Osservatorio Agcom: diminuiscono gli accessi ADSL, aumenta la fibra pura

Osservatorio Agcom: diminuiscono gli accessi ADSL, aumenta la fibra pura
5 (100%) 1 vote
di | 22-10-2019 | Internet ADSL e Fibra

Agcom ha pubblicato i nuovi dati dell’Osservatorio sulle telecomunicazioni, aggiornati a giugno 2019. Dal documento è possibile trarre molte informazioni sull’andamento del mercato della telefonia e Internet. Non ultimo, il continuo calo di accessi alla rete Internet da parte di dispositivi fissi, connessi alla rete in rame (ADSL) e l’incremento degli accessi tramite rete in fibra pura (FTTH). Un segnale che va nella direzione del miglioramento della qualità dei servizi offerti a livello nazionale.

Di seguito, analizziamo i dati più interessanti per i consumatori.

Sommario

Calano gli accessi da rete fissa (-660mila in un anno)

A giugno 2019, gli accessi complessivi a Internet da rete fissa sono stati 19,81 milioni. Rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, si è registrato un calo di 660mila accessi (-3,22%). Un trend in discesa iniziato proprio a giugno 2018 e che sembra non arrestarsi. Probabile effetto della rivoluzione Iliad, che ha portato tariffe low cost, trasparenza e tanti giga di navigazione sui dispositivi mobile a partire da maggio di quell’anno. Un segnale d’insofferenza da parte dei consumatori per i contratti poco trasparenti, le tariffe elevate e le continue rimodulazioni che hanno caratterizzato l’offerta nella telefonia fissa.

A perdere più accessi in termini assoluti è il primo operatore italiano: TIM. Sono state dismesse oltre 1 milione di linee. Un calo di cui hanno beneficiato gli altri operatori, guadagnando 450mila nuovi utenti.

Fonte: Osservatorio Telecomunicazioni Agcom, II trimestre 2019

Internet e telefono fisso: le quote di mercato

Il calo di utenze TIM è risultato in un assottigliamento della quota di mercato dell’ex monopolista di 3,9 punti percentuali in un anno. Della diminuzione di market share di TIM, hanno giovato Vodafone e Fastweb, che si portano, rispettivamente, al 16,3% e al 15,1%. Wind perde qualche posizione rimanendo sopra al 14%.

Fonte: Osservatorio Telecomunicazioni Agcom, II trimestre 2019

Le ultrabroadband superano il 50%

Parlando della qualità delle connessioni, l’Osservatorio Agcom ha registrato una sostanziale crescita degli accessi attraverso reti ultrabroadband (velocità di download maggiore o uguale a 30 Mbps): +35,2% anno su anno. A giugno 2019, questo tipo di connessioni hanno superato il 50% del totale delle tecnologie per l’accesso alla rete. Tra gli operatori che offrono una velocità pari o superiore ai 100 Mbps, Fastweb detiene la quota di mercato maggiore.

Il maggior utilizzo delle reti broadband è facilmente comprensibile, data la sempre maggiore copertura delle reti in fibra ottica e l’abbattimento dei prezzi per questo tipo di connessione a partire dal 2015 a oggi.

Fonte: Osservatorio Telecomunicazioni Agcom, II trimestre 2019

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.