Modem libero: il TAR boccia il ricorso di TIM, nessuna sospensione

Modem libero: il TAR boccia il ricorso di TIM, nessuna sospensione
Il post ti è stato utile?
di | 19-11-2018 | Internet ADSL e Fibra, Telecom

Un paio di settimane fa vi abbiamo dato notizia del ricorso al TAR da parte di Vodafone e Fastweb per quanto concerne il modem libero: i due operatori avrebbero rivendicato la scelta dei dispositivi abbinati alle offerte come parte integrante della stessa rete e non dispositivi esterni, necessari per offrire un’alta qualità del servizio e la massima sicurezza: tuttavia, in attesa di risvolti su questo fronte, apprendiamo che lo stesso TAR ha bocciato un altro ricorso, quello presentato da TIM qualche mese fa, proprio sullo stesso argomento.

Nel caso di Telecom Italia le motivazioni della richiesta di sospensione dell’entrata in vigore della delibera (che, lo ricordiamo, è prevista per il 31 dicembre prossimo) si poggiano su motivazioni differenti rispetto a quelle dei due concorrenti citati in precedenza: il provider, infatti, teme un danno economico non indifferente, causato proprio dalla normativa sul modem libero. Non sappiamo se la decisione del TAR su Vodafone e Fastweb sarà la stessa, ma immaginiamo che i tempi saranno ancora lunghi e che tutti gli operatori dovranno adeguarsi comunque entro la fine dell’anno.ù

Sommario

Libertà di scelta per l’utente dal 31 dicembre

La delibera n 348/18/CONS, quindi, diventerà presto obbligo per tutti i provider: i clienti avranno la possibilità di scegliere un modem compatibile con l’offerta sottoscritta e l’operatore avrà l’obbligo di fornire agli stessi tutte le informazioni necessarie per poter configurare al meglio il dispositivo e avere accesso al servizio.

Questo significherà la scomparsa del modem dei provider? Immaginiamo di no: le compagnie, infatti, potranno continuare a proporre i piani con modem in vendita abbinata o a noleggio, ma tali soluzioni non dovranno essere vincolanti per l’utente, che sarà comunque libero di scegliere se attivare o meno un’offerta di questo tipo. A decadere, quindi, sarà l’obbligatorietà stessa dell’uso del terminale.

Nei casi delle offerte con modem gratuito (in comodato d’uso o in omaggio), invece, non vi sarebbero obblighi particolari, se non quello di dare la possibilità al cliente, in caso di disdetta o passaggio ad altro operatore, di restituire il dispositivo senza costi aggiuntivi o penali.

Le offerte con modem senza costi di questo periodo

Attualmente sono diversi gli operatori su fisso che prevedono il modem senza costi aggiuntivi:

  • Fastweb continua a proporre le proprie offerte ADSL e fibra con modem FASTGate incluso, in comodato d’uso gratuito;
  • anche Vodafone propone tutti i piani tariffari per la casa in abbinamento ad una Vodafone Station a 0 euro;
  • Il modem Hub Telecom sulle offerte TIM Connect di questo periodo è anch’esso a 0 euro, anche se restano dubbi sul servizio TIM Expert, che per molti avrebbe sostituito de facto proprio il costo del modem e quello di attivazione, tenendo conto dell’ammontare dovuto (331,20 euro).

Altri provider come Wind e Tiscali, inoltre, offrono spesso delle promozioni a tempo con modem in regalo o in comodato d’uso gratuito, rendendo i piani per la casa ancora più convenienti. Volete sapere quali sono quelli più convenienti per le vostre necessità ed esigenze in questo periodo? Facendo un confronto gratuito delle tariffe ADSL e fibra su ComparaSemplice.it riuscirete a trovare in poco tempo le alternative migliori, con un risparmio potenziale di oltre 400 euro all’anno. Potete anche richiedere una consulenza gratuita e senza obblighi d’acquisto: un professionista sarà a vostra completa disposizione chiamando il numero 0321 085995 (attivo dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle 20), via mail a info@comparasemplice.it oppure tramite la live chat che potete utilizzare direttamente sul nostro portale.

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV
0321.085995

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.