fastweb

di | 17-07-2020 | Internet ADSL e Fibra, TIM, Tiscali, Wind
Covid-19: brand TIM e WINDTRE perdono valore, in crescita Fastweb

La società indipendente di valutazione aziendale Brand Finance ha diffuso qualche giorno fa un interessante report relativo alla perdita di valore dei brand italiani a causa della pandemia di Covid-19. Un’inversione di tendenza rispetto a quanto registrato all’inizio del 2020, pochi mesi prima dell’emergenza, quando la crescita del valore del Made in Italy era arrivata ad un 6% anno su anno. Tra tutti i marchi presi in considerazione dall’analisi, vogliamo concentrarci sulle compagnie telefoniche, tra le aziende che più hanno sofferto le conseguenze del lockdown.

Sommario

TIM e WINDTRE perdono valore, cresce Fastweb

Ad avere avuto il calo di valore più importante TIM e WINDTRE, con una perdita di oltre 10 punti percentuali. Insieme a Maserati ed ENI, Telecom Italia è uno dei brand che ha registrato il calo maggiore. Al contrario, Fastweb è riuscita a gestire meglio i profondi cambiamenti che si sono registrati in questo periodo e, non a caso, arriva a sfiorare il 10% di crescita. Non presenti nella classifica, a causa di valori troppo bassi, altri brand importanti della telefonia italiana, come Tiscali e alcuni operatori virtuali particolarmente diffusi.

È difficile poter comprendere appieno le motivazioni di questa enorme differenza tra provider concorrenti, anche se la stessa Brand Finance spiega a cosa è dovuto l’impatto negativo: secondo la società, il calo è stato causato “dalla riduzione della capacità sia di acquisto dei consumatori, sia di produzione delle imprese, piuttosto che all’indebolimento dell’immagine e reputazione del brand, la cui forza al momento potrebbe essere sostanzialmente analoga a quella di qualche mese fa”.

Se da una parte, quindi, la domanda è stata inesorabilmente rallentata dalla pandemia e dal conseguente lockdown, dall’altra alcune aziende sono riuscite a captare immediatamente le esigenze dei consumatori e a scegliere delle strategie differenti da altri competitor.

Crescita Fastweb: trend già in positivo e risposta tempestiva all’emergenza

C’è anche da dire, ad onor del vero, che Fastweb aveva registrato già nel primo trimestre di quest’anno dei numeri positivi su ricavi, utili e numero di clienti: nel periodo gennaio-marzo l’azienda ha acquisito 22 mila nuovi clienti, con 543 milioni di euro di ricavo (+6% rispetto al primo trimestre 2019). Non solo: Fastweb è stato uno dei primi provider a rispondere tempestivamente all’aumento di traffico durante il lockdown (un incremento di circa il 40%, soprattutto durante le ore serali), intervenendo sulle proprie infrastrutture in modo tale da supportare picchi di dati di 4,4 Terabit al secondo, ben al di sopra dei picchi effettivi registrati durante l’emergenza, mantenendo così il servizio fluido e meno soggetto ai rallentamenti che in tanti hanno lamentato nei mesi più difficili.

Fastweb, inoltre, ha confermato gli investimenti e gli obiettivi a medio termine per il 5G e per il lancio delle prime offerte FWA basate su questa tecnologia, per integrare la banda ultralarga già esistente.

Una strategia, quella del provider guidata dall’amministratore delegato Alberto Calcagno, più attiva rispetto a buona parte della concorrenza, la quale ha puntato soprattutto ad un contenimento delle conseguenze negative della pandemia.

Attendiamo, quindi, di scoprire quali saranno i trend relativi al Made in Italy per il trimestre che si è appena concluso e per prossimi mesi di quest’anno, sperando di averci lasciato definitivamente alle spalle il periodo più difficile.

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.