Modem libero: cosa prevedono TIM, Vodafone, Wind, Fastweb e Tiscali

Modem libero: cosa prevedono TIM, Vodafone, Wind, Fastweb e Tiscali
5 (100%) 3 votes
di | 05-12-2018 | Internet ADSL e Fibra

Come ormai molti di voi sapranno, a partire da questo mese (per i nuovi abbonamenti) e da gennaio 2019 (per i contratti già attivati) i clienti dei provider avranno diritto al modem libero: secondo quanto stabilito dall’AGCOM, quindi, gli utenti non potranno più essere obbligati ad utilizzare un dispositivo della compagnia con cui si è stato siglato il contratto, ma potranno decidere di scegliere autonomamente un dispositivo tra i numerosi in commercio. L’operatore, quindi, sarà obbligato a fornire all’utente tutte le informazioni necessarie per la corretta configurazione del modem scelto, in modo tale da utilizzare il servizio Internet senza problemi.

Dicembre è cominciato già da qualche giorno: a che punto sono le compagnie su questo fronte? Si sono già allineate alle nuove regole oppure manca ancora qualcosa? Vediamolo nel dettaglio nei prossimi paragrafi.

Sommario

Modem libero TIM

A partire dal 1 dicembre, TIM annuncia che i clienti “possono scegliere il prodotto che preferiscono per connettersi ad Internet e fruire dei servizi voce TIM”, sottolineando che “tali apparati devono avere caratteristiche tecniche adeguate alla corretta fruizione dei servizi Telecom Italia”. Per aiutare il cliente nella configurazione dei dispositivi non offerti direttamente dalla compagnia, TIM mette a disposizione sulla pagina Modem – router generico, delle informazioni tecniche su come configurare un modem correttamente per l’uso su rete ADSL, fibra misto rame o fibra ottica.

Chi attiverà un’offerta TIM Connect con modem incluso, quindi, potrà decidere di rinunciare al dispositivo (seppur fornito gratuitamente) e utilizzare il proprio, seguendo le istruzioni per la corretta configurazione.

Modem libero Vodafone

Anche il provider Vodafone adegua le proprie offerte, permettendo ai clienti di utilizzare dei dispositivi differenti rispetto alla Vodafone Station. Come spiega lo stesso assistente virtuale dell’operatore, TOBi, “Con la delibera AGCOM 348/18/CONS permetteremo l’accesso a Internet tramite modem scelti da te. Stiamo provvedendo ad adeguare la nostra rete per consentirne il funzionamento. Ne approfitto per informarti che il canone mensile non verrà adeguato e che ti consegneremo comunque la nostra Vodafone Station. Potrai utilizzarla in qualsiasi momento, in alternativa al tuo modem, per sfruttare al meglio le caratteristiche della tua offerta”.

L’operatore specifica, inoltre, che in caso di mancata restituzione della Vodafone Station al passaggio ad altro operatore, non verrà addebitato alcun costo.

Modem libero Wind

L’operatore Wind ha aggiunto sul proprio listino un’offerta alternativa alla Fibra1000, la ABSOLUTE, che prevede telefonate a consumo e Internet illimitato, senza modem incluso o a pagamento, allo stesso prezzo (24,90 euro al mese). In questo modo il cliente potrà sottoscrivere il piano e utilizzare il proprio dispositivo. Tuttavia il piano in questione non è ancora disponibile su rete FTTH, come invece prevede Fibra1000. Vedremo, quindi, se nei prossimi giorni verrà modificato qualcosa sulla nuova offerta “by Infostrada”.

Modem Libero Fastweb

Come la concorrenza, anche Fastweb apre una pagina dedicata alla configurazione di un modem alternativo per accedere ai servizi Internet del provider utilizzando un dispositivo diverso da quello dell’azienda, secondo quanto previsto dalle nuove regole in materia.

All’interno della pagina sono presenti anche delle informazioni aggiuntive al cliente: Fastweb, ad esempio, specifica che utilizzando un modem differente non si avrà diritto all’assistenza tecnica da operatore dedicato, all’aggiornamento real time del firmware, alla gestione tramite app MyFastweb e all’abilitazione dei servizi aggiuntivi, come il WOW FI o la videosorveglianza.

Fastweb, inoltre, metterà presto a disposizione un indirizzo mail dedicato per avere informazioni personalizzate in base alla tipologia di modem utilizzato. Ricordiamo, infine, che tutte le offerte Fastweb proposte attualmente hanno ancora il modem FASTGate incluso: non sappiamo se verranno lanciate in futuro tariffe senza dispositivo o se si deciderà di fare come Vodafone, ossia fornire comunque il modem e non richiedere la restituzione obbligatoria.

Modem Libero Tiscali

Il provider Tiscali si è allineato alla nuova regolamentazione aggiungendo la configurazione del modem libero sulla pagina Tiscali Assistenza presente sul portale ufficiale. In questo modo gli utenti potranno utilizzare correttamente il modem non fornito dall’operatore seguendo la guida completa e dettagliata, a partire dal collegamento alla presa telefonica.

Per quanto riguarda le tariffe Internet casa Tiscali, invece, le soluzioni sponsorizzate sul sito prevedono il modem gratis, insieme all’attivazione. Non sappiamo ancora come funzionerà la restituzione nel caso in cui si decidesse di utilizzare un modem differente da quello della compagnia.

Insomma, il modem libero comincia ad essere un punto cardine delle tariffe Internet casa dei provider, seppur con qualche aspetto ancora non chiaro e/o ambiguo: attendiamo qualche settimana o l’inizio del prossimo anno per avere un quadro più completo della situazione.

State cercando una nuova tariffa Internet per il fisso di casa vostra o dell’ufficio? Per trovare la soluzione più adatta alle vostre necessità ed esigenze vi ricordiamo che su ComparaSemplice.it potete confrontare gratis le offerte ADSL e fibra del momento in modo rapido e preciso, trovando in pochi passaggi la tariffa più conveniente, con un risparmio che potrebbe superare addirittura i 400 euro all’anno. Se preferite l’aiuto di un esperto, invece, chiamateci al numero 0321 085995 (dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 20), scriveteci una mail a info@comparasemplice.it oppure via chat direttamente sul nostro portale: la consulenza è sempre gratuita e non prevede alcun obbligo d’acquisto.

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV
0321.085995

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.