Modem Android: naviga da più dispositivi grazie al tuo smartphone

Modem Android: naviga da più dispositivi grazie al tuo smartphone
5 (100%) 1 vote
di | 08-09-2016 | Cellulari, Internet ADSL e Fibra, Telefonia, WiFi

modem AndroidSpesso può essere utile utilizzare un modem Android per collegare più dispositivi utilizzando il traffico dati Internet della propria scheda SIM. Infatti, grazie al sistema operativo Android è possibile utilizzare il proprio smartphone come modem e quindi servirsi della connessione dati del cellulare per navigare dal PC o dal tablet.

COME UTILIZZARE LO SMARTPHONE COME MODEM ANDROID 

La connessione ADSL è sicuramente comoda per navigare nel proprio appartamento o ufficio ma non può essere sfruttata anche fuori casa. Per questo motivo, potrebbe essere utile utilizzare il proprio smartphone come router, e quindi sfruttare il traffico dati della scheda SIM (Vodafone, Tim, Wind e così via) per navigare su Internet da altri device.

Android dà ai suoi clienti questa opportunità permettendo di utilizzare il cellulare come modem e di sfruttare la sua connessione dati 3G o 4G LTE. Ma come si collegano i dispositivi al modem Android per navigare in Internet? È possibile collegarli tramite WiFi, Bluetooth oppure connettività USB.

Ma state attenti: spesso i GB dei pacchetti telefonici sono limitati e quindi potreste finirli prima del previsto!

MODEM ANDROID TRAMITE HOTSPOT WIFI

Per far diventare il vostro smartphone un Modem Android potete decidete di utilizzare l’hotspot WiFi e far connettere così più dispostivi contemporaneamente. Ma come si attiva l’hotspot? Prima bisogna attivare il WiFi cliccando sull’apposita icona, poi è necessario andare nelle Impostazioni – Altro – Tethering/Hotspot portatile – Hotspot Wi-Fi. A questo punto dovete cliccare su Configura hotspot WiFi e assegnare un username e password alla rete che state creando. Se spostate l’interruttore su On potrete collegarvi da un altro smartphone proprio come si fa con il modem, quindi tramite WiFi.

Se si attiva il WiFi e si sceglie la rete con il nome assegnato, una volta inserita la password vi collegherete in un attimo!

MODEM ANDROID TRAMITE TETHERING USB

L’altra modalità per far diventare lo smartphone un modem consiste nell’utilizzo del tethering USB, collegando il cellulare al PC tramite il cavo USB per trasferire i dati.

Chiaramente, a differenza del collegamento WiFi, sarà possibile collegare soltanto due dispositivi contemporaneamente, ovvero il computer e lo smartphone su cui è inserita la SIM. Nonostante ciò, il tethering USB consente di navigare molto più velocemente rispetto alle altre modalità e la batteria non si scarica perché il cellulare è in carica tramite il cavo.

Come si utilizza lo smartphone come modem Android tramite USB? Basta accendere il PC, collegarvi il cellulare tramite un cavo USB, cliccare su Impostazioni – Wireless e Reti e spostare l’interruttore Tethering USB su ON: a questo punto, il PC si connetterà automaticamente.

MODEM ANDROID TRAMITE TETHERING BLUETOOTH

Infine ecco come far diventare il proprio cellulare un modem Android tramite il tethering Bluetooth. Il tethering Bluetooth è molto simile a quello USB perché permette la connessione di un solo dispositivo, soltanto che in questo caso non si utilizza il cavo per il collegamento ma la connettività senza fili Bluetooth. La batteria dura abbastanza perché il Bluetooth è una connessione a basso consumo, ma la velocità di navigazione non è molto alta soprattutto se si utilizzano videogiochi.

Come si collega lo smartphone al PC tramite Bluetooth? Andate su Impostazioni – Altro – Wireless e Reti – Tethering/Hotspot portatile e spostate su ON l’interrutore Tethering Bluetooth. Nel frattempo attivate il Bluetooth anche sul vostro cellulare, effettuando l’accoppiamento tra i due dispositivi.

In generale, diciamo che a livello di consumo batteria il migliore è il tethering USB, seguito da quello Bluetooth e infine dall’hotspot WiFi che rischia di far scaricare completamente la batteria dello smartphone. Il più veloce risulta essere sicuramente il collegamento USB anche se il collegamento tramite cavo permette la connessione di un solo dispositivo.

In ultimo, ComparaSemplice vi consiglia di informarvi sugli eventuali costi aggiuntivi previsti dal vostro operatore telefonico per l’attivazione del tethering, perchè a volte la connessione utilizzata su dispositivi esterni è a pagamento. Informatevi sul sito del vostro gestore oppure chiamate il numero per l’assistenza.

Per scoprire tutte le offerte Mobile più vantaggiose visitate ComparaSemplice.it e confrontate le tariffe presenti sul mercato! All’interno del nostro portale potrete votare il vostro gestore, leggere le recensioni degli altri utenti e cercare informazioni sul nostro blog!

Confronto tariffe cellulari e offerte speciali mobile

Articoli Correlati

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV