Internet senza limiti: l’attacco di AT&T e Verizon

Internet senza limiti: l’attacco di AT&T e Verizon
Il post ti è stato utile?
di | 20-09-2016 | Internet ADSL e Fibra, News e Varie

internet senza limitiLanciati negli Usa due abbonamenti innovativi per il traffico internet senza limiti (anche se prevedono vincoli sulle prestazioni). Gli operatori Verizon e At&T mettono così a rischio il business broadband via Dsl, favorendo invece quello via fibra. Più spazio anche a 5G, IoT, cloud e big data.

Il futuro dell’ offerta internet senza limiti

Le novità lanciate dagli operatori mobile statunitensi T-Mobile e Sprint rappresenterebbe una svolta nel mercato. In questo modo, infatti, i due operatori sfidanti puntano a sottrarre abbonati ai due operatori attualmente leader del mercato Usa, che sono AT&T e Verizon.

I due piani internet senza limiti – Unlimited Freedom di Sprint, e T-Mobile One – potrebbero di fatto segnare la strada per il futuro modello di business della principale fonte d’incasso del settore, ovvero il traffico dati, superando così il concetto di Data Cap/Data plan.

Gli esperti del settore assicurano comunque che si tratterà di un aggiustamento di lungo periodo, dal momento che occorrerà tempo agli utenti per abituarsi all’idea di non dover pagar due volte per la stessa cosa.

I nuovi piani internet senza limiti

Il piano di T-Mobile presenta un limite sulla massima risoluzione video, pari a 480 pixel, e un ulteriore vincolo sul tethering illimitato fruibile solo sulle reti 2G. Se il primo limite è superabile pagando 25 $ al mese, il secondo si può eliminare con 15 $ al mese.

L’offerta di Sprint, invece, presenta lo stesso vincolo sul tethering solo su reti 2G e un limite massimo di 500 kbit/s per lo streaming di musica.

Questi vincoli rappresentano un limite non indifferente , se rapportati all’odierno utilizzo medio di Internet, molto incentrato sulla fruizione di contenuti audio e video in streaming. Nonostante questo, gli analisti sono convinti che sarà solo una questione di tempo prima che gli utenti si abituino ai nuovi trend.

Inoltre, è particolarmente interessante notare che gli operatori che hanno lanciato queste novità sono fortemente impegnati nella strategia di roll out di small cell adeguatamente supportata da reti ultra broadband in fibra ottica. Quindi, nel caso in cui il nuovo trend dovesse affermarsi, sarebbe a rischio l’intero business delle connettività broadband via DSL, che lascerebbe spazio a quello della connettività via fibra ottica. Si tratta del resto dello scenario più rilevante per lo sviluppo e la diffusione dei prossimi paradigmi digitali di riferimento: 5G, IoT, Cloud, Big Data.

Tutte le offerte ADSL, Fibra ottica e WIMAX

In attesa che queste novità si sviluppino e raggiungano anche questa parte dell’oceano, vale la pena dare un occhiata alle offerte presenti sul mercato nostrano, in continuo movimento. Sulla pagina dedicata di ComparaSemplice.it trovi tutte le informazioni necessarie, e con pochi click puoi trovare la soluzione fatta su misura per te.

0321.085995